Carrello vuoto
Papelitos
1 Settembre

Alleluja! Il mercato è finito (forse)

Luca Pulsoni

80 articoli
Siamo usciti stanchi e nauseati da questa sessione.

Le porte dello Sheraton Hotel si sono chiuse alle 20 in punto. Poco prima le dirette no stop avevano snocciolato i nomi degli ultimi “botti” del mercato, tra vecchie conoscenze e giovani in cerca di gloria. Le trattative sono chiuse, le agenzie di procuratori ripongono i propri cavalli di razza nelle scuderie in attesa della finestra invernale di gennaio. Fino ad allora potremo tirare una boccata d’ossigeno e goderci finalmente il calcio giocato senza ansie e patemi partoriti dagli affari in corso. Perché diciamolo pure: iniziare il campionato a mercato ancora in corso dà fastidio a molti, allenatori in primis.

Quello che un tempo, quando sotto gli ombrelloni migliaia di appassionati sfogliavano giornali e riviste a caccia dell’arrivo del nuovo campione, era un conglomerato di sogni e aspettative per l’imminente stagione, si è trasformato in un pericoloso gioco perverso. Il calciomercato spopola tra i fantacalcisti, coloro i quali deviano la loro presunta passione per il calcio in un gioco precipitato in un’oscura dimensione patologica.

Il fantacalcio la fa facile e si lega alla pericolosa logica del malandato pallone moderno: il calcio è questione di numeri, medie aritmetiche impreziosite dai bonus e logorata dai temuti malus. Il calcio non è scienza e chi sostiene il contrario ha un serio problema con lo sport. Lasciamo ad altro l’astrofisica, caro Pep. Il mercato degli sceicchi e delle ricche scuderie di procuratori ha scavato un solco profondo con il calcio giocato. Il calciomercato dei petrodollari e le dirette fiume hanno inghiottito quel poco di romanticismo di cui si nutriva il calcio d’estate. Tutto è diventato frenetico, convulso, invadente. In un campo di gioco immaginario privo di tifosi in cui rotolano soltanto gruzzoli di denaro.



Il calciomercato che ha portato via dalla Serie A Ronaldo, Lukaku, Hakimi, Donnarumma e De Paul si è chiuso con qualche sussulto: Zaccagni alla Lazio, Messias al Milan, la solita rivoluzione del Genoa (presi Maksimovic, Fares, Touré e Caicedo al termine di una giostra di più di 50 operazioni tra entrate e uscite), il tris del Torino con Brekalo, Zima e Praet dopo la sfuriata di Juric, e gli ingaggi last minute di Keita Balde (finito al Cagliari) e Ciccio Caputo (approdato alla Sampdoria). “Colpetti” alimentati dalla spinta mediatica di giornali e TV, con cronisti d’assalto incravattati e affamati di scoop. Mentre all’estero il Chelsea strappava Saul all’Atletico Madrid e i Colchoneros si consolavano con il ritorno del figliol prodigo Griezmann.

Nonostante i piagnistei di Florentino Perez e dei paladini della Superlega, il mercato segnato dal Covid ha prodotto alcune operazioni che disegnano una nuova geografia continentale. I cambi di casacca di Messi e Ronaldo hanno impoverito Barca e Juventus ma rinvigorito le ambizioni di PSG e Manchester United. I parigini, gli unici a potersi permettere una riserva di lusso come Donnarumma e il tridente da capogiro Messi-Neymar-Mbappè, si apprestano a recitare il ruolo di superpotenza al pari del Manchester City (117 milioni per Grealish) e del Chelsea (115 milioni per Lukaku). Insomma, il mercato ha ampliato la forbice tra i club europei: ricchi ancora più ricchi, poveri ancora più poveri.

Ma la gioia per la chiusura del mercato va oltre ogni considerazione tecnica che soltanto il campo (giudice sacro e inappellabile) può smentire o confermare. Nel frattempo torniamo a godere il calcio nel nostro antico tradizionalismo di appassionati e tifosi. Dopo mesi di tormentate trattative, sondaggi e corteggiamenti, ne avevamo proprio bisogno.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Estero
La Redazione
19 Marzo 2022

Haaland, quando troppo è troppo?

Prima o poi ci sarà un limite.
Italia
Guglielmo Russo Walti
29 Gennaio 2022

Con Vlahovic la Juventus è andata all-in

Arrivabene ha mentito a tutti.
Papelitos
Lorenzo Santucci
31 Dicembre 2021

Caro Romelu, non funziona così

Troppo facile giurare adesso amore eterno.
Papelitos
Alessandro Imperiali
29 Dicembre 2021

Cosa ci fa Er Faina a Sportitalia?

O della crisi irreversibile dell'informazione sportiva in Italia.
Papelitos
Alessandro Imperiali
26 Dicembre 2021

Il caos plusvalenze e la figuraccia della federazione

Ci risvegliamo tutti sudati, come troppo spesso capita.
Estero
Eduardo Accorroni
16 Dicembre 2021

Tutti contro la Coppa d’Africa

Tranne gli africani, che però contano meno di zero.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
3 Dicembre 2021

Commisso solo contro tutti

Il patron viola è tornato all'attacco su procuratori e agenti.
Recensioni
Marco Armocida
30 Novembre 2021

All or Nothing Juventus, o della crisi di identità

Che cosa ci ha detto la serie prodotta da Amazon.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Novembre 2021

Sarri e Ancelotti parlano anche per noi

Troppe partite, troppo calcio. Ma noi tifosi siamo pronti a rinunciarci?
Ritratti
Marco Metelli
30 Settembre 2021

Nel nome del figlio

Son Heung-Min, un calciatore pazzesco dalla storia incredibile.
Papelitos
Luca Rubeo
24 Settembre 2021

Ridateci la Gioconda

Donnarumma è vittima o partecipe delle manovre di Raiola?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
23 Settembre 2021

Anche basta

Il terribile teatrino dei calciatori allenatori.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Settembre 2021

Ronaldo è un sogno

E insieme un incubo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
8 Settembre 2021

Ci son Cassano di nuovo!

Antonio pensa sia un gioco.
Estero
Gianluca Palamidessi
16 Agosto 2021

Dottore chiami un dottore

Tutti contro il PSG. Con qualche anno di ritardo.
Papelitos
Lorenzo Santucci
12 Agosto 2021

Non prendiamocela con Messi e Lukaku

Guardare il dito e non la luna.
Estero
Marco Armocida
8 Agosto 2021

Lukaku al Chelsea è già Superlega

Sul ponte (italiano) sventola bandiera bianca.
Editoriali
Andrea Antonioli
28 Luglio 2021

Umano, troppo umano

Walter Sabatini, una sintesi impossibile.
Papelitos
Guglielmo Russo Walti
16 Luglio 2021

Il calcio (non) è un gioco per tutti

Tra il dire e il fare, il mare di soldi del PSG.
Tennis
Diego Mariottini
30 Giugno 2021

Lo sport non avrebbe mai salvato la Jugoslavia

L'illusione che i successi potessero evitare il collasso.
Papelitos
Marco Armocida
28 Giugno 2021

Il Belgio è forte, ma non imbattibile

Tutta Italia ha visto Belgio-Portogallo.
Papelitos
Giacomo Cunial
12 Giugno 2021

Ma quale traditore…

Chi si indigna non ha ancora capito che il problema è alla radice.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Maggio 2021

Lasciare a casa Sergio Ramos non è una scelta di campo

Un leader tanto decisivo da risultare scomodo.
Estero
Michelangelo Freda
5 Aprile 2021

Il Fair Play Finanziario ha fatto acqua da tutte le parti

Da uno scopo nobile, dei risultati dannosi.
Papelitos
Marco Armocida
13 Marzo 2021

È troppo facile prendersela con Cristiano Ronaldo

Da leggenda vivente a fardello il passo è in un click.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
10 Marzo 2021

L’identità non è un’opzione

Cosa ci ha detto l'eliminazione della Juventus.
Calcio
Vito Alberto Amendolara
22 Febbraio 2021

Sulle spalle del gigante

Lukaku ha trascinato l'Inter in vetta al nostro calcio.
Italia
Diego Mariottini
15 Dicembre 2020

Tutto è iniziato con la sentenza Bosman

Compie 25 anni una riforma che ha stravolto il calcio europeo.
Editoriali
Andrea Antonioli
30 Novembre 2020

La Juventus non doveva omologarsi

I rischi del voler diventare un “top club” a tutti i costi.
Calcio
Marco Armocida
15 Settembre 2020

Siamo succubi del calciomercato

Senza accorgerci dei limiti del suo linguaggio.
Editoriali
Vito Alberto Amendolara
15 Agosto 2020

L’estate italiana rifiuta il calcio giocato

Ad Agosto, in realtà, noi vogliamo il calcio sognato.
Papelitos
Alberto Fabbri
7 Agosto 2020

Champions League 19/20: prove tecniche di Superlega

E se l'élite europea se ne andasse davvero per conto suo?
Tennis
Alberto Fabbri
25 Giugno 2020

Breviario di stile dello scarpino da calcio

La lotta alla degenerazione dei costumi continua in campo.
Calcio
Gianluca Palamidessi
2 Febbraio 2020

Cristiano Ronaldo non è l’uomo che credete di conoscere

Chi si cela dietro alla maschera da egocentrico del fuoriclasse portoghese?
Papelitos
Niccolò Maria de Vincenti
3 Dicembre 2019

Mai più Pallone d’Oro

Un premio divenuto fatiscente, triste, di second'ordine.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
11 Novembre 2019

Cristiano Ronaldo non è la Juventus

L'ennesimo brutto episodio di un giocatore viziato e arrogante.
Papelitos
Federico Brasile
3 Settembre 2019

Disintossichiamoci dal calciomercato

In un Paese civile il calciomercato si sarebbe dovuto chiudere già da tempo.
Papelitos
Lorenzo Santucci
2 Agosto 2019

Senza CR7 e Neymar non è circo

Nei Paesi privi di cultura calcistica conta più il singolo della squadra, in una deriva individualista che sta spolpando il calcio.
Papelitos
Federico Brasile
31 Luglio 2019

Disfarsi di Kean è stato un affare

Gli sbrodolamenti dei media a favore di Kean non sono stati solo patetici, ma anche dannosi.
Calcio
Stefano Peradotto
30 Luglio 2019

Anche l’esultanza è diventata marketing

Nel calcio odierno l'esultanza non è più una gioia collettiva e spontanea, bensì una questione di marketing profondamente individualista.
Editoriali
Marco Gambaudo
22 Luglio 2019

Il Genoa di Preziosi, cronaca di una mediocrità annunciata

Il progetto di Preziosi al Genoa sta naufragando: bilanci disastrosi, debiti vertiginosi e tasse non pagate, in una inquietante girandola di giocatori e allenatori.
Calcio
Mattia Curmà
19 Luglio 2019

Spagna, la cantera d’Europa

Dalla strada al tetto del Mondo.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
11 Luglio 2019

Griezmann, il Giuda del Cholismo

Il successo vale più dell'onore.
Calcio
Mattia Curmà
10 Luglio 2019

Il Bayern Monaco non può restare conservatore

La globalizzazione pallonara ha messo a dura prova l'autarchico modello bavarese, costretto a snaturarsi per competere in un mercato da cifre folli.
Recensioni
Luigi Fattore
3 Luglio 2019

Storia d’Italia ai tempi del pallone

Un album dei ricordi, tra le parole di Darwin Pastorin e le illustrazioni di Andrea Bozzo, che recupera il lettore a una dimensione pallonara sconosciuta al mondo di oggi.
Calcio
Luigi Fattore
23 Gennaio 2019

L’equivoco Higuain

Il deprezzamento del Pipita nella percezione calcistica collettiva segue quello sul piano economico. L'approdo al Chelsea come ultima spiaggia per tornare a sorridere.
Critica
Pippo Russo
2 Ottobre 2018

La sensazione del remix invasivo abbastanza esondante

Dalla Gazzetta a Sky Sport, come se non ci fossimo mai lasciati.
Calcio
Luigi Fattore
29 Settembre 2018

Prove da anti-Juve

Siamo ancora a settembre, ma la supersfida dell'Allianz Stadium sembra già decisiva.
Calcio
Luigi Fattore
27 Settembre 2018

Quel centimetro in più

Il 'Principino' è stato fondamentale per il rilancio della juventinità, qualità indispensabile per ricostruire il ciclo vincente ancora in corso. Apologia di Marchisio, digià dimenticato.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
2 Agosto 2018

L’avvenire non è bianconero

Vincere sì, ma subito.