Papelitos
18 Dicembre 2023

Salvate il soldato Wesley

I boomer e gli ex giocatori ci salveranno (per ora).

«Secondo me stiamo esagerando. Forse adesso le cose sono cambiate, ma se ripenso a me in uno spogliatoio non potrei mai immaginare di essere allenato da una donna. Con tutti i discorsi, più umoristici, che ne derivano». Così ha parlato Wesley Sneijder a ‘Veronica Offside’, programma televisivo olandese, interpellato sulla possibilità che addirittura la Nazionale inglese (le femministe pensano sempre in grande) potesse arruolare un CT donna. Si è fatto addirittura un nome, quello di Sarina Wiegman, attuale allenatrice della nazionale femminile inglese e per l’appunto ipotetica successor… (come si dice al femminile? Boh vabbè) di Gareth Southgate sulla panchina dei Tre Leoni.

Quindi Sneijder ha continuato: «Non ho nulla contro le donne, ma credo che stiamo un po’ impazzendo. Sentivo dire che bisogna provarci, dobbiamo rompere qualcosa, ma perché? Cosa dobbiamo sfondare? Dovremmo fermarci tutti. Se succede, succede, ma stiamo affrontando troppo questo discorso. Parlarne ora è già eccessivo. Lasciamo che accada. Forse capiterà, forse no, ma stiamo spingendo troppo e ritengo sia solo controproducente».

Wesley Wesley, ma chi te l’ha fatto fare! La recente vittoria alle elezioni di Wilders nella tua Olanda, populista ed euroscettico di destra-destra, ti ha forse fatto dimenticare l’epoca in cui viviamo? Quella in cui per citare Chesterton bisogna “attizzare fuochi per testimoniare che due più due fa quattro, sguainare spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate” e, aggiungo io, subire crocifissioni social-mediatiche per affermare che una top nazionale mondiale di uomini debba essere allenata da un uomo?

Inutile che il tuo compagno di merende, ed ex calciatore pure, lui Pierre van Hooijdonk ti abbia dato manforte nello show ‘Studio Voetbal’, affermando: «Non riesco a immaginare Sarina Wiegman entrare nello spogliatoio di una squadra con gente come Rafael van der Vaart (presente anche lui allo show). Perché no dite? Bene, allora mi chiedo se siete mai stati in uno spogliatoio. Possiamo dirlo? Per me si tratta di un po’ di credibilità nei confronti del proprio gruppo di giocatori. Non sto dicendo che le donne non abbiano credibilità, ma ne hanno meno di un uomo in uno spogliatoio di uomini».

«Non si tratta di chi è migliore, ma di come stanno le cose»….


Gruppo MAGOG

Federico Brasile

88 articoli
Escludiamo Israele dalle competizioni UEFA e FIFA!
Ultra
Federico Brasile
10 Dicembre 2023

Escludiamo Israele dalle competizioni UEFA e FIFA!

L'Angolo del Brasile, episodio XIV. Dalla newsletter settimanale.
Da Che Guevara a Che Flores
Papelitos
Federico Brasile
29 Ottobre 2023

Da Che Guevara a Che Flores

L'Angolo del Brasile, episodio XVIII.
Da Mancini a Rubiales, il silenzio è oro
Ultra
Federico Brasile
03 Settembre 2023

Da Mancini a Rubiales, il silenzio è oro

Un bel tacer non fu mai detto (né scritto).

Ti potrebbe interessare

La commedia dell’arte del calcio italiano
Papelitos
Federico Brasile
01 Agosto 2023

La commedia dell’arte del calcio italiano

Venghino siori, che lo spettacolo (non) vale il prezzo del biglietto!
Elogio dei senza casco
Critica
Federico Brasile
27 Aprile 2023

Elogio dei senza casco

Lunga vita ai ragazzi di vita.
L’arcobaleno dello scandalo
Papelitos
Federico Brasile
24 Maggio 2023

L’arcobaleno dello scandalo

Il nuovo cortocircuito della Ligue 1: l'Islam vs gli LGBT. E ora?
Liberateci dagli opinionisti, mitomani del nulla!
Critica
Federico Brasile
04 Aprile 2023

Liberateci dagli opinionisti, mitomani del nulla!

Un'estenuante (e desolante) gara a chi la spara più grossa.
Peppe, datti al golf!
Papelitos
Federico Brasile
20 Giugno 2022

Peppe, datti al golf!

Con stima e affetto, ma sei proprio catalano.