Carrello vuoto
Papelitos
27 Maggio

Italia senza palle

Alberto Fabbri

78 articoli
Perché l'uscita dalle coppe è stata una questione di attributi.

“Tirate fuori le palle, fuori le palle! Tirate fuori le palle!” Quanto volte è successo di cantarlo alla propria squadra nella speranza di ottenere una reazione, a fronte di una prestazione scialba ed in colore, prima ancora di un pesante passivo?

 

 

Già, perché l’animo del tifoso sarà anche ingenuo e cieco d’amore, ma spesso questo “populismo da curva” riesce a porre l’accento su un aspetto fondamentale del gioco del calcio, ovvero il carattere delle squadre. Non ce ne vogliano i teorici del bel gioco, oppure i pratici del risultato, ma alla fine il football è una questione di “maroni”, per quanto troppo spesso questo tema sia relegato alla diatriba da Bar Sport ingiustamente. Di cosa parliamo? Con questo gergo colorato e figurato, ci riferiamo alla sintesi di temperamento, autostima, coraggio e dedizione su cui dovrebbe fondarsi qualsiasi prestazione, sportiva e non, per esattezza. Eppure Inter, Juventus e Napoli hanno trascurato questo requisito fondamentale.

 

 

Occasione sprecata (foto Claudio Villa – Inter/Inter via Getty Images)

 

 

Partiamo con i nerazzurri. Dopo una prestazione anonima contro un Tottenham all’epoca in crisi esistenziale, l’Inter rientrava da Wembley con zero punti nel bagaglio a mano e si giocava tutto in casa contro il PSV, già escluso da qualsiasi prosecuzione della via europea. Minuto settimo: boato al Meazza, gol dell’Internazionale? No, gli Spurs sono sotto 1-0 al Camp Nou, ma va bene comunque. Minuto tredicesimo: regalo dell’olandese agli olandesi. 0-1 e fine della corsa. Insomma, l’ultima partita del girone ha sollevato qualsiasi dubbio sulla tenuta mentale della squadra di Spalletti. Pazza per genia sì, in questo caso anche pirla, come si direbbe sotto la Madunina.

 

 

Passando alla Vecchia Signora, si potrebbe dire che il riferimento agli organi maschili, in senso metaforico, ma nemmeno troppo, si fosse già palesato nella doppia sfida con i Colchoneros. Se all’andata il Cholo aveva esaltato la virilità dei suoi di fronte alla tribuna, nonostante il coitus interruptus del VAR, al ritorno “CiErreSette” aveva invitato i tifosi ospiti ad attaccarsi ai suoi genitali, per completare degnamente la tremenda serata. Peccato che, considerando il ritorno contro i Lancieri, effettivamente sembra che le “huevos” del portoghese e compagni abbiano lasciato lo Stadium. La passività mentale degli uomini di Allegri ha lasciato sgomenti tutti. Soggiogati dal punto di vista caratteriale ed incapaci di reagire, di soffrire, di fare un fallo, i bianconeri hanno palesato un’inattesa ed incredibile fragilità psicologica. Al di là di quelli che “in coppa tifo le italiane, ma la Juve proprio no”, l’umiliazione subita dovrebbe essere da monito per l’intero movimento nostrano.

 

 

Futuro Masaniello o eterno Peter Pan? (foto Francesco Pecoraro/Getty Images)

 

 

Infine il capitolo Partenopei, o della sindrome di Peter Pan. Nuovamente ci domandiamo quando i ragazzi di Ancelotti diventeranno uomini. L’approccio alla sfida dell’Emirates Stadium è stato imbarazzante. Per ampi tratti del primo tempo la concentrazione è parsa insufficiente addirittura per un corteggiamento in orario da aperitivo, in zona Posillipo. Eppure l’Arsenal si dimostrava funambolico negli avanti, ma tutt’altro che imperforabile nella retroguardia. Davvero al Napoli basta un secondo posto, già conquistato a Natale? Quando Insigne accetterà il suo destino di capopopolo, guidando i compagni all’insurrezione contro la dispotica Signora? Il valore dei soldati è posto nelle capacità del comandante, giusto Ancellotti?

 

 

Mentre l’Inghilterra espande i confini dell’impero sul Vecchio Continente, razziando entrambi i trofei continentali, i Soloni da salotto televisivo ci offrono soluzioni a tavolino, basate su moduli, schemi ed esasperati tatticismi per riscoprire i fasti del pallone tricolore. Ovviamente l’attenzione alla tattica, da sempre tratto distintivo del nostro movimento, non va denigrata, ma non lasciamoci ingannare! Non perdiamoci in sofismi ed onanismi mentali da lavagnetta. Il calcio è un gioco semplice, contano i piedi buoni sì, ma a volte soprattutto i maroni! Teniamo a mente questo monito per la prossima stagione.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Tifo
Nicole Pezzato
9 Giugno 2022

A Venezia i bambini non tifano l’Unione

Marketing, sabermetrica ed una società confusa.
Tifo
Domenico Rocca
4 Giugno 2022

Nel nome di Antonio De Falchi

04/06/1989: il buio a San Siro.
Cultura
Annibale Gagliani
25 Maggio 2022

Enrico Berlinguer, il calciatore

Tra una passione autentica e la Juventus “comunista”.
Italia
Diego Mariottini
17 Maggio 2022

La Coppa UEFA tutta italiana della Juventus

Il primo trofeo bianconero in Europa, l'unico 100% tricolore.
Papelitos
Andrea Antonioli
5 Maggio 2022

Tradizione, mistica, religione

Así gana el Madrid.
Papelitos
Gianluca Palamidessi e Andrea Antonioli
27 Aprile 2022

Manchester City-Real è stata utopia

Tra orrori difensivi e talento smisurato dei singoli.
Papelitos
La Redazione
31 Marzo 2022

La nuova Champions sarà una Superlega

Tanto valeva fare quella originale.
Italia
Luca Pulsoni
30 Marzo 2022

I ragazzi che diventeranno uomini senza l’Italia ai mondiali

Storia di un disamore antico: quello tra i ragazzi italiani e il pallone.
Italia
Valerio Santori
28 Marzo 2022

La disfatta dell’Italia senza un capro espiatorio

Perché la conferma di Mancini è una buona notizia per il movimento.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
26 Marzo 2022

Capello: seguire il modello tedesco, non quello (defunto) di Guardiola

Don Fabio indica la via al calcio italiano.
Papelitos
Andrea Antonioli
25 Marzo 2022

È giusto così

Il male oscuro dell'Italia è tornato.
Papelitos
Matteo Paniccia
9 Marzo 2022

Non tifare, investi! (e perdi)

Perché i fan token sono pericolosi.
Podcast
La Redazione
23 Febbraio 2022

Il più sudamericano dei nove italiani

Un podcast con Bruno Giordano.
Cultura
Giuseppe Gerardi
18 Febbraio 2022

Creuza de mä

La storia d'amore tra il Genoa e Fabrizio De André.
Cultura
Andrea Mainente
10 Febbraio 2022

Vittorio Sereni e il fantasma nerazzurro

Un amore dolce e intenso come pochi, consumato a San Siro.
Cultura
Francesca Lezzi
29 Gennaio 2022

Cossiga e lo stile Juventus

Il più bianconero tra i nostri Presidenti della Repubblica.
Italia
Vito Alberto Amendolara
13 Gennaio 2022

L’anno del Serpente

L'Inter è ancora la squadra da battere.
Italia
Alberto Fabbri
12 Gennaio 2022

Palermo vive di calcio

Il tifo per i rosanero, il Palermo Calcio Popolare e l'amore per il meraviglioso gioco.
Italia
Marco Armocida
6 Gennaio 2022

La crisi della Juventus non può sorprendere

Analisi alla prima parte di stagione della Vecchia Signora.
Tennis
Vito Alberto Amendolara
6 Gennaio 2022

Bruciamo le autobiografie sportive

Liberiamoci da questa piaga.
Papelitos
Lorenzo Santucci
31 Dicembre 2021

Caro Romelu, non funziona così

Troppo facile giurare adesso amore eterno.
Papelitos
Alessandro Imperiali
26 Dicembre 2021

Il caos plusvalenze e la figuraccia della federazione

Ci risvegliamo tutti sudati, come troppo spesso capita.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Dicembre 2021

Elogio del sercio, il pallone di una volta

Quanti chili pesava la sfera della nostra scuola calcio?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Dicembre 2021

Tra i tre litiganti, l’Inter gode

C'era una volta un campionato combattuto.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
9 Dicembre 2021

Non studio, non lavoro, non guardo la tv

Non vado al cinema, non faccio sport.
Cultura
Niccolò Maria de Vincenti
9 Dicembre 2021

L’Inno della Champions

Storia della melica più celebre del Calcio.
Papelitos
Federico Brasile
8 Dicembre 2021

Siamo periferia d’Europa

Mai così impotente e lontana del centro.
Cultura
Gabriele Fredianelli
30 Novembre 2021

Luciano Bianciardi e quella notte speciale a Cagliari

Conversazioni alcolico-notturne con Scopigno tra Hegel, Guttuso e Gershwin.
Recensioni
Marco Armocida
30 Novembre 2021

All or Nothing Juventus, o della crisi di identità

Che cosa ci ha detto la serie prodotta da Amazon.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Novembre 2021

La normalità di Simone Inzaghi

L'allenatore dell'Inter non fa notizia, ed è un bene.
Podcast
La Redazione
25 Novembre 2021

Zigo contro Zigo

Gianfranco Zigoni si confessa. Dall'odio per il calcio professionistico all'amore per l'oratorio, per i grandi campioni come Best, per gli amici Vendrame e De André.
Interviste
Gianluca Palamidessi
21 Novembre 2021

The TED Inside: tifare Roma uccide

Il vero tifoso non vince mai.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Novembre 2021

A nessuno frega più niente della nazionale

E forse a nessuno gliene è mai importato davvero.
Papelitos
Federico Brasile
8 Novembre 2021

Un derby che viene dal futuro

Per intensità, ritmo, qualità. La partita dell'anno.
Italia
Pierfilippo Saviotti
7 Novembre 2021

Baùscia contro Casciavìt

Quando il derby aveva un sapore tipicamente meneghino.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
29 Ottobre 2021

L’Inter ha licenziato tre magazzinieri (ma Lautaro ha rinnovato)

Il motivo? Carenza di liquidità.
Altri Sport
Gabriele Fredianelli
26 Ottobre 2021

Stefano Cerioni diventerà il Mancini della scherma?

Un parallelo tra i CT del fioretto e del calcio.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Ottobre 2021

Zero a zero è puro punk

Roma vs Napoli è stata la partita perfetta.
Papelitos
Federico Brasile
20 Ottobre 2021

L’Europa chiama, l’Italia non risponde

Il calcio italiano deve guardarsi allo specchio.
Tennis
Marco Armocida
19 Ottobre 2021

Radja Nainggolan, guerriero incompreso

Un giocatore irripetibile, come i suoi eccessi.
Ritratti
Alberto Maresca
14 Ottobre 2021

Fabian O’Neill, un altro bicchiere grazie

Brindiamo ai 48 anni (e al talento perduto).
Papelitos
Federico Brasile
4 Ottobre 2021

Razzismo non è i cori contro Napoli

Bensì gli insulti razziali rivolti a Koulibaly, Anguissa e Osimhen.
Ritratti
Diego Mariottini
2 Ottobre 2021

Omar Sivori, l’anarchico

Sbattere in faccia al mondo il proprio talento.
Calcio
Gianluigi Sottile
1 Ottobre 2021

I campionati non valgono più nulla

Ormai, per le grandi squadre, è solo la Champions il metro della stagione.
Papelitos
Marco Armocida
30 Settembre 2021

L’Italia chiamò

La Juventus è tornata (italianissima).
Papelitos
Gianluca Palamidessi
29 Settembre 2021

Non ditelo a Florentino

Lo Sheriff Tiraspol dà una lezione al Real e ai (pre)potenti del calcio.
Interviste
Leonardo Aresi
21 Settembre 2021

A tu per tu con Dino Zoff

Conversazione con il campione friulano.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
21 Settembre 2021

Impossibile nascondersi

Zitto zitto, il Napoli di Spalletti è in testa alla classifica.
Papelitos
Valerio Santori
15 Settembre 2021

Da Malmö a Malmö

Sta tornando la Juventus di Allegri?
Cultura
Emanuele Meschini
14 Settembre 2021

Non escludo il ritorno

La storia d'amore tra Franco Califano e l'Inter.