Carrello vuoto
Papelitos
17 Gennaio

Salviamo la Coppa Italia dalla sua depressione

Orari improponibili, stadi deserti, formazioni rimaneggiate. La Coppa Italia sta morendo lentamente.

Alle ore 15 di martedì scorso la barra del mio umore stava toccando notevoli picchi verso il basso. La pioggia cadeva, stanca e costante, sulla sessione universitaria, sempre nuova e sempre uguale. Con questo animo, mi sono avvicinato all’Ottavo di finale di Coppa Italia che vedeva fronteggiarsi Napoli e Perugia. È bastata la prima inquadratura alla desolante cornice di un San Paolo deserto per farmi capire che l’umore, già in basso, si sarebbe presto ulteriormente abbassato.

 

 

Che razza di competizione è mai diventata la Coppa Italia? Caratterizzata da squadre che si presentano con formazioni rimaneggiate (si badi bene, anche dalle piccole di Serie A!) e giocatori scongelati per l’occasione, da orari improponibili e da stadi tristemente vuoti.

 

 

Come biasimare i poveri napoletani che, dovendo giustamente lavorare (di martedì alle 15) non hanno avuto l’ardore di chiedere un permesso per ammirare i loro beniamini alle prese con i vari Falzerano, Bonaiuto o Nzita. Per non parlare, poi, dei tifosi venuti da Perugia (pure troppi!) per riabbracciare dopo più di dieci anni il loro storico condottiero Serse Cosmi, all’inizio del suo secondo mandato. Una marea di aspetti negativi che rendono questa competizione non degna di questo nome.

 

Fiorentina Atalanta Coppa Italia
Pol Lirola festeggia il vantaggio contro l’Atalanta, nell’ultima di Coppa Italia (foto Gabriele Maltinti/Getty Images)

 

 

Da anni, ormai, la Lega ha apparentemente abbandonato la Coppa al proprio destino, intrappolata in una formula vecchia e poco stimolante, che non riesce ad incentivare l’intrattenimento e che necessiterebbe di una rivoluzione radicale. Snobbata per la maggior parte delle volte dalle grandi squadre, che decidono di puntarci solo come obiettivo di ripiego, col tentativo di salvare una stagione dai risultati deludenti.

 

 

Compagini, che, oltretutto, entrano in gioco a partire dagli ottavi di finale, con la ghiotta possibilità di approdare in finale attraverso una manciata di partite. Il punto debole, difatti, sta proprio nei principi cardine che compongono la struttura di questa competizione. In primis, il diritto di giocare in casa. Un concetto che va contro l’essenza stessa dello sport e della competizione, e che, molto spesso, taglia in partenza le gambe alle pretese di vittoria delle piccole – vedasi Lazio v Cremonese e Napoli v Perugia, da ultime.

 

 

Solo cambiando una regola così semplice, avremmo incontri equilibrati e stimolanti, sulla falsa riga di quelli che in Inghilterra chiamano “Giant Killing”, le cadute dei Davide al cospetto dei Golia. Ci sarebbe la possibilità di assistere all’incontro di mondi distanti anni luce gli uni dagli altri. Ad un Cristiano Ronaldo che, per la prima volta, calca il terreno del Garilli di Piacenza, ed ai suoi tifosi che avrebbero l’occasione di godersi dal vivo fuoriclasse che altrimenti potrebbero vedere solamente tramite uno schermo. O pensare che il calendario possa offrirci un derby tutto veronese tra Hellas e Virtus, terza squadra della città, militante in Lega Pro ed allenata dal suo stesso presidente.

 

Siamo il paese dei campanili, del Palio Siena e della Giostra del Saracino. Materiale per intrattenere l’affamato pubblico calcistico ce ne sarebbe a bizzeffe.

 

Attendiamo, quindi, una svolta per il futuro di una Coppa che rappresenta appieno un problema atavico del nostro paese: lo spreco di un immenso potenziale. Nella speranza, per noi appassionati di calcio e sport, per dirla alla Franco Battiato, di non dover alzare ancora una volta Bandiera Bianca.

 

 

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Italia
Valerio Santori
12 Maggio 2022

Non si vince per caso

Se non ci credete, chiedete a Marotta.
Calcio
Matteo Mancin
3 Aprile 2022

Maurizio Mosca, il colto giullare

Qual è il vero Maurizio Mosca?
Italia
Raffaele Scarpellini
18 Marzo 2022

La tragica commedia del Parma di Manenti

La pagina più triste della storia dei Ducali.
Papelitos
Valerio Santori
7 Febbraio 2022

I want you, Serie A TIM!

Siete pronti a trasferirvi a Nuova York?
Papelitos
Valerio Santori
18 Gennaio 2022

Gli arbitri non contano più nulla

Dopo il VAR, ora addirittura le scuse dell'AIA.
Italia
Vito Alberto Amendolara
13 Gennaio 2022

L’anno del Serpente

L'Inter è ancora la squadra da battere.
Papelitos
Alessandro Imperiali
9 Gennaio 2022

Chissenefrega dei tifosi

Questo, in sostanza, è il messaggio congiunto di Lega calcio e governo.
Italia
Lorenzo Serafinelli
9 Gennaio 2022

È la Lazio a sceglierti

122 anni di gioia, sofferenza e senso d'appartenenza.
Italia
Marco Armocida
6 Gennaio 2022

La crisi della Juventus non può sorprendere

Analisi alla prima parte di stagione della Vecchia Signora.
Italia
Gianluca Palamidessi
4 Gennaio 2022

Il sarrismo non esiste, Sarri sì

Il tecnico toscano ha bisogno di più tempo e meno retorica.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Dicembre 2021

Tra i tre litiganti, l’Inter gode

C'era una volta un campionato combattuto.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
6 Dicembre 2021

L’Atalanta è pronta per vincere lo Scudetto

Come è cambiata quest'anno la Dea.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Novembre 2021

La normalità di Simone Inzaghi

L'allenatore dell'Inter non fa notizia, ed è un bene.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Novembre 2021

Sarri e Ancelotti parlano anche per noi

Troppe partite, troppo calcio. Ma noi tifosi siamo pronti a rinunciarci?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Novembre 2021

Serie A isola Felix (per gli stranieri)

Cosa ci dice la doppietta del classe 2003 giallorosso.
Papelitos
Lorenzo Santucci
9 Novembre 2021

DAZN fa rima con disperazione

Tolta la concurrency.
Papelitos
Federico Brasile
8 Novembre 2021

Un derby che viene dal futuro

Per intensità, ritmo, qualità. La partita dell'anno.
Papelitos
Federico Brasile
1 Novembre 2021

Il Milan (in Italia) sta un passo avanti

Almeno ad oggi, almeno in Serie A.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Ottobre 2021

Zero a zero è puro punk

Roma vs Napoli è stata la partita perfetta.
Tennis
Marco Armocida
19 Ottobre 2021

Radja Nainggolan, guerriero incompreso

Un giocatore irripetibile, come i suoi eccessi.
Italia
Edoardo Franzosi
3 Ottobre 2021

Il Pisa parla russo

Una squadra da capogiro con un progetto serissimo alle spalle.
Calcio
Gianluigi Sottile
1 Ottobre 2021

I campionati non valgono più nulla

Ormai, per le grandi squadre, è solo la Champions il metro della stagione.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
23 Settembre 2021

Anche basta

Il terribile teatrino dei calciatori allenatori.
Italia
Antonio Torrisi
22 Settembre 2021

Joe Tacopina, il primo tifoso

Il giro d'Italia del Presidente d'America a tempo determinato.
Interviste
Leonardo Aresi
21 Settembre 2021

A tu per tu con Dino Zoff

Conversazione con il campione friulano.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
21 Settembre 2021

Impossibile nascondersi

Zitto zitto, il Napoli di Spalletti è in testa alla classifica.
Italia
Antonio Aloi
18 Settembre 2021

Allenatore padre padrone

Quanto incide sul risultato finale il lavoro di un tecnico.
Papelitos
Valerio Santori
11 Settembre 2021

Il lancio degli Inter Fan Token è stato imbarazzante

Il sonno dei tifosi produce mostri.
Papelitos
Vittorio Ray
5 Settembre 2021

Lunga vita ai fantallenatori

Vitelloni, immobili, finto-impegnati. Meravigliosamente italiani.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
30 Agosto 2021

Ridateci la fascia di Davide Astori

La Lega insegna che anche la memoria ha una data di scadenza.
Papelitos
Marco Armocida
26 Agosto 2021

Ci vuole equilibrio

La stampa italiana e la sindrome da titolite.
Italia
Luca Pulsoni
24 Agosto 2021

La Serie A non par(l)a più italiano

Su 20 squadre di A, 13 hanno il portiere titolare straniero.
Italia
Gabriele Fredianelli
20 Agosto 2021

Il sentimento infinito di Borja Valero e Francesco Flachi

Quando il calcio è qualcosa di simile all'amore.
Ritratti
Edoardo Franzosi
17 Agosto 2021

Smetto quando voglio

Da campione a clochard. Le mille vite di Maurizio Schillaci.
Italia
Raffaele Scarpellini
31 Luglio 2021

Lo Scudetto dimenticato a La Spezia

Sotto le bombe i Vigili del Fuoco diventavano Campioni d'Italia.
Ritratti
Marco Metelli
23 Luglio 2021

Julio Cruz, il giardiniere di San Siro

Il dodicesimo uomo nerazzurro.
Papelitos
Luca Pulsoni
19 Luglio 2021

Il boomerang del Decreto Crescita

Il capolavoro di Mancini rischia di essere un episodio isolato.
Podcast
La Redazione
13 Luglio 2021

Lasciateci il pallone

Due chiacchiere con Francesco Repice.
Ritratti
Marco Metelli
3 Luglio 2021

La leggenda di Osvaldo Bagnoli

Compie oggi 86 anni un mito della panchina.
Ritratti
Marco Metelli
5 Giugno 2021

Alberto Malesani, l’ultimo degli umani

Sorridere in faccia al fallimento.
Papelitos
Valerio Santori
4 Giugno 2021

Il calcio spezzatino è un calcio dilaniato

Dieci partite, dieci orari differenti: è la proposta di Dazn alla Lega Calcio.
Italia
Luca Pulsoni
4 Giugno 2021

Un Italiano a La Spezia

Il Golfo dei poeti ha stregato la Serie A.
Ritratti
Luca Giannelli
29 Maggio 2021

Bruno Pesaola, napoletano d’adozione

Le estrose geometrie calcistiche attraverso il fumo delle sigarette.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Maggio 2021

Sempre il solito Conte

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.
Italia
Edoardo Franzosi
25 Maggio 2021

Salvate il Tardini, salvate Parma

Cosa si nasconde dietro al rifacimento dello stadio gialloblu.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
19 Maggio 2021

La lezione del calcio sudamericano

E la brutta figura del nostro calcio.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
16 Maggio 2021

Errare è umano, perseverare…

La classe arbitrale italiana ha bisogno di una rivoluzione.
Italia
Enrico Leo
3 Maggio 2021

Beppe Marotta, l’uomo della svolta

Da Venezia a Genova, da Torino a Milano: non si vince solo sul campo.
Ritratti
Gianluca Palamidessi
6 Aprile 2021

Pietro Vierchowod contro tutti

Compie oggi 62 anni l'ultimo Zar del calcio italiano.
Papelitos
Lorenzo Santucci
1 Aprile 2021

La giustizia sportiva è una chimera

Dalla gestione del Covid alle bestemmie.