Critica
08 Gennaio 2023

Lega Calcio e DAZN, il gatto e la volpe

Le colpe di un disastro annunciato sono da spartire equamente.

Nella Premessa alle sue Lettere di Berlicche, C.S. Lewis scrive che “vi sono due errori, uguali e opposti, nei quali la nostra razza può cadere nei riguardi dei diavoli. Uno è di non credere alla loro esistenza. L’altro, di credervi, e di sentire per essi un interesse eccessivo e non sano”. Ecco, a noi poveri cornuti e mazziati utenti (ma quali tifosi!) dei repentini e scriteriati sberleffi di DAZN ci interessa per il tempo di un battito di ciglia. Siamo pronti, subito, a riposizionarci sul divano unti grassi e bisunti, sbraitando verso la televisione dopo l’ennesimo episodio dubbio deciso dalla dea VAR.

Del resto nei confronti di DAZN, proprio come dei diavoli, o ce ne freghiamo del tutto – e allora ecco la via del Pezzotto, romanticissima certo ma poco ortodossa (il modo migliore per scacciare il diavolo, diceva comunque Lutero, è di deriderlo e insultarlo) – o nutriamo un interesse eccessivo, non accorgendoci che dietro ai molteplici inganni, prese per il culo, aumenti al prezzo dell’abbonamento e scuse continue per un servizio presuntuoso e scadente, si nasconde un gatto dai baffi molto lunghi e dallo sguardo furtivo, tanto più assente quanto più è presente nelle retrovie: la Lega Calcio.

Ne parlavamo già ad agosto, quando appunto la Lega riproponeva lo spot di tre anni datato contro la pirateria: “Si tratta di una campagna grottesca, oggi ancor di più: nell’anno in cui per vedere il pallone serviranno tre abbonamenti a tre piattaforme diverse. […] Ora naturalmente è partito il tiro al colosso (d’argilla): i politici strumentalizzano il tema per la campagna elettorale, i presidenti lamentano disagi inammissibili, la Lega Serie A valuta azioni legali.

Troppo facile così, prendersela con DAZN e con il suo (dis)servizio di streaming senza ricordarsi di chi le ha dato in mano la pistola fumante e di chi le ha consentito di utilizzarla. A partire dall’Assemblea di Lega Serie A, dai presidenti.”


CONTINUA ALL’INTERNO DEL NOSTRO GAZZETTINO DOMENICALE! ISCRIVITI GRATUITAMENTE

SUPPORTA !

Ormai da anni rappresentiamo un’alternativa nella narrazione sportiva italiana: qualcosa che prima non c’era, e dopo di noi forse non ci sarà. In questo periodo abbiamo offerto contenuti accessibili a tutti non chiedendo nulla a nessuno, tantomeno ai lettori. Adesso però il nostro è diventato un lavoro quotidiano, dalla prima rassegna stampa della mattina all’ultima notizia della sera. Tutto ciò ha un costo. Perché la libertà, prima di tutto, ha un costo.

Se ritenete che Contrasti sia un modello virtuoso, un punto di riferimento o semplicemente un coro necessario nell'arena sportiva (anche quando non siete d’accordo), sosteneteci: una piccola donazione per noi significa molto, innanzitutto il riconoscimento del lavoro di una redazione che di compromessi, nella vita, ne vuole fare il meno possibile. Ora e sempre, il cuore resterà il nostro tamburo.

Sostieni

Gruppo MAGOG

Ogni benedetta domenica
Cultura
Gianluca Palamidessi
31 Dicembre 2022

Ogni benedetta domenica

Per Joseph Ratzinger il calcio è un'anticipazione del Paradiso.
Sabatini: il Napoli gioca un calcio erotico
Calcio
Gianluca Palamidessi
29 Dicembre 2022

Sabatini: il Napoli gioca un calcio erotico

L'intervista dell'ex ds della Salernitana al Corriere dello Sport è ossigeno puro.
La partita del secolo
Papelitos
Gianluca Palamidessi
19 Dicembre 2022

La partita del secolo

Argentina-Francia è stata una metafora dell'esistenza.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

La Serie B è un enorme conflitto di interessi
Calcio
Michelangelo Freda
06 Giugno 2019

La Serie B è un enorme conflitto di interessi

L'annus horribilis della Serie B tra stravolgimenti, sentenze ad personam e clamorose smentite.
Il Coronavirus e la miseria del calcio italiano
Papelitos
Niccolò Maria de Vincenti
05 Marzo 2020

Il Coronavirus e la miseria del calcio italiano

È arrivato il momento di azzerare la governance del calcio nazionale.
Ridateci la fascia di Davide Astori
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
30 Agosto 2021

Ridateci la fascia di Davide Astori

La Lega insegna che anche la memoria ha una data di scadenza.
Le scimmie siete voi
Papelitos
Lorenzo Santucci
17 Dicembre 2019

Le scimmie siete voi

Avete visto le tre scimmie dipinte all'ingresso della Sala Assemblee della Lega Calcio?
Supercoppa Italiana, un’ipocrisia nazionale
Calcio
Michelangelo Freda
27 Novembre 2018

Supercoppa Italiana, un’ipocrisia nazionale

Dai segni rossi sul viso alla finale di Supercoppa in Arabia Saudita la strada è breve.