Carrello vuoto
Papelitos
7 Settembre

Piuttosto che mollare, morire. Maradona torna ad allenare

El Pibe de Oro è il nuovo allenatore del Gimnasia.

Ci eravamo a abituati a vederlo pasciuto e tronfio, volontario prigioniero di una gabbia dorata emiratina, costruita intorno alla sua leggenda. Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi, aveva deciso di fermare il tempo tra un passato glorioso e un futuro incerto, regalandosi un presente in precario equilibrio tra l’anonimato in panchina e l’attrazione da circo. Perché in fondo la carriera di allenatore di Maradona, professione ufficiale sulla carta d’identità di D10S, è stata breve e decisamente irrilevante in Asia Occidentale. D’altronde, non poteva essere altrimenti. Non ha mai convinto l’idea che l’attore principale del Gioco nella sua massima espressione potesse davvero accettare il ruolo di comparsa, relegato in un calcio farlocco puntellato solo talvolta da qualche vero giocatore, disposto a svernare sotto il sole del deserto.

 

È sempre sembrato quasi un pacifico isolamento da una vita vissuta in costante fast forward, una pausa dal suo mondo complesso, sedotto dalla prospettiva di un’esistenza comoda, in cui gli sceicchi si facevano bella mostra della sua presenza, al pari delle Ferrari variopinte che sfrecciano nell’artificialità di Dubai, Abu Dhabi e Doha. Il biennio alla guida della “sua” Seleccion aveva rappresentato una parentesi che ci aveva seriamente illuso che Diego avesse scelto la propria strada. Alla guida dell’Albiceleste, da selezionatore, aveva riacceso i riflettori sulla sua dimensione sportiva, fatta di scelte forti, conferenze stampa in trincea contro tutto e tutti. Semplicemente Diego, come sempre.

 

Maradona nel 2010, come allenatore dell’Albiceleste (foto di Kevork Djansezian/Getty Images)

 

Non aveva fatto nemmeno peggio dei precedenti C.T., raggiungendo in Sud Africa degli onesti quarti di finale, dopo aver agguantato il pass per i mondiali consegnando, nel diluvio biblico del Monumental, una delle nottate più incredibili del calcio latino. Poi una decade di nulla, spesa a lanciare saette mediatiche dal suo scranno privilegiato contro chiunque si frapponesse tra lui e la sua visione, sovente distorta, del calcio mondiale. Spesso, se non sempre, inadeguato ‘vate’ di un mondo che gli è sfuggito dalle mani e di cui spera di catalizzare l’attenzione sbraitando come un bambino che ha perso la mamma in un supermercato.

 

L’anno passato aveva stupito accettando di trasferirsi a Cualicán, nel Sinaloa, tristemente nota come una delle capitali mondiali del narcotraffico, e con i Dorados, modesta squadra della Serie B messicana, aveva raggiunto l’impensabile traguardo della finale playoff nella serie cadetta. Il nostos del Pibe Odisseo si è finalmente concluso e ha chiuso un cerchio aperto tanti anni fa tornando a casa. A La Plata, il Gimnasia Y Esgrima ha offerto al Diego nazionale un contratto da allenatore della propria squadra, ma soprattutto un’occasione, forse l’ultima, per concedere a D10S la chiave per rientrare nel calcio, quello vero.

 

In Argentina troverà il popolo che lo ha sempre amato, che gli ha perdonato gli errori e concesso indulgenza eterna al di là di tutto; ma anche i molti proci, avversari che la sua dissennatezza ha contribuito ad accrescere. Sia di fronte agli uni che agli altri avrà il peso della responsabilità di prendere una decisione che da troppo tempo rimanda. È ora di crescere, di diventare un allenatore vero, indipendentemente dal successo, per riprendere una storia che è da troppo tempo ferma a una provetta con tracce di efedrina. Suerte, Diego. Il calcio ti aspetta ancora.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Storie
Vito Alberto Amendolara
14 Giugno 2022

Il Che Guevara sportivo

Se la dimensione sportiva segna la vita del guerrigliero più famoso.
Italia
Gabriele Fredianelli
6 Giugno 2022

Massimiliano Alvini, la gavetta in persona

Un uomo che vive per allenare, non il contrario.
Cultura
Diego Mariottini
2 Aprile 2022

Entrenamos en suelo argentino!

Lo sport argentino nel conflitto delle Malvinas.
Podcast
La Redazione
23 Febbraio 2022

Il più sudamericano dei nove italiani

Un podcast con Bruno Giordano.
Cultura
Lorenzo Serafinelli
15 Febbraio 2022

Peronismo, futbol e rivoluzione

Per una nuova Argentina fondata sullo sport.
Estero
Eduardo Accorroni
3 Febbraio 2022

Mikel Arteta è un maniaco del controllo

È lui il vero erede di Pep Guardiola?
Interviste
Mattia Di Lorenzo
20 Gennaio 2022

Mario Kempes: dalla strada alle stelle

La nostra intervista a un mito vivente del fútbol.
Italia
Gianluca Palamidessi
4 Gennaio 2022

Il sarrismo non esiste, Sarri sì

Il tecnico toscano ha bisogno di più tempo e meno retorica.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
29 Dicembre 2021

Calciatori, state attenti: meno partite significa meno soldi

Salute contro denaro, chi la spunterà?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Dicembre 2021

Tra i tre litiganti, l’Inter gode

C'era una volta un campionato combattuto.
Estero
Luca Pulsoni
25 Novembre 2021

Orfani di Maradona

Un anno senza Diego e al calcio è già successo di tutto.
Estero
Marco Marino
22 Novembre 2021

Il calcio senza pazienza

Quando cambiare allenatore diventa il gioco preferito.
Estero
Vito Alberto Amendolara
17 Novembre 2021

Il tempo del Kun

Una carriera vissuta in un attimo.
Ritratti
Marco Metelli
17 Novembre 2021

Louis van Gaal, maestro di vita

L'evoluzione di un allenatore incredibile.
Interviste
Eduardo Accorroni
14 Novembre 2021

Conta vincere, conta il risultato

Intervista a Stefano Cusin, allenatore del Sud Sudan.
Estero
Diego Mariottini
20 Ottobre 2021

Il caos calmo di Claudio Ranieri

Compie 70 anni un uomo innamorato del calcio (e della vita).
Papelitos
Paolo Pollo
10 Ottobre 2021

La presunzione degli allenatori olandesi

Il dogma prima di tutto.
Interviste
Antonio Aloi
8 Ottobre 2021

Il pallone è rotondo come il mondo

Intervista ad Antonio Stelitano, tornato a Messina dopo aver giocato (quasi) ovunque.
Papelitos
Luca Pulsoni
1 Ottobre 2021

Carlos Bilardo e il fantasma di Maradona

Il mitico ct dell'Argentina campione del mondo non sa ancora che Diego è morto.
Italia
Antonio Aloi
18 Settembre 2021

Allenatore padre padrone

Quanto incide sul risultato finale il lavoro di un tecnico.
Estero
Vito Alberto Amendolara
6 Settembre 2021

Una follia studiata a tavolino

La sospensione di Brasile-Argentina non è puro teatro.
Ritratti
Raffaele Scarpellini
2 Settembre 2021

Emiliano Martinez è Argentina pura

Il "Dibu" nell'arte dell'inganno.
Ritratti
Marco Metelli
29 Agosto 2021

Enzo Maresca il saggio

Un allenatore da seguire.
Cultura
Lorenzo Serafinelli
22 Agosto 2021

Quella canalla di Fontanarrosa

In una vita spesa tra china e parole il Rosario Central è stata la vera passione del 'Negro'.
Ritratti
Paolo Cammarano
14 Agosto 2021

Jorge Valdano e il gioco infinito

L'ultimo poeta del fútbol.
Interviste
Mattia Di Lorenzo
4 Agosto 2021

Fernando Signorini, all’ombra di Maradona

Due chiacchiere con lo storico preparatore di Diego.
Interviste
Leonardo Aresi
30 Luglio 2021

Conversazione con Jorge Burruchaga

A tu per tu con il campione argentino.
Ritratti
Marco Metelli
23 Luglio 2021

Julio Cruz, il giardiniere di San Siro

Il dodicesimo uomo nerazzurro.
Cultura
Sergio Taccone
20 Luglio 2021

Osvaldo Soriano, del San Lorenzo

Il fútbol come riassunto dell'esistenza.
Ritratti
Gianluigi Sottile
14 Luglio 2021

Luis Enrique, leader e gentiluomo

L'allenatore che non accetta compromessi.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
11 Luglio 2021

Finalmente Leo, finalmente Argentina!

L'Albiceleste vince la Copa America.
Italia
Paolo Cammarano
10 Luglio 2021

Maurizio Sarri torna alle origini

La Lazio non è la Juventus, per sua fortuna.
Ritratti
Marco Metelli
3 Luglio 2021

La leggenda di Osvaldo Bagnoli

Compie oggi 86 anni un mito della panchina.
Altro
La Redazione
28 Giugno 2021

I colletti bianchi

Maestri, Episodio II: Vladimir Dimitrijević.
Tennis
Enrico Ricciulli
26 Giugno 2021

Juan Martìn Del Potro, eroe del popolo

Un gigante dal cuore d'oro che lotta per non arrendersi.
Ritratti
Marco Metelli
5 Giugno 2021

Alberto Malesani, l’ultimo degli umani

Sorridere in faccia al fallimento.
Ritratti
Luca Giannelli
29 Maggio 2021

Bruno Pesaola, napoletano d’adozione

Le estrose geometrie calcistiche attraverso il fumo delle sigarette.
Italia
Lorenzo Fabiano
28 Maggio 2021

Anche le belle storie finiscono

Juric e il Verona, un divorzio all'italiana.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
19 Maggio 2021

La lezione del calcio sudamericano

E la brutta figura del nostro calcio.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
6 Aprile 2021

Lasciate riposare Maradona

Non l'abbiamo fatto vivere, e neanche morire, in pace.
Ritratti
Antonio Torrisi
3 Aprile 2021

La vita di Maxi Lopez è una serie tv

Con l'evoluzione umana del protagonista.
Editoriali
Gianluca Palamidessi
23 Marzo 2021

Il calcio è diventato noioso

La meccanica del gioco ha vinto sull'intuizione dei singoli.
Estero
Marco Metelli
22 Marzo 2021

Walter Samuel, l’ultimo muro difensivo

La nobile arte dello Stopper.
Ritratti
Matteo Mancin
19 Marzo 2021

Carlo Mazzone è vittima della retorica nostalgica

Cosa ha rappresentato il Mazzone allenatore.
Ritratti
Marco Armocida
17 Marzo 2021

Giovanni Trapattoni, il contadino che conquistò il mondo

Compie 82 anni l'allenatore italiano più vincente di sempre.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
15 Marzo 2021

Certe giocate ti rimettono al mondo

De Paul, Lautaro, Lamela: semplicemente grazie.
Italia
Paolo Pollo
1 Marzo 2021

Quanto ci mancano i Toscani

Allegri, Spalletti, Sarri, Mazzarri: non conoscevamo la noia.
Editoriali
Carlo Brigante
9 Febbraio 2021

Il calcio di strada è meglio della scuola

O quantomeno delle scuole calcio.
Calcio
Gianluca Palamidessi
6 Febbraio 2021

Meglio di Inzaghi la Lazio non potrebbe chiedere

Ottimo allenatore, grande tifoso.
Calcio
Gianluca Palamidessi
1 Febbraio 2021

L’onnipotenza delle radio romane

L'amico/nemico di Roma e Lazio.