Carrello vuoto
Calcio
15 Febbraio

Spezia, tra calcio e traffico di esseri umani

Umar Sadiq, Abdullahi Nura e David Okerke sono i tre nomi dell'Abuja Football Academy, arrivati in Italia tramite una squadra di Serie D.

Anche in Italia si inizia ad indagare sul fenomeno del Football Trafficking, meglio conosciuto come tratta di esseri umani attraverso il calcio. In questi giorni, sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori del Tribunale di La Spezia sono finiti i dirigenti della squadra di calcio della città ligure, Luigi Micheli (A.D.) e il presidente Stefano Chisoli, interdetti per un anno dalle loro attività sportive. Nella vicenda sono coinvolte, oltre ai dirigenti dello Spezia Calcio, altre 15 persone, tra cui il presidente del Valdivara Cinque Terre, squadra di eccellenza ligure, tutti accusati di violazione delle disposizioni in materia di immigrazione clandestina. Il tribunale ha focalizzato la propria attenzione sull’Abuja Football Academy, accademia calcistica fondata in Nigeria nel 2012 dallo stesso patron dello Spezia Gabriele Volpi, che proprio nello stato africano gestisce la sua azienda petrolifera.

L’attività investigativa sembra aver messo in luce una macchina finalizzata a portare in Italia i minorenni nigeriani provenienti dalla suddetta scuola calcio.

Un sistema complesso ed intrecciato che vede i dirigenti della società ligure far entrare i giovani calciatori, normalmente accompagnati da un dirigente dell’accademy africana, con un visto temporaneo d’ingresso comprensivo solo del periodo in cui la società partecipava al torneo giovanile di Viareggio, in cui Volpi risulta essere un personaggio molto influente. In quell’occasione i dirigenti avrebbero selezionato i ragazzi meritevoli e li avrebbero trattenuti sul territorio italiano, modificando lo status in “minorenni non accompagnati”, con il successivo affidamento a persone legate indirettamente allo Spezia Calcio. Per far sì che tutto ciò si realizzasse, venivano presentate deleghe sottoscritte dai genitori degli stessi calciatori, con l’omissione di aver già affidato i ragazzi ad un tutore legale per il visto temporaneo. A tutto ciò si aggiunge l’obbligo di legge di iscrivere il minore in un istituto scolastico che, come emerso dalle attività d’indagine, i calciatori coinvolti non hanno mai frequentato.

Gabriele Volpi, 74 anni, festeggiato dai tifosi dello Spezia dopo aver battuto il Legnano nella finale dei play-off della Lega Pro del 2010 (Corriere)

Il passo successivo consiste quindi nel tesserare il calciatore. L’art 19 della Fifa, già citato in un precedente articolo, prevede il divieto di tesseramento di extracomunitari minorenni, ma la norma si riesce facilmente ad aggirare tramite l’utilizzo e la complicità di una società dilettantistica. L’A.s.d. verrebbe utilizzata per tesserare i calciatori minorenni che, una volta compiuta la maggiore età, sarebbero acquistati dalla società professionistica di riferimento, in questo caso dallo Spezia calcio; l’obiettivo finale è anche quello di generare importati plusvalenze tra i due club.

Ovviamente si parla ancora di indagini in fase preliminare, con la società ligure che ha ribadito la “fiducia nell’operato della magistratura” e di essere «sicura che i propri tesserati potranno chiarire ogni addebito nelle opportune sedi. La società è assolutamente certa che nessuna irregolarità sia stata posta in essere ed attende serenamente il corso degli accertamenti del casoı.

I ragazzi dell’Abuja Football Academy vincitori del torneo giovanile 2016 organizzato dalla Dinamo Zagabria

Indagando sulla natura dell’ Abuja Football Academy si può scoprire come nel 2014 fu coinvolta già in uno scandalo riguardante il traffico di esseri umani: fu necessario l’intervento della Federcalcio Nigeriana per liberare i giovani calciatori da uno stato di semi-schiavitù.  Arrivati nell’academy ai calciatori veniva sequestrato il passaporto dal proprio coordinatore, Clement Kumbi Titiloye, il quale effettuava delle vere e proprie pressioni per far sì che questi calciatori non abbandonassero il campo. All’epoca i giovani calciatori parteciparono a dei provini in Croazia presso la HNK Rijeka, società presieduta da Damir Miskovic, socio in affari di Volpi, che anche qui detiene circa il 70% del pacchetto azionario.

I genitori nel frattempo pagavano ingenti somme per il sostentamento dei ragazzi, ma quei soldi non venivano destinati ai minorenni, i quali si ritrovavano a vivere in condizioni indecorose. Lo schema per farli entrare in Croazia sarebbe lo stesso che secondo l’accusa avrebbe utilizzato lo Spezia calcio, con l’affidamento a tutori legali e l’iscrizione presso istituti scolastici mai frequentati.

BOLOGNA, ITALIA – 23 OTTOBRE 2016: Umar Sadiq # 19 del Bologna FC durante la partita di Serie A contro il Sassuolo allo Stadio Renato Dall’Ara. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Tra i giocatori formatosi nell’Abuja Football Academy c’è una conoscenza del calcio italiano, il classe 1997 Umar Sadiq, attuale attaccante del Perugia di proprietà della Roma. Il calciatore nigeriano si è formato nelle giovanili dell’Abuja Football Academy (dal 2010 al 2013), per poi accasarsi presso l’Unione Sportiva Dilettantesca Lavagnese 1919, – militante nel campionato di Serie D dal 2002 –, nella stagione 2013-14. Con appena una presenza nel campionato di Serie D nella stagione 2014-15, si aprono le porte della Serie B e dello Spezia Calcio, dove però non colleziona nessuna presenza, rimanendo nel settore giovanile della squadra ligure. L’anno successivo Sadiq arriva alla Roma e collezionerà ben sei presenze e due goal. Da questa stagione in poi il calciatore verrà rimbalzato fra Bologna, Torino, NAC Breda, Rangers di Glasgow e Perugia.

Insieme a Sadiq troviamo il compagno di avventura Abdullahi Nura, classe 1997, considerato tra i terzini più promettenti d’Africa, ma fermato poi da un problema cardiaco. Nura cresce nell’Abuja Football Academy per poi trasferirsi nel 2013-14 insieme a Sadiq alla Lavagnese, all’età di 16 anni: anche lui non collezionerà nemmeno una presenza nel campionato di Serie D. Sul suo conto esiste un vuoto sul portale Transfermarkt intorno alla stagione 2014-15, per poi comparire nuovamente nella stagione 2015-16 con il passaggio dallo Spezia alla Roma, per poi veder il calciatore  fra una società ed un’altra fino al prestito al Perugia nella stagione 2017-18. Da chiarire infine l’arrivo di David Okereke in Italia, anche lui classe 1997: dal noto portale non si evince quando la Lavagnese avrebbe acquisito il calciatore dall’Abuja Football Academy, ma il primo movimento di mercato tracciabile è con lo Spezia nella stagione 2015-16.

Giovanni Damiano Drago con Assane Gnoukouri, meglio conosciuto come Alassane Traorè (Abidjan, Costa d’Avorio 2015)

Questa non è tuttavia l’unica indagine della magistratura riguardante il Football Trafficking: in Italia negli ultimi anni si sono sviluppate numerose inchieste che hanno coinvolto Prato e Stestese, col deferimento dei vertici societari, accusati di aver falsificato le generalità di alcuni calciatori tra cui Christian Kouame, attuale attaccante del Genoa. Meccanismo simile è stato usato per il tesseramento di Gnoukuri, (meteora di Inter ed Udinese, accostato all’Avellino Calcio in estate) che ha portato all’arresto di Giovanni Drago, procuratore sportivo che stando all’inchiesta della procura di Parma avrebbe cambiato l’identità al calciatore: questi non sarebbe nato nel 1996 ma nel 1994, e si chiamerebbe Alassane Traorè.

Una prassi che purtroppo si sta allargando a macchia d’olio in tutta Europa, con indagini che hanno coinvolto molte federazioni del Vecchio Continente.

Real Madrid, Barcellona e Chelsea sono finite sotto la lente d’ingrandimento della FIFA per la documentazione irregolare di decine di calciatori africani. La FIFA sta cercando di porre rimedio a questo business introducendo il Transfer Matching System, un sistema di informazioni e dati su Internet che ha come obiettivo principale la semplificazione dei trasferimenti internazionali dei calciatori, puntando su una maggiore trasparenza e sull’ottimizzazione del flusso di informazioni. Una procedura necessaria per rintracciare l’irregolarità nel tesseramento dei minori: la domanda viene così sottoposta al vaglio della Commissione per lo Status dei Calciatori, organismo della FIFA, che solo in caso positivo inoltrerà la richiesta alla federazione nazionale competente per completare il trasferimento. Inoltre la piattaforma funge da controllo fiscale, soprattutto per quei casi di trasferimenti fittizi al solo scopo di riciclaggio.

CAPE TOWN, SOUTH AFRICA – JUNE 2010: Bambini locali giocano a pallone sulla spiaggia di Khayelitsha Township a Cape Town, South Africa. (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

La caccia all’atleta del domani, in Africa, ha causato la proliferazione di centinaia di finte accademie calcistiche volte allo sfruttamento dei giovani calciatori per creare profitto. Una corsa all’oro seguita incessantemente anche dai club più importanti d’Europa, che in giro per il continente creano nuove scuole calcio, spesso dietro la maschera del “fine umanitario”. Probabilmente a questo punto l’unico modo per estirpare il fenomeno del Football Trafficking consiste nel vietare del tutto i trasferimenti per i minori di diciotto anni proveniente da altri continenti, senza nessun comma che preveda eccezioni alla regola generale, soprattutto mantenendo rigore nell’applicazione della legge, punendo e radiando chiunque possa lucrare sulla pelle di giovani ragazzi provenienti dalle zone più povere del mondo.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Estero
Eduardo Accorroni
16 Dicembre 2021

Tutti contro la Coppa d’Africa

Tranne gli africani, che però contano meno di zero.
Interviste
Eduardo Accorroni
14 Novembre 2021

Conta vincere, conta il risultato

Intervista a Stefano Cusin, allenatore del Sud Sudan.
Italia
Edoardo Franzosi
3 Ottobre 2021

Il Pisa parla russo

Una squadra da capogiro con un progetto serissimo alle spalle.
Italia
Antonio Torrisi
22 Settembre 2021

Joe Tacopina, il primo tifoso

Il giro d'Italia del Presidente d'America a tempo determinato.
Cultura
Massimiliano Vino
9 Settembre 2021

Libia, lo sport delle masse

L'utopia sportiva di Muammar Gheddafi.
Ritratti
Marco Metelli
29 Agosto 2021

Enzo Maresca il saggio

Un allenatore da seguire.
Ritratti
Edoardo Franzosi
17 Agosto 2021

Smetto quando voglio

Da campione a clochard. Le mille vite di Maurizio Schillaci.
Italia
Edoardo Franzosi
25 Maggio 2021

Salvate il Tardini, salvate Parma

Cosa si nasconde dietro al rifacimento dello stadio gialloblu.
Italia
Giacomo Maria Bertocco
5 Marzo 2021

Resurrezione a Venezia

La città più bella del mondo nel calcio, tra nostalgie e speranze.
Ritratti
Domenico Rocca
6 Febbraio 2021

Erasmo da Taranto

Erasmo Iacovone, l’uomo e il simbolo.
Ritratti
Matteo Mancin
25 Gennaio 2021

Giovanni Galeone l’integralista

Compie 80 anni un uomo del paradosso, “padre” di Max Allegri.
Calcio
Matteo Mancin
19 Gennaio 2021

La favola del Castel di Sangro

Memorie sull'indimenticabile cavalcata condotta da Osvaldo Jaconi.
Calcio
Diego Mariottini
7 Gennaio 2021

La genesi di Jorge Mendes

Come nasce il procuratore più potente del mondo.
Ritratti
Luca Pulsoni
5 Dicembre 2020

Jay Jay Okocha ha dilatato spazio e tempo

La magia del 10 africano più forte di sempre.
Tennis
Gianluca Losito
28 Novembre 2020

L’eredità sportiva di Thomas Sankara

La passione per lo sport del leader panafricano ha segnato il Burkina Faso.
Calcio
Mattia Curmà
15 Novembre 2020

Gli scartati: il lato oscuro dei settori giovanili

La tragica morte di Jeremy Wisten è sintomatica.
Calcio
Andrea Mainente
6 Novembre 2020

Lunga vita al Lanerossi Vicenza

La squadra e la città, unite per sempre.
Ritratti
Francesco Andreose
19 Ottobre 2020

Ho scelto Mandorlini per amico

Un allenatore tanto bravo quanto controverso.
Calcio
Matteo Paniccia
25 Settembre 2020

Il Frosinone, leone di provincia

Grazie alla passione della famiglia Stirpe, il club ciociaro è diventato una della realtà più solide della Provincia del calcio italiano.
Calcio
Luca Pulsoni
20 Agosto 2020

La dura vita delle neopromosse in Italia

Neanche salgono in Serie A, e già sono con un piede in Serie B.
Ritratti
Francesco Andreose
3 Agosto 2020

Costantino Rozzi, il Presidentissimo per eccellenza

Il Grande Ascoli, l'indimenticabile presidente.
Calcio
Gianluca Palamidessi
15 Luglio 2020

Il Monza è lo specchio di Berlusconi e Galliani

E infatti la Serie A non è più una chimera.
Altro
Giacomo Amorati
24 Giugno 2020

Il ciclismo in Eritrea: una storia italiana

Viaggio alla scoperta di Asmara, tra caffè espressi e due ruote.
Calcio
Francesco Andreose
9 Maggio 2020

La maglia più bella è quella Made in Italy

Un viaggio nei marchi storici della provincia italiana.
Editoriali
Alberto Fabbri
22 Aprile 2020

Torneremo a cantare, ma non sui balconi

Siamo una tribù che non può rinunciare ai suoi riti.
Calcio
Gianluigi Sottile
10 Aprile 2020

Le radici di Sadio Mané

Conservare Dio e la propria cultura. Ignorare i media. Vincere.
Interviste
Michelangelo Freda
29 Marzo 2020

Il Coronavirus sta facendo implodere il calcio

Abbiamo intervistato Pippo Russo sulle possibili ripercussioni dell'emergenza nel calcio.
Calcio
Annibale Gagliani
28 Febbraio 2020

Il modello Atalanta viene da lontano

L'Atalanta non è solo scouting e pianificazione: storia recente della polenta meccanica.
Calcio
Francesco Andreose
24 Febbraio 2020

Il riscatto del calcio di provincia

Le serie minori credono ancora nel calcio di una volta.
Calcio
Remo Gandolfi
8 Febbraio 2020

La rivincita di Roberto D’Aversa

Alla faccia del bel gioco, il Parma di D'Aversa stupisce nel segno della tradizione italiana.
Calcio
Alessandro Previdi
15 Gennaio 2020

La Cina si è presa l’Africa, anche nel calcio

Un riassunto di come la Cina, attraverso la diplomazia degli stadi, ha colonizzato sportivamente l'Africa.
Storie
Diego Mariottini
16 Dicembre 2019

La fine di re Giorgio

Nel 1984/85 affonda definitivamente il progetto Chinaglia per una Lazio competitiva, mentre il Verona lancia la fuga verso lo scudetto.
Tifo
Jacopo Benefico
29 Novembre 2019

Brescia-Atalanta è storia, ma senza tifosi che derby è?

Contro-storia del derby più sentito del Nord Italia.
Storie
Sergio Taccone
21 Ottobre 2019

Milan 1981, l’annus horribilis

Il racconto del campionato 1981/82, la stagione più infausta in centoventi anni di storia rossonera.
Calcio
Umberto De Marchi
15 Ottobre 2019

Le multiproprietà rischiano di uccidere il calcio

Come se non bastasse tutto il resto, il tema delle multiproprietà si sta imponendo nel calcio in modo sempre più problematico.
Calcio
Marco Metelli
21 Agosto 2019

Grazie, Brescia

Una grande piazza del nostro calcio è tornata a sognare.
Calcio
Matteo Mancin
21 Giugno 2019

Zdeněk Zeman

Il fumo del bel gioco.
Storie
Domenico Rocca
19 Giugno 2019

Cento anni di Salernitana

La Salernitana è sopravvissuta un secolo a tanti bassi e pochi alti ma risultati, categorie, presidenti e dirigenti non hanno minimamente scalfito l'autentica passione di tutta una città.
Calcio
Michelangelo Freda
6 Giugno 2019

La Serie B è un enorme conflitto di interessi

L'annus horribilis della Serie B tra stravolgimenti, sentenze ad personam e clamorose smentite.
Calcio
Remo Gandolfi
14 Aprile 2019

Piermario Morosini

In memoriam.
Calcio
Alberto Maresca
6 Aprile 2019

Le due facce di Casablanca

Il rosso e il verde. I colori del Marocco, i colori di Casablanca.
Calcio
Michelangelo Freda
28 Marzo 2019

Avellino resiliente

L'Avellino calcio è l'espressione di un popolo abituato a soffrire ma che ha sempre saputo rialzarsi, anche nei momenti più duri.
Calcio
Massimiliano Vino
17 Febbraio 2019

L’Inter fa le prove da grande

Il caso Icardi vuole essere un esempio del nuovo corso nerazzurro.
Tifo
Domenico Rocca
12 Febbraio 2019

La rivolta di Caserta

La rabbia e le tre lunghe giornate di guerriglia che infiammarono la città campana dopo la revoca della promozione in Serie B nella stagione 1968\69.
Papelitos
Michelangelo Freda
8 Febbraio 2019

B come Balata, C come Caos

Il calcio italiano è nel caos più totale. Tra penalizzazioni, esclusioni e squadre sull'orlo del fallimento è partita la riforma dei campionati.
Editoriali
Andrea Antonioli
5 Febbraio 2019

Alle radici del male

Il calcio giovanile è un sistema oligarchico fondato sul business e sull'ignoranza.
Storie
Lorenzo Solombrino
19 Ottobre 2018

Cittadella, un modello italiano

Uno dei pochi esempi rimasti di progetto serio e a lungo termine, con un'idea e una struttura importanti alla base.
Ritratti
Sergio Taccone
10 Ottobre 2018

Joe Jordan, lo squalo

Dare tutto in campo, conquistare l'affetto fuori.
Calcio
Domenico Rocca
25 Agosto 2018

Odissea Serie B

Dopo una tormentata estate passata tra sentenze, appelli e tribunali federali, ritorna finalmente il campionato cadetto.
Papelitos
Alberto Fabbri
25 Luglio 2018

La polvere sotto al tappeto

Cosa sta succedendo al calcio italiano?