Carrello vuoto
Papelitos
19 Maggio

La lezione del calcio sudamericano

E la brutta figura del nostro calcio.

È nel giusto chi afferma che in Europa lo spirito latino è morto. Dalla fede al futbol, la sacralità delle nostre manifestazioni è ormai irrimediabilmente secolarizzata. Lo dimostra, da ultimo, il desolante battibecco tra Urbano Cairo e Ciro Immobile al termine di Lazio vs Torino – partita che ha condannato il Benevento in Serie B, salvando dunque i Granata.

A quanto “riporta” Ciro Immobile dal proprio profilo Instagram – e già assistiamo al teatro dell’assurdo –, il presidente del Torino gli si sarebbe rivolto a fine gara con espressioni del tipo: «Hai sputato sangue», «All’andata hai giocato da positivo al Covid». Da cui la somma indignazione di Immobile – via social, beninteso, con tanto di difesa della moglie – e la risposta ancor più piccata di Cairo, che ha rivelato come Immobile, trattato coi guanti negli anni da granata, abbia ricambiato la fiducia e l’affetto di Cairo facendo «il diavolo a quattro» (citiamo testualmente) per andarsene.

Il tutto mentre sugli spalti Claudio Lotito e lo stesso Cairo sfioravano la rissa, divisi solo dall’intervento della sicurezza. Il teatro del grottesco.

Ora, in tutta onestà, delle accuse da terza elementare di Cairo ad Immobile, così come del risentimento ex post – tra l’altro dopo aver fallito il quarto rigore stagionale – di Ciro Immobile, ci interessa il giusto (indovinate voi quanto). Il punto semmai è un altro. Mentre in Italia i litigi bambineschi e il chiacchiericcio gossipparo si prendono la scena non tanto dei social, ma dell’informazione sportiva ufficiale – mediatica e cartacea –, dall’Argentina – Paese messo al bando del moralismo occidentale dopo la morte di Maradona – ci arriva una lezione esemplare.


Alla vigilia della sfida di Primera División tra Boca Juniors e River Plate – non proprio una partita qualunque –, in casa River scoppiava un focolaio covid destinato a decimare la rosa di Gallardo (ben 15 i giocatori positivi al 16 maggio). Non solo il River non ha chiesto il rinvio della partita, ma ha giocato con grande spirito il Superclasico, terminato ai rigori (con vittoria del Boca) dopo l’1-1 dei tempi regolamentari. In tutto ciò, c’è stato anche spazio per l’esordio di Alan Diaz, portiere 21enne del River che ha parato un rigore a Carlitos Tevez.

La vicenda, che stride con quelle di casa nostra – basti pensare proprio alla sfida giocata ieri sera, rinviata il 1° marzo quando il Torino, pur essendosi allenato e non avendo che 7 positivi (non 15) nel gruppo squadra (non tutti titolari tra l’altro), aveva scelto di non partire per Roma –, rappresenta per il nostro Paese una lezione di civiltà – anche in Italia avevamo un protocollo, chiaramente mai rispettato.

Così, mentre l’Italia si ferma sullo screzio a distanza tra Cairo e Immobile, insieme a chi parla di combine e complotto verso il Sud, in Argentina si gioca per amore dello sport, nell’osservanza ferrea e incondizionata delle regole. Questa notte (alle 2 italiane) il River giocherà in Libertadores contro il Santa Fe. Indovinate l’ultima? I 15 positivi di tre giorni fa sono adesso 25. Ancora una volta, non solo il River non ha chiesto il rinvio della partita, ma sarà costretto a schierare tra i pali un giocatore di movimento (l’infortunato Perez, centrocampista) e a non avere in panchina neanche un sostituto rispetto all’11 di partenza.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Ritratti
Nazzareno Consalvi
20 Aprile 2022

Il mito del Magico Gonzalez

Sulle tracce di una leggenda di popolo.
Tifo
Lorenzo Serafinelli
17 Aprile 2022

La guerra intestina del River Plate

La dirigenza (e le autorità) contro i tifosi.
Calcio
Matteo Mancin
3 Aprile 2022

Maurizio Mosca, il colto giullare

Qual è il vero Maurizio Mosca?
Cultura
Diego Mariottini
2 Aprile 2022

Entrenamos en suelo argentino!

Lo sport argentino nel conflitto delle Malvinas.
Italia
Luca Pulsoni
30 Marzo 2022

I ragazzi che diventeranno uomini senza l’Italia ai mondiali

Storia di un disamore antico: quello tra i ragazzi italiani e il pallone.
Italia
Valerio Santori
28 Marzo 2022

La disfatta dell’Italia senza un capro espiatorio

Perché la conferma di Mancini è una buona notizia per il movimento.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
26 Marzo 2022

Capello: seguire il modello tedesco, non quello (defunto) di Guardiola

Don Fabio indica la via al calcio italiano.
Papelitos
Andrea Antonioli
25 Marzo 2022

È giusto così

Il male oscuro dell'Italia è tornato.
Italia
Raffaele Scarpellini
18 Marzo 2022

La tragica commedia del Parma di Manenti

La pagina più triste della storia dei Ducali.
Papelitos
Matteo Paniccia
9 Marzo 2022

Non tifare, investi! (e perdi)

Perché i fan token sono pericolosi.
Podcast
La Redazione
23 Febbraio 2022

Il più sudamericano dei nove italiani

Un podcast con Bruno Giordano.
Cultura
Lorenzo Serafinelli
15 Febbraio 2022

Peronismo, futbol e rivoluzione

Per una nuova Argentina fondata sullo sport.
Papelitos
Valerio Santori
7 Febbraio 2022

I want you, Serie A TIM!

Siete pronti a trasferirvi a Nuova York?
Papelitos
Valerio Santori
18 Gennaio 2022

Gli arbitri non contano più nulla

Dopo il VAR, ora addirittura le scuse dell'AIA.
Italia
Vito Alberto Amendolara
13 Gennaio 2022

L’anno del Serpente

L'Inter è ancora la squadra da battere.
Italia
Alberto Fabbri
12 Gennaio 2022

Palermo vive di calcio

Il tifo per i rosanero, il Palermo Calcio Popolare e l'amore per il meraviglioso gioco.
Papelitos
Alessandro Imperiali
9 Gennaio 2022

Chissenefrega dei tifosi

Questo, in sostanza, è il messaggio congiunto di Lega calcio e governo.
Italia
Lorenzo Serafinelli
9 Gennaio 2022

È la Lazio a sceglierti

122 anni di gioia, sofferenza e senso d'appartenenza.
Italia
Marco Armocida
6 Gennaio 2022

La crisi della Juventus non può sorprendere

Analisi alla prima parte di stagione della Vecchia Signora.
Italia
Gianluca Palamidessi
4 Gennaio 2022

Il sarrismo non esiste, Sarri sì

Il tecnico toscano ha bisogno di più tempo e meno retorica.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Dicembre 2021

Tra i tre litiganti, l’Inter gode

C'era una volta un campionato combattuto.
Italia
Michelangelo Freda
18 Dicembre 2021

Liberate la Salernitana!

Il calcio italiano si sta coprendo di ridicolo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
6 Dicembre 2021

L’Atalanta è pronta per vincere lo Scudetto

Come è cambiata quest'anno la Dea.
Cultura
Gabriele Fredianelli
30 Novembre 2021

Luciano Bianciardi e quella notte speciale a Cagliari

Conversazioni alcolico-notturne con Scopigno tra Hegel, Guttuso e Gershwin.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Novembre 2021

La normalità di Simone Inzaghi

L'allenatore dell'Inter non fa notizia, ed è un bene.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Novembre 2021

Sarri e Ancelotti parlano anche per noi

Troppe partite, troppo calcio. Ma noi tifosi siamo pronti a rinunciarci?
Estero
Luca Pulsoni
25 Novembre 2021

Orfani di Maradona

Un anno senza Diego e al calcio è già successo di tutto.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Novembre 2021

Serie A isola Felix (per gli stranieri)

Cosa ci dice la doppietta del classe 2003 giallorosso.
Estero
Vito Alberto Amendolara
17 Novembre 2021

Il tempo del Kun

Una carriera vissuta in un attimo.
Papelitos
Lorenzo Santucci
9 Novembre 2021

DAZN fa rima con disperazione

Tolta la concurrency.
Papelitos
Federico Brasile
8 Novembre 2021

Un derby che viene dal futuro

Per intensità, ritmo, qualità. La partita dell'anno.
Papelitos
Federico Brasile
1 Novembre 2021

Il Milan (in Italia) sta un passo avanti

Almeno ad oggi, almeno in Serie A.
Altri Sport
Gabriele Fredianelli
26 Ottobre 2021

Stefano Cerioni diventerà il Mancini della scherma?

Un parallelo tra i CT del fioretto e del calcio.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Ottobre 2021

Zero a zero è puro punk

Roma vs Napoli è stata la partita perfetta.
Papelitos
Federico Brasile
20 Ottobre 2021

L’Europa chiama, l’Italia non risponde

Il calcio italiano deve guardarsi allo specchio.
Tennis
Marco Armocida
19 Ottobre 2021

Radja Nainggolan, guerriero incompreso

Un giocatore irripetibile, come i suoi eccessi.
Interviste
Antonio Aloi
8 Ottobre 2021

Il pallone è rotondo come il mondo

Intervista ad Antonio Stelitano, tornato a Messina dopo aver giocato (quasi) ovunque.
Italia
Edoardo Franzosi
3 Ottobre 2021

Il Pisa parla russo

Una squadra da capogiro con un progetto serissimo alle spalle.
Papelitos
Luca Pulsoni
1 Ottobre 2021

Carlos Bilardo e il fantasma di Maradona

Il mitico ct dell'Argentina campione del mondo non sa ancora che Diego è morto.
Calcio
Gianluigi Sottile
1 Ottobre 2021

I campionati non valgono più nulla

Ormai, per le grandi squadre, è solo la Champions il metro della stagione.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
23 Settembre 2021

Anche basta

Il terribile teatrino dei calciatori allenatori.
Italia
Antonio Torrisi
22 Settembre 2021

Joe Tacopina, il primo tifoso

Il giro d'Italia del Presidente d'America a tempo determinato.
Interviste
Leonardo Aresi
21 Settembre 2021

A tu per tu con Dino Zoff

Conversazione con il campione friulano.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
21 Settembre 2021

Impossibile nascondersi

Zitto zitto, il Napoli di Spalletti è in testa alla classifica.
Italia
Antonio Aloi
18 Settembre 2021

Allenatore padre padrone

Quanto incide sul risultato finale il lavoro di un tecnico.
Papelitos
Valerio Santori
11 Settembre 2021

Il lancio degli Inter Fan Token è stato imbarazzante

Il sonno dei tifosi produce mostri.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
8 Settembre 2021

Ci son Cassano di nuovo!

Antonio pensa sia un gioco.
Estero
Vito Alberto Amendolara
6 Settembre 2021

Una follia studiata a tavolino

La sospensione di Brasile-Argentina non è puro teatro.
Papelitos
Vittorio Ray
5 Settembre 2021

Lunga vita ai fantallenatori

Vitelloni, immobili, finto-impegnati. Meravigliosamente italiani.
Italia
Michelangelo Freda
4 Settembre 2021

Il modello del Südtirol

La Bolzano biancorossa sogna il calcio che conta, ma è divisa tra tedeschi e italiani.