Carrello vuoto
Critica
11 Novembre

Gagliardini e Baselli, i meravigliosi

Pippo Russo

24 articoli
E' tornato Daniele Word Cloud Adani!

Quando un grande del calcio si ritira, i giornali mobilitano i corsivisti per celebrare l’evento. Scelta dovuta in linea di principio, ma che all’atto pratico può rivelarsi infelice perché c’è corsivista e corsivista. Una verità che è stata confermata nei giorni passati, quando si è diffusa la notizia dell’addio alla carriera da parte di Andrea Pirlo. E immaginate come il campione del mondo 2006 si sarà sentito quando ha visto che la Gazzetta dello Sport gli ha dedicato un corsivo firmato da Alessandra Bocci. Roba da staccare immediatamente le scarpe dal chiodo e aderire volontariamente all’innalzamento a 67 anni dell’età pensionabile. Perché ci saranno anche lavori usuranti, ma certi trattamenti di fine rapporto sono sodomie in corpo 11. È successo così nell’edizione della rosea andata in edicola il 7 novembre. Nella pagina dei commenti c’era il pezzo della Boccina, corredata da una foto stilizzata in cui la vede ritratta in una risata sobria, in stile presidentessa dell’AAP (Associazione Astemi Pentiti). E immaginate come vi sareste sentiti, al posto di Pirlo, se qualcuno avesse scritto su di voi un simile attacco di pezzo:

È sempre stato così. Con l’occhio allungato che pareva assonnato e invece era sveglissimo, un po’ come gli occhi di un gatto che ti studia e concede confidenza quando ne ha voglia, casomai ne avesse.

Se ne arguisce che Occhi di Gatto debba averla cacata parecchio, ai tempi in cui la Boccina seguiva il Milan. Ma la vera chicca dell’articolo è arrivata subito dopo:

Andrea Pirlo è stato definito leader silenzioso, di quelli che parlano con i piedi (Lippi).

E già. C’è chi parla coi piedi e chi scrive con gli alluci.

L'ennesima "buccinata" comparsa sulla rosea
L’ennesima “boccinata” comparsa sulla rosea

Di tanto in tanto è esercizio rinfrancante leggere articoli pieni di stereotipi e luoghi comuni. Come quello di Werther Pedrazzi pubblicato dal Corriere della Sera nell’edizione del 6 novembre. Tema era il primato della Germani Brescia nel massimo campionato di basket. E poiché si parlava di un team bresciano, volevate che non ci fosse un tripudio di tondini? E infatti eccovi serviti fin dall’inizio:

Brescia, la città del tondino. Anche nel basket la sta facendo bella e “tonda”: sola in testa alla classifica, unica squadra imbattuta dopo le prime sei giornate. Impresa siderurgica, forgiata con passione e intelligenza.

E quando ci si trova dinanzi a un’impresa siderurgica bisogna spendere tutta l’enfasi del caso. Infatti Pedrazzi lo fa, tirando fuori un frammento da Mistica del Tondino:

(…) Brescia, la città del Tondino, nel basket è diventata la città del Noi.

Ma chi davvero sul Corrierone impera è Mario Sconcerti, il Pallore Gonfiato del giornalismo sportivo italiano. Nel corsivo di lunedì 6 novembre ha espresso queste lucide opinioni su Icardi e l’Inter dopo il pari dei nerazzurri contro il Torino:

Ieri è mancato Icardi, la sua uva o è zucchero o manca del rumore degli acini. Ieri ha sbagliato abbastanza da rendere inutile l’Inter.

Idem Sconcerti: ha scritto abbastanza da rendere inutile il Corrierone.

 

Vi abbiamo promesso gli Adanismi, e Adanismi siano. Al 19′ della telecronaca Sky di Inter-Torino il nostro Daniele Word Cloud Adani piazza un’evoluzione verbale che si candida già ad essere fra le migliori della stagione:

Baselli-Gagliardini è un duello meraviglioso. Baselli va molto, si inserisce tantissimo senza palla, mentre invece quando riceve sulla linea di metà campo Gagliardini molte volte è arrivato a tempo a contrastarlo pulito. Gagliardini è un centrocampista che dà molta copertura alla difesa ma si alza a pressare. L’Inter non ha un vertice basso, diciamo così, di ruolo, ma tutti, sanno svolgere quel compito, no?

E piazza lì un interrogativo di pura matrice situazionista dopo aver sparato una raffica d’affermazioni segnate da certezze incrollabili. Ma non è questo il punto. Il punto è l’aggettivo usato per etichettare il duello fra Baselli e Gagliardini: meraviglioso. E la Madonna! Cosa avrebbe mai detto d’un duello Crujiff-Beckenbauer? Deve essere proprio di bocca buona. Magari uno di questi giorni gli sentirete esclamare: “Certo che ‘sta Luciana Littizzetto è una fica spaziale!“.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Calcio
Matteo Mancin
3 Aprile 2022

Maurizio Mosca, il colto giullare

Qual è il vero Maurizio Mosca?
Italia
Raffaele Scarpellini
18 Marzo 2022

La tragica commedia del Parma di Manenti

La pagina più triste della storia dei Ducali.
Papelitos
Valerio Santori
7 Febbraio 2022

I want you, Serie A TIM!

Siete pronti a trasferirvi a Nuova York?
Papelitos
Valerio Santori
18 Gennaio 2022

Gli arbitri non contano più nulla

Dopo il VAR, ora addirittura le scuse dell'AIA.
Italia
Vito Alberto Amendolara
13 Gennaio 2022

L’anno del Serpente

L'Inter è ancora la squadra da battere.
Papelitos
Alessandro Imperiali
9 Gennaio 2022

Chissenefrega dei tifosi

Questo, in sostanza, è il messaggio congiunto di Lega calcio e governo.
Italia
Lorenzo Serafinelli
9 Gennaio 2022

È la Lazio a sceglierti

122 anni di gioia, sofferenza e senso d'appartenenza.
Italia
Marco Armocida
6 Gennaio 2022

La crisi della Juventus non può sorprendere

Analisi alla prima parte di stagione della Vecchia Signora.
Italia
Gianluca Palamidessi
4 Gennaio 2022

Il sarrismo non esiste, Sarri sì

Il tecnico toscano ha bisogno di più tempo e meno retorica.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Dicembre 2021

Tra i tre litiganti, l’Inter gode

C'era una volta un campionato combattuto.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
6 Dicembre 2021

L’Atalanta è pronta per vincere lo Scudetto

Come è cambiata quest'anno la Dea.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Novembre 2021

La normalità di Simone Inzaghi

L'allenatore dell'Inter non fa notizia, ed è un bene.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Novembre 2021

Sarri e Ancelotti parlano anche per noi

Troppe partite, troppo calcio. Ma noi tifosi siamo pronti a rinunciarci?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Novembre 2021

Serie A isola Felix (per gli stranieri)

Cosa ci dice la doppietta del classe 2003 giallorosso.
Papelitos
Lorenzo Santucci
9 Novembre 2021

DAZN fa rima con disperazione

Tolta la concurrency.
Papelitos
Federico Brasile
8 Novembre 2021

Un derby che viene dal futuro

Per intensità, ritmo, qualità. La partita dell'anno.
Papelitos
Federico Brasile
1 Novembre 2021

Il Milan (in Italia) sta un passo avanti

Almeno ad oggi, almeno in Serie A.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Ottobre 2021

Zero a zero è puro punk

Roma vs Napoli è stata la partita perfetta.
Tennis
Marco Armocida
19 Ottobre 2021

Radja Nainggolan, guerriero incompreso

Un giocatore irripetibile, come i suoi eccessi.
Italia
Edoardo Franzosi
3 Ottobre 2021

Il Pisa parla russo

Una squadra da capogiro con un progetto serissimo alle spalle.
Calcio
Gianluigi Sottile
1 Ottobre 2021

I campionati non valgono più nulla

Ormai, per le grandi squadre, è solo la Champions il metro della stagione.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
23 Settembre 2021

Anche basta

Il terribile teatrino dei calciatori allenatori.
Italia
Antonio Torrisi
22 Settembre 2021

Joe Tacopina, il primo tifoso

Il giro d'Italia del Presidente d'America a tempo determinato.
Interviste
Leonardo Aresi
21 Settembre 2021

A tu per tu con Dino Zoff

Conversazione con il campione friulano.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
21 Settembre 2021

Impossibile nascondersi

Zitto zitto, il Napoli di Spalletti è in testa alla classifica.
Italia
Antonio Aloi
18 Settembre 2021

Allenatore padre padrone

Quanto incide sul risultato finale il lavoro di un tecnico.
Papelitos
Valerio Santori
11 Settembre 2021

Il lancio degli Inter Fan Token è stato imbarazzante

Il sonno dei tifosi produce mostri.
Editoriali
Valerio Santori
8 Settembre 2021

Marcelo Bielsa, la banalità del mito

El Loco ha sempre ragione, a prescindere.
Papelitos
Vittorio Ray
5 Settembre 2021

Lunga vita ai fantallenatori

Vitelloni, immobili, finto-impegnati. Meravigliosamente italiani.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
30 Agosto 2021

Ridateci la fascia di Davide Astori

La Lega insegna che anche la memoria ha una data di scadenza.
Papelitos
Marco Armocida
26 Agosto 2021

Ci vuole equilibrio

La stampa italiana e la sindrome da titolite.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
24 Agosto 2021

Dazn ha le gambe corte

Il nostro paese è pronto per lo streaming?
Italia
Luca Pulsoni
24 Agosto 2021

La Serie A non par(l)a più italiano

Su 20 squadre di A, 13 hanno il portiere titolare straniero.
Italia
Gabriele Fredianelli
20 Agosto 2021

Il sentimento infinito di Borja Valero e Francesco Flachi

Quando il calcio è qualcosa di simile all'amore.
Ritratti
Edoardo Franzosi
17 Agosto 2021

Smetto quando voglio

Da campione a clochard. Le mille vite di Maurizio Schillaci.
Italia
Raffaele Scarpellini
31 Luglio 2021

Lo Scudetto dimenticato a La Spezia

Sotto le bombe i Vigili del Fuoco diventavano Campioni d'Italia.
Ritratti
Marco Metelli
23 Luglio 2021

Julio Cruz, il giardiniere di San Siro

Il dodicesimo uomo nerazzurro.
Papelitos
Luca Pulsoni
19 Luglio 2021

Il boomerang del Decreto Crescita

Il capolavoro di Mancini rischia di essere un episodio isolato.
Podcast
La Redazione
13 Luglio 2021

Lasciateci il pallone

Due chiacchiere con Francesco Repice.
Ritratti
Marco Metelli
3 Luglio 2021

La leggenda di Osvaldo Bagnoli

Compie oggi 86 anni un mito della panchina.
Ritratti
Marco Metelli
5 Giugno 2021

Alberto Malesani, l’ultimo degli umani

Sorridere in faccia al fallimento.
Papelitos
Valerio Santori
4 Giugno 2021

Il calcio spezzatino è un calcio dilaniato

Dieci partite, dieci orari differenti: è la proposta di Dazn alla Lega Calcio.
Italia
Luca Pulsoni
4 Giugno 2021

Un Italiano a La Spezia

Il Golfo dei poeti ha stregato la Serie A.
Ritratti
Luca Giannelli
29 Maggio 2021

Bruno Pesaola, napoletano d’adozione

Le estrose geometrie calcistiche attraverso il fumo delle sigarette.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Maggio 2021

Sempre il solito Conte

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.
Italia
Edoardo Franzosi
25 Maggio 2021

Salvate il Tardini, salvate Parma

Cosa si nasconde dietro al rifacimento dello stadio gialloblu.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
19 Maggio 2021

La lezione del calcio sudamericano

E la brutta figura del nostro calcio.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
16 Maggio 2021

Errare è umano, perseverare…

La classe arbitrale italiana ha bisogno di una rivoluzione.
Italia
Enrico Leo
3 Maggio 2021

Beppe Marotta, l’uomo della svolta

Da Venezia a Genova, da Torino a Milano: non si vince solo sul campo.
Ritratti
Gianluca Palamidessi
6 Aprile 2021

Pietro Vierchowod contro tutti

Compie oggi 62 anni l'ultimo Zar del calcio italiano.