Carrello vuoto
Tennis
7 Settembre

La quasi perfetta simmetria delle Paralimpiadi

La spedizione olimpica giapponese è stata la punta dell’iceberg della migliore Italia sportiva paralimpica.

La quasi perfetta simmetria della scena conclusiva – con la tripletta delle velociste azzurre nei cento metri a rimandare al quartetto d’oro maschile della 4×100 di qualche settimana prima – è stata così stupefacente, nemmeno fosse stata disegnata a tavolino. I giornali (non solo sportivi) hanno messo sorprendentemente in prima pagina, per una domenica almeno, le meravigliose immagini tricolori delle atlete paralimpiche. Roba mai vista o quasi, alle nostre latitudini.

Non che sia tutto qui. Ma senz’altro aiuta, un po’ di clamore, nella prospettiva complessiva. Anche se questo boom mediatico – almeno sul finale, non lo stesso si può dire per il resto della manifestazione, copertura tv compresa – non ha dissipato gli interrogativi la cui eco si riprorrà ancora ancora e ancora: sarebbero meglio le Paralimpiadi in contemporanea ai Giochi Olimpici (per sancirne la perfetta uguaglianza davanti al sacro fuoco dello sport) o meglio sono invece così in un momento a parte (per aumentarne la visibilità e apprezzare i contorni di quella diversità innegabile: “La diversità rende il mondo più bello, non bisogna vergognarsi di ciò che siamo” cit. Ambra Sabatini)?

Domanda alla fine, a leggerla bene, più oziosa che retorica. Più discutere semmai fa e farà la forte disparità (peraltro già conosciuta prima di cominciare) di trattamento economico nei premi per le medaglie conquistate, su cui vale la pena riflettere e far riflettere chi di dovere per il futuro. L’Italia torna comunque a casa dal Giappone con un record mica da poco. 113 atleti mandati a Tokyo e 69 medaglie conquistate nel complesso (14 ori, 29 argenti, 26 bronzi).



Mai così tante: 30 più di cinque anni prima a Rio, 11 in più del precedente primato di Seul 1988. Un successo del movimento paralimpico anche in profondità: sul podio gli azzurri sono saliti almeno una volta in ben 11 discipline diverse (dal tiro con l’arco all’atletica leggera, dalla canoa al ciclismo, dall’equitazione al judo, dal tiro a segno al nuoto, dal tennistavolo al triathlon fino alla scherma). Anche se in fondo va tenuto in forte considerazione anche che 11 dei 14 ori azzurri sono arrivati dalla piscina (gli altri tre da scherma, ciclismo, atletica).

Ma sono tanti i germogli piantati anche in prospettiva futura, visto che oltre la metà dei partecipanti era alla sua prima volta su questo palcoscenico.

E che l’età media degli atleti si è abbassata e, a fronte di una Bebe Vio che a 24 anni pare ormai una veterana di mille battaglie, ci sono tanti giovani ben oltre la rampa di lancio. Al netto di ultraquarantenni medagliati come Oney Tapia, Monica Contrafatto, Francesca Porcellato e Sara Morganti tanto per fare qualche esempio, il grande pubblico ha imparato infatti tanti nomi nuovissimi: dalla succitata diciannovenne Sabatini alla ventenne Carlotta Gilli (due ori, due argenti, un bronzo, mica spiccioli).

E sicuramente sono questi gli esempi che faranno da traino a chi, alla disabilità, non ha ancora mai voluto o potuto abbinare lo sport, nel nostro strano Paese. Le cifre crude dicono che Italia sono tre i milioni di disabili (qualcosa come più della metà dei tesserati di tutte le federazioni sportive nazionali). Un potenziale enorme non tanto (e non solo) di possibili medaglie quanto di donne e uomini, ragazze e ragazzi da riconsegnare alla vita nel modo più bello e pieno. Facendo sport. Appunto anche per questo Luca Pancalli ha parlato di “punta dell’iceberg della migliore Italia sportiva paralimpica”. Il lavoro più duro, ma anche più bello e appassionante, è quello sotto il livello di galleggiamento di quell’iceberg. Tanto è stato fatto, ma il più è ancora da fare, pensare, vivere.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Papelitos
Federico Brasile
15 Giugno 2022

Nel calcio ci sono le categorie

E la nostra è sempre più bassa.
Italia
Gabriele Tassin
13 Giugno 2022

La storia si ripete, come l’Italia fuori dai Mondiali

Anche nel calcio, la storia è ciclica.
Tifo
Alberto Fabbri
13 Maggio 2022

Le sottoculture contro la società moderna

Intervista a Mauro Bonvicini, esperto ed interprete delle sottoculture giovanili.
Calcio
Matteo Mancin
3 Aprile 2022

Maurizio Mosca, il colto giullare

Qual è il vero Maurizio Mosca?
Altri Sport
Lorenzo Innocenti
22 Marzo 2022

A che punto è la notte del rugby italiano?

Stato della (dis)unione dell'ovale tricolore.
Ritratti
Emanuele Iorio
22 Febbraio 2022

La telecronaca è una cosa seria

Ritratto di Nando Martellini.
Papelitos
Alessandro Imperiali
26 Dicembre 2021

Il caos plusvalenze e la figuraccia della federazione

Ci risvegliamo tutti sudati, come troppo spesso capita.
Estero
Luca Pulsoni
25 Novembre 2021

Orfani di Maradona

Un anno senza Diego e al calcio è già successo di tutto.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Novembre 2021

Serie A isola Felix (per gli stranieri)

Cosa ci dice la doppietta del classe 2003 giallorosso.
Ritratti
Alberto Fabbri
16 Novembre 2021

Edmondo Fabbri, il controritratto

Verità e bugie sull'allenatore della Nazionale eliminata dalla Corea del Nord.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
16 Novembre 2021

Questi siamo

Campioni d'Europa, ma dove sono i campioni?
Tennis
Vito Alberto Amendolara
12 Novembre 2021

Musetti al rovescio

Lorenzo sta cercando di ritrovare se stesso.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Novembre 2021

A nessuno frega più niente della nazionale

E forse a nessuno gliene è mai importato davvero.
Italia
Enrico Leo
4 Novembre 2021

Padova, amare l’amaro

Sotto la notte stellata di Giotto, il calcio è una ferita aperta.
Altri Sport
Luca Pulsoni
4 Ottobre 2021

Sonny Colbrelli trionfa in un inferno di fango e pavé

22 anni dopo l'ultima vittoria, Roubaix si tinge nuovamente di azzurro.
Motori
Giacomo Cunial
24 Settembre 2021

Nino Vaccarella: Professore, Pilota, Semi-Dio

L'automobilismo siciliano perde il suo simbolo.
Interviste
Leonardo Aresi
21 Settembre 2021

A tu per tu con Dino Zoff

Conversazione con il campione friulano.
Altri Sport
Luca Pulsoni
20 Settembre 2021

É Bagnaia l’erede di Valentino?

Il ducatista trionfa a Misano nel giorno del saluto al Dottore.
Ritratti
Luca Pulsoni
15 Settembre 2021

Fausto Coppi, ribelle e traditore

Vivere intensamente fino a bruciarsi.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
8 Settembre 2021

Ci son Cassano di nuovo!

Antonio pensa sia un gioco.
Altri Sport
Giacomo Rossetti
6 Settembre 2021

l’Italvolley e il significato del trionfo a Belgrado

L’Italia della pallavolo femminile è tornata sul tetto d'Europa.
Italia
Luca Pulsoni
24 Agosto 2021

La Serie A non par(l)a più italiano

Su 20 squadre di A, 13 hanno il portiere titolare straniero.
Italia
Diego Mariottini
15 Agosto 2021

Berlino 1936, il Ferragosto d’oro del calcio italiano

La nazionale di Pozzo che vinse l'oro alle Olimpiadi.
Papelitos
Luca Pulsoni
12 Agosto 2021

Il ciclismo italiano è a un punto di non ritorno

L'allontanamento di Cassani è solo la punta dell'iceberg.
Interviste
Eduardo Accorroni
9 Agosto 2021

Anastasija Zolotic, vincere per vivere

Diciotto anni e già oro olimpico. Due chiacchiere con una predestinata.
Altro
Antonio Aloi
7 Agosto 2021

Luigi Busà, il Gorilla d’Avola con l’oro al collo

Il primo karateka a vincere un oro olimpico è italiano.
Cultura
Gabriele Fredianelli
5 Agosto 2021

Il lungo viaggio della scherma italiana

La scherma in Italia, parte II: il Novecento e i Giochi Olimpici.
Podcast
La Redazione
4 Agosto 2021

Mamma Italia

Un podcast con Bruno Pizzul.
Altro
Giacomo Rossetti
3 Agosto 2021

La vela italiana si ricopre d’oro

La strana coppia Tita-Banti ha compiuto un'impresa incredibile.
Altro
Gabriele Fredianelli
2 Agosto 2021

Il momento cruciale della scherma italiana

Non (più) top ma nemmeno flop.
Tennis
Vito Alberto Amendolara
2 Agosto 2021

Sul tetto del mondo

L'estate italiana non è mai stata così dolce.
Altro
Antonio Aloi
1 Agosto 2021

Irma Testa, nella direzione giusta

La rivincita della scuola pugilistica italiana.
Tennis
Gianluca Palamidessi
1 Agosto 2021

Immagine e depressione

Non un problema sportivo, ma culturale.
Altro
Gabriele Fredianelli
29 Luglio 2021

L’ultimo ballo di Aldo Montano

Il campione dice addio alla pedana con un argento al collo.
Cultura
Gabriele Fredianelli
27 Luglio 2021

La disciplina del vero cavaliere

La storia della scherma in Italia, parte I: dal Rinascimento a fine '800.
Altro
Gabriele Fredianelli
25 Luglio 2021

Luigi Samele, l’argento contro tutti i pronostici

Lo schermidore foggiano ha vissuto il punto più luminoso della sua carriera.
Altro
Giacomo Rossetti
25 Luglio 2021

Vito Dell’Aquila, il guerriero timido con l’oro al collo

Il metallo più prezioso ha cinto il collo di un ragazzo pugliese che incarna lo spirito del taekwondo.
Papelitos
Giacomo Rossetti
23 Luglio 2021

La mia pazza estate alle Olimpiadi di Tokyo

Seguire i Giochi dal vivo, sputo dopo sputo.
Tennis
Francesco Domenighini
23 Luglio 2021

Le Olimpiadi mutilate

Al via i Giochi più discussi di sempre.
Papelitos
Luca Pulsoni
19 Luglio 2021

Il boomerang del Decreto Crescita

Il capolavoro di Mancini rischia di essere un episodio isolato.
Italia
Lorenzo Ottone
18 Luglio 2021

Il (difficile) Rinascimento italiano

La patria del tifo non ha un tifo nazionale.
Ritratti
Giacomo Rossetti
16 Luglio 2021

Arturo Gatti, o dell’elogio del dolore

Non è stato il più forte, non è stato il più tecnico. Ma è stato uno dei pugili più appassionanti mai saliti su un ring.
Podcast
La Redazione
13 Luglio 2021

Lasciateci il pallone

Due chiacchiere con Francesco Repice.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
7 Luglio 2021

Occhi lucidi

Il cuore dell'Italia non muore mai.
Ritratti
Gabriele Fredianelli
4 Luglio 2021

Aldo Montano, la scherma nel sangue

Cinque olimpiadi e non sentirle.
Ritratti
Gianluca Palamidessi
3 Luglio 2021

Uno, nessuno e Nicolò Barella

L'amore per la Sardegna, l'importanza della famiglia.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Giugno 2021

La sofferenza aiuta a crescere

La vittoria mette a tacere inutili polemiche, almeno per ora.
Italia
Raffaele Scarpellini
23 Giugno 2021

Dal Pescara alla Nazionale

Immobile, Insigne e Verratti: da Zeman a Mancini.
Tennis
Vito Alberto Amendolara
21 Giugno 2021

Matteo Berrettini non fa notizia

Il più forte tennista italiano si è imposto al Queen's.
Papelitos
Luca Pulsoni
17 Giugno 2021

Governare l’entusiasmo

Non soffiare sul fuoco, ma nemmeno spegnerlo.