Carrello vuoto
Papelitos
19 Agosto

Ci mancava solo la Conference League

Gianluca Palamidessi

127 articoli
La competizione di cui proprio non avevamo bisogno.

L’ultima Europa League vinta dal Villarreal era iniziata il 18 agosto 2020 ed era terminata il 26 maggio 2021 a Danzica, Polonia, per un totale di nove mesi. Un record che la Conference League, questo strano mostro partorito dalle menti diaboliche dell’UEFA, supera ampiamente. Iniziata lo scorso 6 luglio (sic!) con il primo turno di qualificazione, la Conference League terminerà il 25 maggio 2022 a Tirana. Inizio luglio, fine maggio. Totale: undici mesi.

Secondo Čeferin «il nuovo torneo rende le competizioni UEFA più inclusive che mai. Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nella fase a gironi».

Più, più, più. Un’anafora martellante e sinistra, che spiega però molto bene l’obiettivo della Conference League: mungere ulteriormente una mucca priva di latte. Perché di questo si tratta, e di nient’altro. La stessa scelta di far giocare la finale a Tirana, crediamo, è indicativa. La National Arena (Arena Kombëtare), sorta grazie ai finanziamenti del progetto UEFA HatTrick, è stata inaugurata nel 2019. Lo stadio ha una capienza a dir poco patetica per una finale di un torneo tanto importante (poco più di 20.000 posti), ma la scelta dell’UEFA è chiaramente simbolica.

Scegliere Tirana per la finale di un torneo nato in risposta alla Superlega non è infatti casuale. In assenza di fondi, con piccoli e grandi club sull’orlo del fallimento, attaccarsi come sanguisughe sulle membra dolenti del calcio europeo – anche e soprattutto quelle periferiche – è l’unico modo per rimanere in vita. Disputare la finale in un quartiere sconosciuto ma riqualificato dall’UEFA (Tirana) è un messaggio molto forte a Perez, Agnelli e compagnia cantante. La UEFA tende la mano alle realtà minori, o almeno è questo quel che vorrebbe comunicare.

Eppure, tra la comunicazione e la sostanza c’è un abisso. Diamo una rapida occhiata ad alcuni numeri. Dall’inizio alla fine del torneo, le squadre partecipanti saranno in tutto 184 – almeno una per ogni federazione UEFA. Di queste 184 squadre, 46 (il 25%) scenderanno in Conference dalla Champions e dall’Europa League. Probabilmente l’UEFA si è ispirata a Dante (capovolto). Per giungere alla fase a gironi – che inizia a metà settembre – alcune squadre devono passare da tre turni di qualificazione e un turno di spareggio. La Roma, per sua “fortuna”, dovrà affrontare unicamente lo spareggio col Trabzonspor per passare alla fase a gironi. Detto in soldoni: tutte le squadre, nessuna esclusa, devono passare da un preliminare prima di ambire alla conquista del trofeo. We care about football. And about money, of course.

conference league
Praticamente la sorella sfigata dell’Europa League (e ce ne vuole!)

Il quadro, a settembre, sarà dunque così composto: 22 squadre provenienti dal circuito interno della Conference (tra turni di qualificazione e spareggi) e 10 squadre eliminate agli spareggi di UEFA Europa League. Doppia umiliazione, doppi guadagni (sempre per l’UEFA). Ma non è finita qui. Si qualificano direttamente agli ottavi solo le prime classificate di ciascun girone (otto squadre). Per stabilire le rimanenti otto, si giocherà dunque un ulteriore spareggio tra le seconde di ogni girone di Conference e le terze classificate di ogni girone di Europa League. El sueño de la razón del dinero produce monstruos (Goya, riadattato).

Ma la parte forse più triste è quella riguardante la vittoria finale. Si legge infatti dal sito ufficiale della competizione che «la vincitrice conquisterà un posto nella fase a gironi della UEFA Europa League successiva se non si è già qualificata in UEFA Champions League tramite il campionato». Che culo! Per chi ha visto Il Buco di Galder Gaztelu-Urrutia, la Conference League non può stupire più di tanto. In fondo il mondo è un posto semplice. Chi detiene il potere ha un unico compito: far credere a chi non ne ha di averne. E vissero tutti felici e contenti.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Calcio
Niccolò Maria de Vincenti
11 Maggio

Rule, Britannia!

Quattro finaliste su quattro segnano una tirannia. Perché il successo non va ricercato in bilanci e diritti TV: il beatissimus annus inglese e un po' di appunti per l'Italia.
Calcio
Gezim Qadraku
31 Agosto

Molto più di uno sport

Cosa ha veramente significato l'affare Neymar (e Mbappè) per la proprietà qatariota del Paris Saint Germain?
Editoriali
Andrea Antonioli
24 Giugno

Che stanchezza il calcio arcobaleno

Kneeling, rainbows and conformism.
Calcio
Gennaro Malgieri
24 Febbraio

Un re nella polvere

Un finale non degno di un'epopea sportiva senza precedenti.
Storie
Andrea Tavano
21 Settembre

Boris Arkadiev, maestro del calcio sovietico

Demiurgo (a sue spese) dello sport nell'URSS.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
9 Dicembre

Non studio, non lavoro, non guardo la tv

Non vado al cinema, non faccio sport.
Tennis
Marco Armocida
19 Ottobre

Radja Nainggolan, guerriero incompreso

Un giocatore irripetibile, come i suoi eccessi.
Papelitos
Federico Brasile
20 Ottobre

L’Europa chiama, l’Italia non risponde

Il calcio italiano deve guardarsi allo specchio.
Interviste
Gianluca Palamidessi
15 Agosto

Il cacciatore di stadi

Intervista a Federico Roccio.
Storie
Diego Mariottini
15 Dicembre

La sentenza Bosman è stata un autogol

Una riforma che ha stravolto il calcio europeo.
Storie
Domenico Rocca
7 Marzo

Guerra del futbol

Come (e perché) il calcio ha dato il via ad una guerra.
Storie
Luigi Della Penna
15 Giugno

Mussolini e il calcio come arma di consenso

Il Duce intuì il valore politico e sociale del pallone.
Papelitos
Matteo Paniccia
25 Luglio

La Uefa vuole schiavi gratis

Per Euro 2020 la Uefa sta raccogliendo volontari da tutto il continente, con lo scopo di “promuovere i valori dello sport”. Cosa aspetti? Iscriviti anche tu!
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
16 Agosto

In un calcio sballato, il solito Pep

Tutto cambia in questa Champions, tranne la sfortuna di Guardiola.
Papelitos
Niccolò Maria de Vincenti
16 Febbraio

Nulla è perduto

Un Napoli tirato a lucido si perde in pragmatismo nella notte del Bernabeu. Ma i conti sono aperti.
Storie
Massimiliano Vino
5 Marzo

La Fiumana, orgoglio del Carnaro

Da D'Annunzio all'annessione alla Jugoslavia: la storia di Fiume nel pallone.
Editoriali
Lorenzo Ottone
18 Dicembre

Il calcio liquido e la scomparsa del fattore identitario

Abituiamoci a tifare tutti la stessa squadra: magari una All Star europea.
Calcio
Andrea Fantucchio
15 Febbraio

Goodbye Manchester city

Chi c'è dietro alla maxi squalifica inflitta ai Cityzens.
Ritratti
Matteo Latini
18 Maggio

Quel galantuomo di Gaetano Anzalone

Tre anni fa ci lasciava un signore del pallone, presidente e primo tifoso della Roma.
Calcio
Eduardo Accorroni
9 Agosto

Il calcio in Cina è pura propaganda?

Per il governo cinese, il calcio è molto più di un semplice sport.
Calcio
Andrea Muratore
4 Dicembre

Il calcio tra politica e globalizzazione

Come lo sport più bello del mondo è stato plagiato da geopolitica e globalizzazione finanziaria.
Ritratti
Enrico Leo
30 Gennaio

Dejan Savicevic, il Genio

Il Genio nato all'ombra dei Balcani che ha stregato l'Europa.
Recensioni
Alberto Fabbri
26 Novembre

ILVA Football Club

Ai piedi degli altiforni il pallone è un inno alla vita.
Recensioni
Alberto Fabbri
27 Dicembre

Cavalli Selvaggi

"Campioni romantici e ribelli nell'Italia di piombo", raccontati da Matteo Fontana. Eclettica Edizioni.
Papelitos
Andrea Antonioli
3 Gennaio

Il “caso” Nainggolan

Sgombriamo il campo dalla morale, per favore.
Calcio
Lorenzo Santucci
11 Ottobre

Il calcio è politica

Calcio e politica hanno sempre vissuto insieme.
Ritratti
Lorenzo Santucci
7 Aprile

Le follie di Massimo Moratti

Sbagliare per amore. E vincere.
Papelitos
Luca Rubeo
13 Aprile

Ancora tu

Lo scontro tra titani termina con una netta vittoria dei blancos, guidati dal solito CR7.
Calcio
Giuseppe Masciale
12 Giugno

Perché il calcio deve avere paura di Erdogan

Misteri e verità sul rapporto tra la presidenza turca e il mondo del calcio.
Calcio
Andrea Antonioli
25 Aprile

La Roma non è pronta

Il suicidio di una provinciale.
Calcio
Michelangelo Freda
25 Marzo

Olanda, Belgio e il nuovo calcio transnazionale

La BeNeLeague, una prova tecnica di Superlega.
Calcio
Marco Armocida
8 Agosto

Lukaku al Chelsea è già Superlega

Sul ponte (italiano) sventola bandiera bianca.
Calcio
Andrea Antonioli
24 Agosto

Il Bayern Monaco non è un top club qualsiasi

Affrontare la modernità con la forza della tradizione.
Cultura
Emanuele Iorio
15 Ottobre

Un pallanuotista con la cinepresa

Nanni Moretti: regista, pallanuotista e calciofilo.
Calcio
Federico Brasile
6 Marzo

Agnelli, era meglio tacere

Il presidente bianconero ha in testa un modello di calcio esclusivo, elitario e antidemocratico.
Calcio
Luca Pulsoni
8 Febbraio

Suning naviga in cattive acque

Nel frattempo l'Inter non può concedersi distrazioni.
Calcio
28 Marzo

La feudalizzazione del calcio

Il denaro ha ormai definitivamente subordinato a sé il talento, comportando una sempre più tangibile polarizzazione tra club di prima e seconda fascia.
Calcio
Diego Mariottini
30 Giugno

Pruzzo faceva gol e se ne fregava del resto

Tra l'amore e la propria natura, scegliere comunque la seconda.
Calcio
Mattia Curmà
7 Gennaio

Frank Rijkaard, l’olandese sparito

La parabola misteriosa dell'allenatore che ha rimesso Barcelona sulla mappa del calcio.
Calcio
Alberto Maresca
20 Agosto

Il calcio a Baku

Tra politica, petrolio e assolutismo.
Storie
Alberto Maresca
18 Gennaio

Morto un Re Cecconi non se ne fa un altro

44 anni fa un omicidio assurdo, nel pieno degli anni di piombo.
Papelitos
Marco Armocida
13 Marzo

È troppo facile prendersela con Cristiano Ronaldo

Da leggenda vivente a fardello il passo è in un click.
Papelitos
Gianmarco Galli Angeli
25 Maggio

L’importanza della tradizione

Il Manchester United fa valere l'esperienza, conquistando la sua prima Europa League.
Papelitos
Alberto Fabbri
27 Maggio

Italia senza palle

Perché l'uscita dalle coppe è stata una questione di attributi.
Calcio
Gianluca Palamidessi
1 Febbraio

L’onnipotenza delle radio romane

L'amico/nemico di Roma e Lazio.
Papelitos
Luigi Fattore
27 Maggio

Gli anni d’oro

La decimotercera.
Calcio
Antonio Grimaldi
13 Dicembre

La caduta degli dei

La storia di Roberto Di Matteo, dalla Champions all'anonimato.
Storie
Emanuele Meschini
12 Novembre

Amatori Ponziana, la squadra che scelse Tito

La squadra di Trieste che giocò nel campionato jugoslavo.
Tifosi
Alberto Fabbri
17 Maggio

Psicanalisi di Curva

Scambio di epistole digitali con Giuseppe Ranieri, autore Ultras.
Calcio
Vito Alberto Amendolara
13 Gennaio

L’anno del Serpente

L'Inter è ancora la squadra da battere.