Tifo
27 Ottobre 2022

Lazio-Salernitana, la vergogna sui biglietti del settore ospiti

La Curva Sud Siberiano ha comunicato che non partirà alla volta di Roma.

Con un comunicato apparso sul canale social di riferimento, la Curva Sud Siberiano della Salernitana ha annunciato che non partirà alla volta di Roma per assistere all’incontro contro la Lazio di domenica 30 ottobre prossimo. Il motivo sta, evidentemente, nella decisione della Questura di ridurre drasticamente il numero di biglietti per il settore ospiti (appena 500 contro i 2800 inizialmente paventati) per motivi di ordine pubblico. Una decisione che, al netto della folle premessa (Lazio vs Salernitana giudicata come partita da bollino rosso del tifo, ma in base a cosa?), fa il paio con il prezzo dei biglietti sancito da Lotito per quei pochi – a questo punto pochissimi – tifosi che partiranno alla volta di Roma: 42€.

“500 biglietti significa fare una lotteria tra chi deve partire e chi deve rimanere a casa e noi questa cosa non la faremo mai. Noi non ci saremo e chiediamo a tutta la tifoseria salernitana di fare altrettanto. Quel settore deve rimanere vuoto e deve rappresentare la vergogna di una decisione presa senza alcun senso logico. Sia chiara una cosa: chi non si attiene a quanto scritto, sarà considerato controcorrente e nostro nemico”.

Un comunicato durissimo, dunque, ma in linea con l’amore collettivo che nel tempo ha sempre manifestato la tifoseria granata. E pensare che lo scorso anno, era il 7 novembre del 2021, Lazio vs Salernitana fu un vero e proprio show dei tifosi ospiti. Al punto che la stessa Società biancoceleste, a quattro giorni dalla partita, aveva annunciato sul proprio sito:

“la S.S. Lazio comunica che, in giornata, verrà aperta solo ed esclusivamente ai tifosi della Salernitana una parte della Curva Sud in virtù del fatto che il settore ospiti è attualmente esaurito e viste le ulteriori richieste ricevute. Si ricorda ai tifosi della Lazio di non acquistare i tagliandi della Curva Sud poiché è stato autorizzata l’apertura del settore solo come ampliamento del Settore Ospiti”.

Quest’anno i tifosi biancocelesti viaggiano su ben altri numeri rispetto a quelli dello scorso anno (quarti per media tifosi in casa in Serie A), ma rimane l’assurdo di fondo. Forse non è fuori luogo ricordare come un episodio molto simile fosse capitato lo scorso anno per Milan vs Fiorentina, quando furono gli stessi tifosi rossoneri a pretendere il settore ospiti pieno di tifosi viola. In attesa di vedere come si comporteranno i tifosi della Lazio, è lecito chiedersi: dove è finito il rispetto per l’amore dei tifosi?

Gruppo MAGOG

La Redazione

77 articoli
In Arabia tutto ha un prezzo, ma proprio tutto
Altro
La Redazione
13 Gennaio 2024

In Arabia tutto ha un prezzo, ma proprio tutto

Vuoi guadagnare 3000€ al mese per giocare a calcio? In Arabia Saudita puoi, manda il tuo curriculum!
Grande Tragico Torino
Podcast
La Redazione
03 Dicembre 2023

Grande Tragico Torino

Un podcast con Massimo Fini.
In Europa non si dribbla più
Calcio
La Redazione
22 Ottobre 2023

In Europa non si dribbla più

E in Spagna se ne parla con una certa insistenza.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

L’Italia delle canaglie
Podcast
La Redazione
07 Ottobre 2022

L’Italia delle canaglie

Due chiacchiere con Angelo Carotenuto sul suo ultimo libro (capolavoro): Le Canaglie (Sellerio 2020).
Lazio contro Roma, due anime diverse
Interviste
Marco Impiglia
18 Marzo 2023

Lazio contro Roma, due anime diverse

Un'intervista doppia per indagare storia e carattere delle due tifoserie.
Il volto (s)coperto di Fabrizio Toffolo
Recensioni
Lorenzo Serafinelli
28 Gennaio 2023

Il volto (s)coperto di Fabrizio Toffolo

Volti coperti è un docufilm imperdibile.
A difesa di Sergej Milinković-Savić
Calcio
Giovanni Casci
12 Luglio 2023

A difesa di Sergej Milinković-Savić

Se il serbo va in Arabia, non è solo per soldi.
Sante Ancherani, il primo re di Roma
Ritratti
Diego Mariottini
09 Settembre 2022

Sante Ancherani, il primo re di Roma

Il 9 settembre del 1971 veniva a mancare una leggenda della Lazio.