Papelitos
12 Febbraio 2020

Sebino Nela, il mio miglior nemico

Il pensiero di un laziale nei confronti di un avversario, detestato ma rispettato, nella sua ora più difficile.

Detesto la galanteria del calcio. Non sono uno di quei laziali che hanno fatto i complimenti alla Roma quando ha eliminato il Barcellona in Champions. Per me o non sono laziali o sono ipocriti. Da ragazzini giocavamo a freccette con le figurine della Roma (tra l’altro non sopportavo che i romanisti negli scambi per una figurina della Roma ne volessero da tre a cinque delle altre). Però era un altro calcio, meno livore, senza le magliette idiote “Vi ho purgato ancora” o i balletti sotto la Sud di Francesco Totti, gli avversari non erano guappi di cartone e la maglia Pouchain della Roma era talmente coatta che mi piaceva.

 

Sebino Nela era cattivo il giusto, un supereroe romanista, cosce ipertrofiche, la corsa a petto in fuori (quando giocavamo a pallone c’era un compagno di classe, Francesco Giacobelli, che cercava di imitarlo), mai ipocrita, fumatore: avevo letto che Liedholm lo aveva scoperto a fumare in bagno e gli aveva detto:

“Nela, fuma davanti a noi, fumerai di meno”.

 

“Picchia, Sebino, picchia!”

 

Mi ha fatto male sapere da questa intervista che ha il tumore, perché è un pezzo della mia adolescenza e le figurine, l’ho detto diverse volte presentando il mio libro su Re Cecconi, non possono morire. E’ un bel racconto, fuori dai denti, anche quando parla di Falcao e del rigore che non tirò contro il Liverpool, si capisce che non lo ha perdonato. Era la Roma, intendo la città, non la squadra ovviamente, che ho amato di più e che mi manca da morire.

 

 

Gruppo MAGOG

Agosto, mese mio non ti riconosco
Papelitos
Guy Chiappaventi
22 Agosto 2019

Agosto, mese mio non ti riconosco

Dalla vita in spiaggia sintonizzata con il calciomercato alla buvette di Montecitorio: com'è cambiata l'estate italiana al tempo della crisi.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

José Mourinho il dittatore
Papelitos
Andrea Antonioli
28 Ottobre 2021

José Mourinho il dittatore

A Roma si governa solo con il pugno di ferro.
Grazie Roma
Papelitos
Andrea Antonioli
11 Aprile 2018

Grazie Roma

La maledizione che diventa orgoglio dell'essere Romanisti.
Bologna 110 e oltre
Calcio
Alberto Fabbri
10 Ottobre 2019

Bologna 110 e oltre

Ricordi, incubi e speranze di una città e della sua squadra.
Moggi è stato premiato al Senato
Papelitos
Lorenzo Solombrino
27 Marzo 2019

Moggi è stato premiato al Senato

Il riconoscimento alla carriera conferito a Luciano Moggi, in un'aula del Senato, è l'ennesima prova di un Paese senza memoria.
Il Frosinone, leone di provincia
Calcio
Matteo Paniccia
25 Settembre 2020

Il Frosinone, leone di provincia

Grazie alla passione della famiglia Stirpe, il club ciociaro è diventato una della realtà più solide della Provincia del calcio italiano.