Carrello vuoto
Altri Sport
1 Luglio

Riusciranno i giovani a fermare il declino della F1?

Giacomo Cunial

41 articoli
Verstappen, Leclerc e il loro spirito barricadero: unica speranza di questo circus in piena crisi mistico-sportiva.

La famosa eccezione che conferma la regola è arrivata nella domenica austriaca della Formula 1. Una gara, quella di ieri, resa incandescente nel finale dagli yuppies della griglia, calda come la temperatura della pista, protagonisti di uno spettacolo tornato ad avere quelle dosi di adrenalina che dovrebbero contraddistinguere questa manifestazione. Una festa che stava per essere freddata dai soliti federali che hanno annotato e giudicato dopo ben 3 ore il contatto tra Verstappen e Leclerc. E alla fine, a spese del partito ferrarista, giustizia è stata fatta: “no further action”. Good news.

 

Si è quindi concluso quello che senza ombra di dubbio è stato il weekend più appagante per tutto il popolo del motorsport ancora legato a questa F1 mainstream, ferraristi e anti-ferraristi compresi, una bibita ghiacciata in un afoso deserto di emozioni che stava diventando la stagione 2019. Gli appassionati hanno potuto godere dei diamanti grezzi più splendenti, Max Verstappen e Charles Leclerc, che in una pista alla vecchia maniera (leggi non-Tilke-design) hanno combattuto con virilità e rispetto, fermando un inesorabile e se possibile inatteso dominio della grigia Mercedes. Una lotta colpo su colpo, condita da sorpassi veri, finalmente, che vede vincitore “in casa” la Red Bull. Il giovane olandese dimostra che è in condizioni di vincere senza se e ma (bentornato motore Honda): è veloce e impeccabile, fa il lavoro dei suoi colleghi più esperti con una scioltezza sorprendente. Allo stesso modo il principino ferrarista, arrabbiato ed elegante nelle reazioni post-gara, meritava una prima vittoria, che ancora non arriva. Sarebbe stato bello vedere nel “ring” anche l’azzoppato Hamilton. Grandi emozioni sono state vissute anche nelle retrovie: abbiamo visto Lando Norris battagliare con Kimi all’inizio, e Vettel che ha chiuso la porta a Lewis nelle ultime curve. Senza alcun dubbio, la gara più bella dell’anno.

 

Un campioncino

 

Insomma, quando funziona, questa Formula 1 di contenuti ne offre. L’altra faccia del giustificato entusiasmo per lo spettacolo che potenzialmente potrebbe andare in scena ad ogni Gran Premio, è la realtà del campionato in atto su cui bisogna riflettere. L’episodio di Ricciardo in Francia e l’affaire Vettel-Hamilton, ad esempio, fanno sospirare sulla salute della Formula 1. Una crisi mistica che somiglia molto alle conseguenze di una spersonalizzazione. L’essenza della F1 è quella di un animale selvaggio, carico di violenza e passione primordiale, sanguigno e potente. Un’entità in equilibrio tra il primitivismo e il futurismo. Certo, il tempo, l’esperienza e la razionalità hanno portato ad una evoluzione sacrosanta soprattutto in termini di sicurezza, ma quanto siamo distanti dalla sua vera natura? Il ministero della Sanità che sembra essere stato istituito dalla safety commission, non sta aiutando, anzi, ne sta annullando le prerogative in pieno sadismo autolesionista.

 

Nel bel mezzo di un inesorabile declino per un regolamento tecnico (gomme, power-unit, aerodinamica) che non aiuta lo spettacolo, l’animale della F1 si trova dentro una gabbia – rappresentata delle sempre nuove (?) pensate commerciali by Liberty Media – e sedato da commissari FIA che prima nei regolamenti e poi nei collegi post-gara, non ne combinano una giusta (almeno fino al GP appena concluso). E così, lentamente, non muore ma la sua carica vitale si annulla. Poco rimane di questo esemplare in via di estinzione. Liberty, affannata nel decidere quale logica commerciale seguire, ha perso di vista l’anima sportiva della F1. Sta tirando dritto senza fare i conti con gli umori degli spettatori, già ben avviati sulla strada della rassegnazione e dell’indifferenza.

 

Fortuna vuole che il talento goda di luce propria e abbia una bellezza tutta sua, del tutto diversa dalla bruttezza delle decisioni federali. Lunga vita a questi giovani arrembanti e ambiziosi e alla loro volontà di vincere.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Tifo
Michelangelo Freda
19 Maggio 2022

Si può essere ultras a Lipsia?

Un tifo in provetta, o meglio in lattina.
Motori
Giacomo Cunial
28 Marzo 2022

Verstappen e Leclerc, il talento nella bolla

Da Jeddah, Arabia Saudita, arrivano conferme.
Motori
Luca Pulsoni
21 Marzo 2022

La Ferrari è tornata, ed era ora

In Bahrain finisce in parata, e i segnali sono ottimi.
Motori
Giacomo Cunial
24 Febbraio 2022

Non è un paese per piloti

l'Italia è rimasta indietro anche nel motorsport.
Motori
Luca Pulsoni
12 Dicembre 2021

È andata come volevamo

Max Verstappen è campione del mondo dopo una stagione rocambolesca.
Motori
Giacomo Cunial
22 Novembre 2021

Max Verstappen è uno di noi

Il pilota fuori dal coro che stavamo aspettando.
Motori
Giacomo Cunial
24 Settembre 2021

Nino Vaccarella: Professore, Pilota, Semi-Dio

L'automobilismo siciliano perde il suo simbolo.
Recensioni
Luca Pulsoni
18 Settembre 2021

Schumi meritava di più

La docuserie Netflix su Michael Schumacher è una vera delusione.
Motori
Luca Pulsoni
21 Luglio 2021

C’è vita in Formula 1

Tra Hamilton e Verstappen volano gli stracci dopo l’incidente di Silverstone
Motori
Luca Pulsoni
28 Giugno 2021

Date una macchina a Leclerc

Il monegasco è l’unica certezza per il futuro della Ferrari.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Giugno 2021

La sofferenza aiuta a crescere

La vittoria mette a tacere inutili polemiche, almeno per ora.
Motori
Antonio Torrisi
22 Giugno 2021

Sebastian Vettel, uno stoico in Formula 1

Un pilota con un preciso centro di gravità permanente.
Motori
Giacomo Cunial
8 Giugno 2021

Bernie Ecclestone, il Napoleone della Formula 1

Un uomo che ha segnato un'epoca.
Motori
Giacomo Cunial
4 Giugno 2021

Ferrari a Le Mans, alla ricerca dell’epica perduta

Un ritorno che sa di storia e identità.
Motori
Luca Pulsoni
26 Maggio 2021

Verstappen è il rivale perfetto per Hamilton

Finalmente in Formula 1 c'è storia.
Motori
Luigi Fattore
1 Maggio 2021

Ayrton Senna, l’immortale

Da ben prima di quel dannato 1 maggio 1994.
Motori
Giacomo Cunial
2 Febbraio 2021

Enzo Ferrari senza filtri

Nel dialogo con Enzo Biagi, il Drake si raccontò in profondità.
Altri Sport
Diego Mariottini
10 Gennaio 2021

Per non dimenticare Ignazio Giunti

Cinquanta anni moriva tragicamente il pilota della Ferrari.
Altri Sport
Luca Pulsoni
17 Dicembre 2020

Leclerc è l’uomo di cui la Ferrari ha bisogno

Nella peggiore stagione degli ultimi 40 anni, la speranza per il futuro.
Altri Sport
Luca Pulsoni
10 Novembre 2020

Schumacher e Hamilton oltre i record

Il confronto tra gli uomini che si celano dietro agli idoli.
Altri Sport
Giacomo Cunial
3 Novembre 2020

Mick Schumacher è solo un’operazione di marketing?

Non vorremmo essere nei panni del figlio d'arte.
Ritratti
Giacomo Cunial
10 Ottobre 2020

Giorgio Faletti, un intellettuale al volante

I motori prima di cinema, televisione e scrittura.
Altri Sport
Antonio Torrisi
14 Settembre 2020

Non abbiamo scelto di nascere cristiani né ferraristi

La Ferrari (oggi più che mai) è un atto di fede.
Altri Sport
Antonio Torrisi
31 Agosto 2020

La Ferrari non ha ancora raggiunto il punto più basso

Una stagione da dimenticare, che purtroppo non è ancora finita.
Tennis
Giacomo Cunial
25 Luglio 2020

Il pilota è prima di tutto un artista

Animato da un demone irrazionale ed estetico, viene oggi represso dalla tecnica.
Motori
Antonio Torrisi
23 Luglio 2020

Abbiamo ucciso la Formula 1

Un mondiale che, come da pronostico, è finito prima di iniziare.
Altri Sport
Giacomo Cunial
22 Maggio 2020

Il tramonto del Futurismo automobilistico

Sognavamo corse folli e roboanti ma saranno le macchine a guidare le persone.
Papelitos
Giacomo Cunial
5 Aprile 2020

Formula Uno 2020, tra eSport e realtà

La proiezione virtuale dell'esistenza alla quale stiamo assistendo ha inevitabilmente investito anche lo sport.
Papelitos
Giacomo Cunial
25 Febbraio 2020

Ferrari, due prime guide sono troppe

Gestire la convivenza tra Leclerc e Vettel sarà un problema per la scuderia di Maranello.
Papelitos
Giacomo Cunial
3 Gennaio 2020

Vogliamo sapere come sta Michael Schumacher

Tutti coloro che hanno vissuto con passione le sue cavalcate hanno diritto a sapere di più.
Recensioni
Giacomo Cunial
20 Novembre 2019

Le Mans ’66 – La grande sfida

Il film di James Mangold è pura epica contemporanea.
Ritratti
Giacomo Cunial
17 Ottobre 2019

Il carisma intramontabile di Kimi Raikkonen

Iceman è basso profilo, amore puro per la guida di auto da corsa e passione smodata per gli alcolici.
Altri Sport
Giacomo Cunial
9 Settembre 2019

La furia gentile di Charles Leclerc

È nata una stella.
Storie
Andrea Catalano
14 Maggio 2018

Schumacher = Ferrari

Storia di un binomio leggendario e con ogni probabilità, irripetibile: Schumacher e la Ferrari.
Papelitos
Niccolò Maria de Vincenti
2 Febbraio 2018

È la Formula 1 a non essere più appropriata

Ci hanno tolto pure le gioie alla griglia di partenza. Ora se lo guardano loro quello scempio di gare.
Altri Sport
Giacomo Cunial
9 Novembre 2017

La sveglia posticipata di Lewis

A fine stagione bisogna tirare una riga e sommare quel che è stato.
Motori
Gianmarco Galli Angeli
28 Agosto 2017

Scontro titanico

Hamilton spietato, Vettel magistrale: Il Gran Premio di Spa non lascia mai indifferenti.
Interviste
Alessandro Ribaldi
16 Marzo 2017

Vincere un mondiale a 43 anni? Yes, we kart!

Davide Forè, il pilota italiano più titolato ancora in attività, ha vinto 4 campionati del mondo di karting e non ha nessuna voglia di smettere.
Ritratti
Nicola Ventura
9 Marzo 2017

Clay Regazzoni

Grandi gioie e grandi amarezze. Le due vite di Clay Regazzoni, un pilota simbolo degli anni settanta.
Ritratti
Nicola Ventura
7 Febbraio 2017

Niki Lauda

Da pilota computer a uomo che vola alto.
Ritratti
Nicola Ventura
20 Gennaio 2017

James Hunt, talento indomabile

La breve, emozionante, vita di un uomo che ha voluto essere soltanto sé stesso.
Ritratti
Nicola Ventura
7 Gennaio 2017

Gilles Villeneuve, senza compromessi

Talento, amore per la velocità e purezza d'animo antica.
Calcio
Gezim Qadraku
3 Dicembre 2016

Tutto fuorchè una favola

Quattro squadre in due continenti, disponibilità di capitale immensa, totale mancanza di rispetto nei confronti dei valori di questo sport. Ecco come la Red Bull è entrata nel mondo del pallone.