Ultra
26 Aprile 2024

Il girone infernale del calcio turco

Le cause profonde della questione Fenerbahce.

In Turchia il calcio, più che altrove, non è semplicemente un gioco. In Turchia il calcio è passione, caos, follia, puro dionisiaco. Una devozione al gioco maniacale, entusiastica, che ha innescato però negli ultimi anni una lunga ed incontrollata spirale di violenza, culminata a Trebisonda il 17 marzo scorso.

In Anatolia si sta giocando la partita fra Trabzonspor e Fenerbahce, due rivali protagoniste di un odio tanto recente quanto infuocato.

Tutto risale alla stagione 2010/11, l’anno della “Calciopoli turca”, quando il Trabzonspor primo a pari punti con i gialloblu si vede sottratto il titolo a causa degli scontri diretti a favore dei canarini. Poco dopo però gli istambulioti vengono incriminati dalla UEFA per illecito sportivo a causa di alcune partite comprate, tanto da essere esclusi dalla Champions League.

Une decisione che non trova d’accordo la federazione turca, la quale ha invece deciso di applicare una controversa amnistia, defraudando di fatto il Trabzon di un titolo che i tifosi considerano loro di diritto – basti pensare che nel museo del club è tutt’ora presente il piedistallo vuoto, pronto ad ospitare la coppa rubata. Da allora i rapporti fra i club sono diventati a dir poco incandescenti e la partita è sempre stata accompagnata da scontri e tensioni. Nel 2014 il match viene interrotto a causa del lancio di oggetti dagli spalti, mentre l’anno successivo l’autobus del Fener di passaggio a Trebisonda di ritorno da una partita a Rize viene assaltato dai tifosi Bordo-Mavililer addirittura a colpi di arma da fuoco.



E arriviamo così al 17 marzo 2024. Il Fenerbahce vince in casa del Trabzonspor grazie ad una rete negli ultimi minuti del belga Batshuayi. Giocatori e staff sono a centrocampo a festeggiare quando vengono assaltati da un gruppo di tifosi del Trabzonspor. La reazione naturale a quel gesto sarebbe la fuga a gambe levate dei calciatori gialloblu, che invece rimangono in campo affrontando gli ultras a viso aperto. Il campo si trasforma in un saloon, vari video mostrano proprio Batshuayi mentre rincorre a colpi di calci un tifoso, mentre la foto di Osayi in ground and pund su un aggressore è già cult.

Questa è solo l’ultima follia di una stagione caratterizzata da una lunga serie di tensioni e azioni violente, anche per gli standard turchi. La notte dell’11 dicembre infatti Halil Umut Meler, arbitro UEFA Elite tra i più noti in Turchia, viene aggredito dal Presidente dell’Ankaragücü, Faruk Koca. Solo una settimana dopo, durante la partita tra Istanbulspor e Trabzonspor, il gol degli ospiti al 68′, viziato da un presunto fallo, scatena le ire del Presidente di casa Ecmel Faik Sarıalioğlu, che al 77’ ritira i suoi dal campo.

Contrasti ULTRA

Dopo sette anni lanciamo la nostra sfida. E chiediamo il vostro sostegno per farlo. Contrasti ULTRA, il piano di abbonamenti della rivista, è lo sbocco naturale di un progetto che vuole svincolarsi dalle logiche dei trend topic e del clickbaiting, delle pubblicità invasive e degli investitori invadenti. Un progetto che vuole costruirsi un futuro solido e indipendente.

L'abbonamento darà accesso ai migliori articoli del sito e ad una newsletter settimanale di lotta, di visione e di governo. Il vostro sostegno, in questo grande passo, sarà decisivo: per continuare a rifiutare i compromessi, e percorrere fino alla fine questa strada - lunga, tortuosa, solitaria - che ci siamo scelti. Ora e sempre, il cuore resterà il nostro tamburo. Grazie.

Abbonati

Gruppo MAGOG

Michele Larosa

16 articoli
Dimitri Payet, l’odiato più amato al mondo
Ritratti
Michele Larosa
29 Marzo 2024

Dimitri Payet, l’odiato più amato al mondo

Compie oggi 37 anni un fuoriclasse dai due volti.
Leao: i giocatori come me si assumono dei rischi
Calcio
Michele Larosa
25 Marzo 2024

Leao: i giocatori come me si assumono dei rischi

Se il talento è consapevole di esserlo.
Pino Allievi: mi manca la (vera) Formula Uno
Interviste
Michele Larosa
05 Marzo 2024

Pino Allievi: mi manca la (vera) Formula Uno

Intervista a uno dei massimi esperti in materia di motori.

Ti potrebbe interessare

Perché il calcio deve avere paura di Erdogan
Calcio
Giuseppe Masciale
12 Giugno 2018

Perché il calcio deve avere paura di Erdogan

Misteri e verità sul rapporto tra la presidenza turca e il mondo del calcio.
Il Basaksehir sancisce lo strapotere di Erdogan
Calcio
Alessio Giussani
19 Luglio 2020

Il Basaksehir sancisce lo strapotere di Erdogan

Il club di Istanbul ha vinto ieri il campionato, inaugurando una nuova fase del calcio turco.
Türkgücü München, preservare le radici
Calcio
Eduardo Accorroni
13 Ottobre 2021

Türkgücü München, preservare le radici

Una squadra turca che gioca in Germania.
La Roma dovrebbe punire Cengiz Under
Papelitos
Lorenzo Santucci
14 Ottobre 2019

La Roma dovrebbe punire Cengiz Under

Cengiz Under ha sfruttato l'immagine della Roma per le sue (discutibili) battaglie politiche.
I giusti dello sport
Recensioni
Roberto Tortora
29 Luglio 2020

I giusti dello sport

Un libro collettivo, con racconti tra gli altri di Gianni Mura e Darwin Pastorin, sugli sportivi impegnati in nobili lotte politiche e sociali.