Carrello vuoto
Papelitos
16 Luglio

Il calcio (non) è un gioco per tutti

Tra il dire e il fare, il mare di soldi del PSG.

In ambito calcistico-finanziario, due temi hanno “cannibalizzato” il dibattito pubblico della stagione appena conclusa. Il primo riguarda la crisi finanziaria causata dalla pandemia. Secondo il Deloitte’s Football Money League, i maggiori 20 club europei hanno perso complessivamente 1,1 miliardi di euro nella stagione 2019-2020, e le perdite risulterebbero più ingenti nella stagione 2020-2021, interamente colpita da lockdown e misure restrittive.

Sempre secondo le stime di Deloitte, assumendo che i tifosi possano tornare a riempire gli stadi a partire dall’inizio della prossima stagione – ipotesi più utopica che remota – le perdite per i quattro maggiori campionati europei si aggirerebbero attorno a 6,5 miliardi di euro.

Il secondo tema iper-mediatizzato per sole 48 ore ma con strascichi destinati a vita eterna è quello della Superlega, da cui sono usciti vincitori gli eroi che non ti aspetti. La UEFA, non proprio un modello di fair play e trasparenza, e Boris Johnson, pronto a supportare la sua Inghilterra in un Wembley gremito di gente (e di delta). A pensar male si fa peccato, ma non ci stupiremmo se la concessione della finale da parte della UEFA fosse stata una ricompensa per BoJo e il suo governo, oppositori della prima ora contro il folle progetto dei potenti del calcio.



Altri eroi elogiati dalla stampa nostrana e non solo riguardavano le big che non hanno mai (pubblicamente) aderito alla Superlega, in particolare il Bayern Monaco e il Paris Saint Germain. I primi, per voce dell’allora CEO Karl-Heinz Rummenigge, si spendevano per un calcio europeo

“più solidale, per garantire che la struttura dei costi, in particolare gli stipendi dei giocatori e gli onorari degli agenti, siano allineati ai ricavi”.

Nove giorni dopo il Bayern ufficializzava il passaggio dell’enfant prodige delle panchine, Julian Nagelsmann, dal Lipsia per la modica cifra di 25 milioni di euro, rendendolo così l’allenatore più caro della storia del calcio. Ancora più smielata invece è stata la dichiarazione del presidente qatariota Nasser Al-Khelaifi, il quale ha affermato che

“il PSG è stato fin da sempre fermamente coerente nel garantire che il calcio sia un gioco per tutti”.

Nel momento in cui scriviamo, il PSG ha sborsato rispettivamente 16 e 60 milioni di € per assicurarsi le prestazioni di Danilo Pereira dal Porto e Achraf Hakimi dall’Inter. Inoltre, attualmente il mercato del PSG è caratterizzato da una serie di “colpi a zero” multimilionari. Dopo l’arrivo di Sergio Ramos dal Real Madrid e quello di Georgino Wijnaldum dal Liverpool, è in dirittura d’arrivo anche quello del nostro Gigio Donnarumma dal Milan, che dopo aver vinto da protagonista l’Europeo (come miglior giocatore del torneo) è pronto a sbarcare a Parigi.

Dove eravate a 22 anni?

Il veterano 35enne sevillano ha firmato un biennio da € 21 milioni netti. Una cifra simile, ma con un contratto triennale, verrà invece garantita al centrocampista olandese, per il quale il PSG ha raddoppiato l’offerta recapitatagli in precedenza dal Barcellona. Infine, per il portiere azzurro il PSG sborserà circa € 60 milioni netti per un quinquennale più altri € 20 milioni come “ringraziamento / tangente” al suo procuratore Mino Raiola. 

Ma non è finita qui. Il PSG è infatti pronto a blindare il proprio gioiellino Kilian Mbappé, che già infiamma il mercato con il contratto in scadenza nel giugno del 2022. Il giocatore non sembra ancora intenzionato a firmare il rinnovo, e la cifra che il club potrebbe offrirgli per farlo vacillare supererebbe anche quella di quasi € 37 milioni annui percepiti dall’altra stella della fascia Neymar.

Per adesso, il Dio del calcio, la sorte, il fato o chicchessia ha fatto sì che il PSG contribuisse davvero a rendere “il calcio un gioco per tutti” (nota del patron del PSG). Come? Non vincendo mai una Champions League e superandosi in Ligue 1, dove uno sto(r)ico Lille (la cui rosa non raggiunge neanche un terzo del valore di quella parigina) gli ha strappato il titolo a suon di difesa e contropiede. Nessuno frenerà gli esborsi faraonici del PSG, né il fair play finanziario (che come scrivevamo tempo fa ha fatto acqua da tutte le parti), né l’etica del calcio solidale post-Superlega. Alla fine, c’è chi chiacchiera, chi soffre e chi spende. Ma c’è anche chi fa tutte e tre le cose assieme.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Papelitos
Federico Brasile
16 Giugno 2022

Pure Wenger è diventato razzista

Le parole su Mbappé diventate un caso (perso).
Estero
La Redazione
19 Marzo 2022

Haaland, quando troppo è troppo?

Prima o poi ci sarà un limite.
Italia
Guglielmo Russo Walti
29 Gennaio 2022

Con Vlahovic la Juventus è andata all-in

Arrivabene ha mentito a tutti.
Papelitos
Alessandro Imperiali
29 Dicembre 2021

Cosa ci fa Er Faina a Sportitalia?

O della crisi irreversibile dell'informazione sportiva in Italia.
Papelitos
Alessandro Imperiali
26 Dicembre 2021

Il caos plusvalenze e la figuraccia della federazione

Ci risvegliamo tutti sudati, come troppo spesso capita.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
3 Dicembre 2021

Commisso solo contro tutti

Il patron viola è tornato all'attacco su procuratori e agenti.
Estero
Gianluca Palamidessi
6 Novembre 2021

Il segreto di Christophe Galtier

L'allenatore campione di Francia con il Lille sta facendo miracoli anche a Nizza.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Ottobre 2021

Evil Beckham

L'Europa si è svegliata.
Papelitos
Luca Rubeo
24 Settembre 2021

Ridateci la Gioconda

Donnarumma è vittima o partecipe delle manovre di Raiola?
Papelitos
Valerio Santori
10 Settembre 2021

Salutava sempre

A suon di milioni, s'intende.
Papelitos
Luca Pulsoni
1 Settembre 2021

Alleluja! Il mercato è finito (forse)

Siamo usciti stanchi e nauseati da questa sessione.
Estero
Gianluca Palamidessi
16 Agosto 2021

Dottore chiami un dottore

Tutti contro il PSG. Con qualche anno di ritardo.
Papelitos
Lorenzo Santucci
12 Agosto 2021

Non prendiamocela con Messi e Lukaku

Guardare il dito e non la luna.
Estero
Marco Armocida
8 Agosto 2021

Lukaku al Chelsea è già Superlega

Sul ponte (italiano) sventola bandiera bianca.
Editoriali
Andrea Antonioli
28 Luglio 2021

Umano, troppo umano

Walter Sabatini, una sintesi impossibile.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
11 Luglio 2021

Finalmente Leo, finalmente Argentina!

L'Albiceleste vince la Copa America.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
7 Luglio 2021

Occhi lucidi

Il cuore dell'Italia non muore mai.
Papelitos
Giacomo Cunial
12 Giugno 2021

Ma quale traditore…

Chi si indigna non ha ancora capito che il problema è alla radice.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Maggio 2021

Lasciare a casa Sergio Ramos non è una scelta di campo

Un leader tanto decisivo da risultare scomodo.
Papelitos
Federico Brasile
14 Aprile 2021

Neymar svela la nostra incoerenza

Quando l'estetica travolge l'etica.
Ritratti
Gianluigi Sottile
10 Aprile 2021

David Beckham, il professionista

La persona prima del personaggio.
Estero
Michelangelo Freda
5 Aprile 2021

Il Fair Play Finanziario ha fatto acqua da tutte le parti

Da uno scopo nobile, dei risultati dannosi.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
19 Febbraio 2021

Non c’è nessun passaggio di consegne

Mbappé e Haaland sono incredibili, ma Messi e Ronaldo sono un'altra cosa.
Editoriali
Andrea Antonioli
30 Novembre 2020

La Juventus non doveva omologarsi

I rischi del voler diventare un “top club” a tutti i costi.
Calcio
Marco Armocida
15 Settembre 2020

Siamo succubi del calciomercato

Senza accorgerci dei limiti del suo linguaggio.
Editoriali
Vito Alberto Amendolara
15 Agosto 2020

L’estate italiana rifiuta il calcio giocato

Ad Agosto, in realtà, noi vogliamo il calcio sognato.
Tifo
Michelangelo Freda
6 Maggio 2020

L’altro volto del Paris Saint-Germain

La storia che non conoscete dietro al PSG.
Ritratti
Remo Gandolfi
25 Gennaio 2020

David Ginola è una popstar prestata al calcio

Se la nostalgia avesse un nome, si chiamerebbe David Ginola.
Calcio
Vito Alberto Amendolara
24 Ottobre 2019

Di Maria, ultimo tango a Parigi

La corsa contro il tempo di Ángel Di Maria.
Papelitos
Federico Brasile
3 Settembre 2019

Disintossichiamoci dal calciomercato

In un Paese civile il calciomercato si sarebbe dovuto chiudere già da tempo.
Calcio
Vito Alberto Amendolara
28 Agosto 2019

Neymar è diventato un pagliaccio

Ma è ancora in tempo per salvarsi.
Papelitos
Lorenzo Santucci
2 Agosto 2019

Senza CR7 e Neymar non è circo

Nei Paesi privi di cultura calcistica conta più il singolo della squadra, in una deriva individualista che sta spolpando il calcio.
Papelitos
Federico Brasile
31 Luglio 2019

Disfarsi di Kean è stato un affare

Gli sbrodolamenti dei media a favore di Kean non sono stati solo patetici, ma anche dannosi.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
11 Luglio 2019

Griezmann, il Giuda del Cholismo

Il successo vale più dell'onore.
Calcio
Mattia Curmà
10 Luglio 2019

Il Bayern Monaco non può restare conservatore

La globalizzazione pallonara ha messo a dura prova l'autarchico modello bavarese, costretto a snaturarsi per competere in un mercato da cifre folli.
Editoriali
Andrea Antonioli
7 Luglio 2018

Nazionali senza Nazioni

Come la globalizzazione calcistica ha privato il Mondiale della sua essenza.
Papelitos
Alberto Fabbri
9 Maggio 2018

Vivere autenticamente, o chiamarsi Les Herbiers

PSG-Les Herbiers, ricchi contro poveri.
Calcio
Andrea Antonioli
16 Marzo 2018

Scatole cinesi

Le cessioni di Carrasco e Gaitàn dall'Atletico Madrid al Dalian Yifang, un affare tutto interno al Wanda Group.
Recensioni
Simone Morichini
24 Dicembre 2017

Il goal più bello è stato un passaggio

Il libro del filosofo francese Jean-Claude Michéa ripercorre le fasi del calcio: da sport delle élite a sport popolare, per diventare infine uno strumento nelle mani del capitalismo finanziario e globale.
Calcio
Luigi Fattore
8 Settembre 2017

Il VAR è una mancanza di rispetto

Nata dall'insopprimibile urgenza di migliorare il gioco del calcio, la tecnologia Var rischia al contrario di minarne il fascino e ostacolare definitivamente la nascita di una cultura sportiva.
Storie
Maurizio Fierro
4 Settembre 2017

Lo sceneggiato degli Italiani

Il calciomercato in Italia è esploso ultimamente, ma raffigura una fiera dei sogni che appassiona gli Italiani da molto più in là.
Calcio
Gezim Qadraku
31 Agosto 2017

Molto più di uno sport

Cosa ha veramente significato l'affare Neymar (e Mbappè) per la proprietà qatariota del Paris Saint Germain?
Calcio
Luca Giorgi
16 Giugno 2017

La cattiva strada

Perdere la propria innocenza.
Calcio
Marco Telluri
28 Marzo 2017

La feudalizzazione del calcio

Il denaro ha ormai definitivamente subordinato a sé il talento, comportando una sempre più tangibile polarizzazione tra club di prima e seconda fascia.