Carrello vuoto
Estero
9 Maggio

Il Salford City, tra cuore e denaro

Marco Marino

4 articoli
A Manchester non ci sono solo City e United (forse).

Il Salford City Football Club è una squadra di Football League Two, quarta divisione del calcio inglese. Una squadra il cui nome, sino a qualche anno fa, era sconosciuto alla maggior parte delle persone. Nessun trofeo di prestigio a livello nazionale in bacheca, solo un English Football League Trophy (competizione alla quale prendono parte le squadre della Football League One e Two), e una National League North, campionato di sesta divisione inglese.

Siamo nella contea metropolitana della Greater Manchester, un luogo dove a farla da padrone sono le fabbriche, l’università, la pioggia e soprattutto lo United e il City. Niente a che vedere con sfide in campi polverosi e subito dopo birra al pub per vedere le partite di Premier, sperando un giorno di poter calcare quei prati. A Manchester si vive soprattutto di passione per il calcio e la musica, e probabilmente il massimo della sua fama la cittadina di Salford lo aveva raggiunto nel 1986 grazie agli Smith che scelsero di farsi ritrarre davanti allo storico Salford Lads Club per la foto di copertina interna del loro album: The Queen is dead

È questo un luogo prevalentemente a fede United, e ciò è dovuto soprattutto alla sua prossimità con la zona dello stadio dei Reds, l’Old Trafford: basta pensare che il Moor Lane, il campo di gioco del Salford, è a meno di cinque chilometri dalla casa del Manchester United. Una struttura che fino a pochi anni fa rispecchiava in tutto per tutto l’idea romantica di calcio delle serie minori inglesi: gradinate in pietra, circondate dalla campagna, facevano da contorno a partite combattute nel fango e sotto la pioggia battente.



La vicinanza con il mondo Red Devils, sino a quel momento solo geografica, si trasforma in qualcosa di più quando nell’estate del 2014 sei ragazzi della cosiddetta Classe del ’92, precisamente i fratelli Gary e Phil Neville, Nicky Butt, Ryan Giggs, Paul Scholes e David Beckham, ultimo arrivato in ordine cronologico, acquistano l’intero pacchetto azionario del Salford. Poco dopo, nel mese di settembre dello stesso anno, la società si allarga con la cessione del 40% delle quote a Peter Lim, imprenditore di Singapore già proprietario del Valencia. I sei ex United detengono quindi, tramite un fondo d’investimento chiamato simbolicamente CO92 (Class Of 92), il 60% delle quote societarie.

Proprio quello stadio tanto affascinante quanto fatiscente, chiamato oggi Peninsula Stadium per motivi di sponsor, è stato ristrutturato ed inaugurato nel 2017. Alla presenza e benedizione del Sir Alex Ferguson, l’impianto diventa il simbolo più evidente del cambiamento societario portato dai nuovi proprietari sin dal primo giorno: uno stadio da grandi palcoscenici, per un investimento da circa cinque milioni di sterline – cifra davvero esorbitante per una squadra di quella categoria. Quindi, oltre al rinnovamento delle strutture, viene ampliato il settore giovanile e creata la squadra femminile.

Un progetto ambizioso che ha come obiettivo quello di portare la squadra in Championship, seconda divisione, entro quindici anni.

Missione che sembra possibile, viste le tre promozioni conquistate nelle ultime cinque stagioni e vista soprattutto l’ingente disponibilità finanziaria, per mercato e stipendi, al contrario di tutte le altre rivali. La nuova proprietà ha fatto sì che Salford passasse dall’essere una squadra di dilettanti – molti giocatori svolgevano un altro lavoro per arrotondare – ad essere un team di giocatori professionisti con stipendi molto più alti della media della categoria. Sembra solo un vecchio ricordo il loro soprannome, “The Ammies”, gli Amatoriali, derivato dalla denominazione originale del club, Salford Amateurs. 

Tutti gli acquisti della nuova gestione sono praticamente giocatori professionisti e – per restare in tema con gli ex dello United, anche se ad oggi non veste più la maglia del Salford – uno dei colpi più importanti di questi anni è stato di certo Adam Rooney, centravanti solo omonimo di un’altra gloria Red Devils e proveniente addirittura dalla prima divisione scozzese. Quattromila sterline la settimana furono più che sufficienti per fargli accettare la discesa di categoria.


Qualche malumore, oltre che tra gli avversari indispettiti da questa nuova potenza praticamente arrivata dal nulla, si è avuto anche tra i supporters degli Ammies soprattutto quando la nuova proprietà ha deciso di cambiare i colori societari: si è passati da nero e arancione/mandarino al rosso e bianco. I tifosi storici hanno così inviato un messaggio alla nuova proprietà, preoccupati che tutto quello che stava accadendo potesse minare i valori su cui era fondata la società e trasformarla in una operazione di marketing più che in una squadra di calcio. Troppi cambiamenti per chi era abituato a un certo tipo di calcio, e vedeva trasformarsi radicalmente il carattere della propria squadra del cuore. 

Fondamentale per calmare le acque fu l’incontro tra la proprietà e i tifosi, nel corso del quale fu esposto con completezza il progetto e le ambizioni della dirigenza. Soprattutto fu spiegato che quella dei vecchi Red Devils era stata soprattutto una questione di cuore visto che Scholes, così come i fratelli Neville, erano cresciuti a Manchester, ed entrambi i Neville, insieme a Giggs, avevano sostenuto il loro provino per lo United proprio sul campo del Salford. Troppo affezionati per poter fare qualcosa che andasse contro la squadra e contro la comunità. A rendere ancora più forte il rapporto di fiducia tra tifosi e società ci ha pensato anche la Foundation 92, fondazione benefica voluta dagli ex calciatori che dal 2018 si occupa di realizzare progetti utili all’integrazione e allo sviluppo sociale dei giovani del posto attraverso lo sport. 

Un progetto a tutto tondo quello del nuovo Salford, una scommessa che non si ferma al rettangolo di gioco.

Ad oggi il Salford ha mancato di poco i playoff, dovendo rimandare l’ennesimo salto di categoria. Il progetto però è solido, e sembra solo questione di tempo affinché il club possa scalare le gerarchie del calcio inglese. Dove potrà arrivare il Salford, e quando, lo scopriremo nei prossimi anni. L’unica certezza è rappresentata dal sostegno dei tifosi, che nelle ultime stagioni hanno iniziato a sognare in grande: e dalla speranza che il loro club, un giorno, possa venire ricordato non solo per la Classe del ’92

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Cultura
Emanuele Iorio
5 Aprile 2022

Robert Plant, Led Zeppelin e Wolves

Alle origini del football, alle origini del rock.
Papelitos
La Redazione
7 Marzo 2022

La resa totale del Manchester United

Per dirla con Roy Keane: “non voglio più vedere 5-6 giocatori”.
Estero
Emanuele Iorio
21 Novembre 2021

Manchester United, una crisi lunga otto anni

Da Ferguson a Solskjaer, i colpevoli sono sempre gli stessi: Ed Woodward e i Glazer.
Estero
Eduardo Accorroni
20 Novembre 2021

Aaron Ramsdale, ovunque proteggimi

Il portiere dell'Arsenal è matto come un cavallo e forte come un leader.
Ritratti
Marco Metelli
17 Novembre 2021

Louis van Gaal, maestro di vita

L'evoluzione di un allenatore incredibile.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Ottobre 2021

Zero a zero è puro punk

Roma vs Napoli è stata la partita perfetta.
Tifo
Andrea Mainente
15 Ottobre 2021

No one likes us, we don’t care

Viaggio nel mondo Millwall e nel popolo degli abissi.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Settembre 2021

Ronaldo è un sogno

E insieme un incubo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
30 Agosto 2021

C’era una volta il calcio inglese

Secondo Klopp e Solskjaer alcuni club giocano un calcio troppo duro.
Estero
Eduardo Accorroni
21 Agosto 2021

In Inghilterra c’è un razzismo di serie b

Quello nei confronti dei British Asian.
Recensioni
Emanuele Meschini
4 Giugno 2021

Ted Lasso, non siamo americani

Cosa accadrebbe se un allenatore americano allenasse una squadra inglese?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Maggio 2021

Le finali non si giocano, si vincono

Il Villarreal è campione d'Europa.
Ritratti
Diego Mariottini
22 Maggio 2021

George Best, lunga vita ai ribelli

Il più grande affronto ad Eupalla.
Podcast
La Redazione
15 Maggio 2021

Albione tradita

Insieme ad uno dei massimi esperti del calcio inglese in Italia e non solo, abbiamo parlato della crisi d'identità della Premier League, sempre meno inglese e sempre più americana (spettacolarizzata, patinata, in una parola tradita).
Tifo
Alberto Fabbri
6 Maggio 2021

La presa di Old Trafford: un’opportunità per il tifo italiano

La rivoluzione deve essere innanzitutto culturale.
Ritratti
Gianluigi Sottile
10 Aprile 2021

David Beckham, il professionista

La persona prima del personaggio.
Ritratti
Gianluca Palamidessi
30 Gennaio 2021

Dimitar Berbatov, il più elegante svogliato di sempre

Compie oggi 40 anni un gentiluomo del pallone.
Editoriali
Roberto Gotta
10 Gennaio 2021

Non è più la nostra FA Cup

Il (fu) torneo più bello del mondo.
Tifo
Alessandro Imperiali
8 Gennaio 2021

I tifosi del West Ham United tra storia e mitologia

Congratulations, you have just met the Inter City Firm.
Calcio
Lorenzo Solombrino
27 Dicembre 2020

Ancelotti ha stravolto l’Everton

Una squadra che si era rassegnata a galleggiare.
Calcio
Carlo Brigante
19 Dicembre 2020

La cabala del numero 7

Da Garrincha a Cristiano, passando per Best e Cantona.
Ritratti
Emanuele Meschini
16 Dicembre 2020

Lo strano caso del dottor Dennis e di mister Wise

Compie 54 anni un fuoriclasse che amava picchiare gli avversari.
Storie
Simone Galeotti
21 Novembre 2020

L’Aston Villa è un pilastro del calcio inglese

Compie oggi 146 anni una squadra simbolo d'Inghilterra.
Tifo
Alessandro Imperiali
12 Ottobre 2020

Chi canta prega due volte

Chiesa, cultura popolare, stadio: l'evoluzione dei cori in terra anglosassone.
Ritratti
Enrico Leo
2 Settembre 2020

Bill Shankly è un mito di popolo

L'epopea dell'allenatore più amato dalla Kop.
Calcio
Lorenzo Ottone
26 Agosto 2020

Harry Maguire, ultimo baluardo di Britannia

Una scazzottata in stile british gli è costata tantissimo.
Storie
Lorenzo Solombrino
1 Agosto 2020

Damon Albarn e il Chelsea, finché morte non ci separi

Dai Blur ai Gorillaz, nell'eclettismo di Albarn c'è un solo punto fermo.
Calcio
Antonio Torrisi
14 Luglio 2020

La supremazia della Premier è un falso storico

Non è tutto inglese quel che luccica, anzi.
Ritratti
Lorenzo Solombrino
12 Maggio 2020

Robin contro Van Persie

Una carriera contraddittoria ma circolare, divisa tra estetica e ambizione.
Tifo
Luca Quartarone
16 Aprile 2020

FC United of Manchester, il sogno della working-class

Il calcio, quello vero, è del suo popolo.
Calcio
Roberto Gotta
8 Aprile 2020

I Magpies vogliono la testa di Mike Ashley

Cronistoria del tormentato rapporto tra i tifosi del Newcastle United e il loro presidente.
Calcio
Remo Gandolfi
4 Aprile 2020

Bere Eddie Howe e ubriacarsi del Bournemouth

Il figlio più amato di Bournemouth sta scrivendo un romanzo calcistico.
Calcio
Remo Gandolfi
6 Marzo 2020

Lo Sheffield United è troppo bello per essere vero

Una squadra di tifosi e vecchi amici sta scrivendo la storia della Premier League.
Calcio
Gianluca Palamidessi
2 Febbraio 2020

Cristiano Ronaldo non è l’uomo che credete di conoscere

Chi si cela dietro alla maschera da egocentrico del fuoriclasse portoghese?
Papelitos
Lorenzo Santucci
22 Gennaio 2020

Nel calcio di oggi si giocano troppe partite?

Un problema comune, ma evidente in Premier League.
Calcio
Remo Gandolfi
19 Dicembre 2019

Duncan Ferguson

Ritratto del folle Big Dunc, scozzese di sangue, Toffees per necessità.
Calcio
Simone Galeotti
6 Dicembre 2019

Umbro is the name

Storia del marchio sportivo più inglese di sempre.
Calcio
Remo Gandolfi
20 Ottobre 2019

Manchester United v Liverpool. Crisi e gloria di una sfida eterna

Oggi come ieri. Alla crisi dei Red Devils risponde l'epoca d'oro dei Reds.
Storie
Simone Galeotti
21 Agosto 2019

The Rush Hour

Ian Rush, l'uomo che fece innamorare la Kop.
Editoriali
Giovanni Tarantino
24 Luglio 2019

Gli Inglesi se ne fregano del fascio

In Inghilterra simboli e formule del mondo latino non causano dibattiti ideologici, ma sono lo spunto per immergersi nel fascino della tradizione.
Papelitos
Alberto Fabbri
9 Maggio 2019

La superiorità del Gioco

Ajax-Tottenham: la nostra definitiva resa di fronte all'imponderabilità del calcio.
Interviste
Alberto Fabbri
4 Aprile 2019

Nella culla del Football

Intervista all'autore Stefano Faccendini, impareggiabile appassionato di calcio inglese.
Calcio
Lorenzo Solombrino
5 Marzo 2019

Lo Sheffield United sta tornando

Sheffield è la città del football, e quest'anno lo United vuole tornare dove gli impone la storia.
Papelitos
Luigi Fattore
25 Febbraio 2019

Solo per tre minuti

Come un episodio di vergognosa insubordinazione ha oscurato agli occhi della stragrande maggioranza dei media la buona prova dei Blues di Sarri contro il City di Guardiola nella finale di League Cup.
Interviste
Mattia Di Lorenzo
14 Febbraio 2019

Il miracolo di Gordon Banks, ep. 2

Intervista al miglior portiere della storia d'Inghilterra, parte II.
Calcio
Matteo Fontana
10 Gennaio 2019

Mou e il social-ismo

Così lo Special One ha perso.
Interviste
Gianluca Palamidessi
8 Gennaio 2019

Poison Lasagna. Arsenal, agonia ed estasi

Intervista con i ragazzi di Poison Lasagna, magazine indipendente di Londra.
Calcio
Angelo Massimo Tuttobene
18 Novembre 2018

God bless the Rovers

Il sogno inglese del Blackburn.
Ritratti
Sergio Taccone
10 Ottobre 2018

Joe Jordan, lo squalo

Dare tutto in campo, conquistare l'affetto fuori.
Calcio
Lorenzo Solombrino
15 Settembre 2018

Il semplice sogno del Watford

La normalità è in vetta alla Premier League.