Carrello vuoto
Papelitos
18 Febbraio

Verratti, dall’abbecedario al metaverso

La Redazione

60 articoli
Il centrocampista azzurro ha acquistato l'isola che non c'è (letteralmente).

Marco Verratti ha acquistato un’isola nel metaverso (sic!) ma la vera notizia non è questa. Che il centrocampista pescarese si sia definito «un precursore», ecco il titolo da prima pagina! Marco Verratti precursore, fa già ridere così. Eppure citando quel (coff coff) genio di Fabio Caressa, c’è poco da ridere e molto su cui riflettere. Centrocampista sublime e autore di una partita stratosferica contro il Real Madrid (mica ciuffoli), Verratti ci ha già abituati ad una spiccata precocità: passare dalla Serie B alla squadra più ricca (e potenzialmente più forte) d’Europa senza transitare dalla Serie A, dice già molto del classe ’92.

Qui però il campo non c’entra niente. Per sfortuna. Verratti ha acquistato una delle 25 isole digitali messe in vendita su The Sandbox da Exclusible, marketplace specializzato in NFT di lusso (NFT sta per non-fungible token, ovvero come buttare i propri soldi al cesso per il puro gusto di poterlo fare). Intervistato sulla notizia, Verratti – che, udite udite, è passato dal non saper coniugare soggetto e verbo a parlare di blockchain e metaverso – ha detto:

«Sono sempre stato appassionato di innovazione e tecnologie in generale, e da poco mi sono avvicinato all’incredibile mondo della tecnologia blockchain e del metaverso. Ho capito che ero pronto per fare un passo importante ed essere precursore creando la mia isola privata in The Sandbox».


Per continuare a leggere iscriviti alla nostra newsletter al link di seguito. Ogni domenica mattina ti arriverà una mail con contenuti esclusivi e gratuiti, la selezione dei migliori articoli della settimana e uno spazio di contatto diretto con la redazione. Potrai trovare il commento al metaverso ideale di Marco Verratti all’interno della (contro)rassegna stampa d’apertura, nella sezione “SCRITTI CORSARI” >>> http://eepurl.com/gSqOx1


Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Papelitos
La Redazione
1 Maggio 2022

La Serie A se la vedono giusto nel metaverso

L'ennesima conquista del progresso.
Papelitos
Matteo Paniccia
9 Marzo 2022

Non tifare, investi! (e perdi)

Perché i fan token sono pericolosi.
Estero
Edoardo Franzosi
7 Marzo 2022

Il ventennio blu di Roman Abramovich

Qualche ricostruzione, ora che si è concluso nel modo peggiore.
Papelitos
Valerio Santori
19 Dicembre 2021

Ci mancava il VAR del VAR

La trasparenza della tecnica.
Editoriali
Andrea Antonioli
10 Novembre 2021

Il calcio è stanco di essere umano

La mania di controllo condannerà il football.
Altri Sport
Giacomo Cunial
12 Dicembre 2020

Se la tecnologia può comprare il talento

Che ne sarà del motorsport?
Papelitos
Andrea Antonioli
27 Novembre 2020

Il VAR ha ucciso l’epica

Cosa ne sarebbe stato del mito con la tecnologia?
Calcio
Paolo Pollo
22 Luglio 2020

Il calcio del futuro: un reality show di rigori

Vi raccontiamo in anteprima la finale di Champions League 2029.
Papelitos
Lorenzo Solombrino
24 Novembre 2019

Football virtual coach, la resa degli allenatori

La tecnologia arriva anche in panchina sotto forma di tablet, rischiando di consegnare gli allenatori a calcolo ed algoritmi.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Settembre 2019

Il tifoso del Manchester City sta morendo

Persone che diventano cose.
Papelitos
Federico Brasile
25 Agosto 2019

Si stava meglio quando si stava peggio

Con l'introduzione a pieno regime del VAR l'uomo sta diventando un impiegato delle macchine.
Calcio
Luigi Fattore
2 Marzo 2018

Ciao amore, ciao

Un tradimento consumato, una storia d'amore finita. Metafora di un calcio ostaggio della scienza.
Calcio
Michele Di Virgilio
24 Gennaio 2018

Nel nome del VAR

C'è ancora posto per l'uomo (e per il pallone) nell'età della tecnica?
Calcio
Claudio Davini
21 Dicembre 2016

Dalla fotografia alla moviola in campo

Un’opportunità perché non vi siano più "ingiustizie", o piuttosto uno snaturamento del gioco più bello del mondo?