Carrello vuoto
Recensioni
11 Marzo

Duellanti

Luigi Fattore

46 articoli
Paolo Condò ci racconta i diciotto giorni di fuoco in cui Guardiola e Mourinho si affrontarono per ben quattro volte.

Lo sport è il campo di battaglia in cui è ancora possibile celebrare la diversità. In un mondo in cui l’omologazione è sempre più magmatica quel campo da calcio, da tennis, quella piscina, quella pista sono terreni fertili in cui piantare la propria concezione dell’esistenza. Perché se è vero che l’obiettivo è unico e comune a tutti gli sportivi – la vittoria finale – è altrettanto vero che spesso è nel “come” che si agitano peculiarità affatto diverse. Quel come è molto più di un percorso che esita in una vittoria; chi compete ad alti livelli vuole anche avere ragione, imponendo la propria Idea come Strada Maestra, come filosofia di vita. Come Verità. Ma ogni Idea per affermarsi necessita del suo esatto opposto; ha nella controspinta il suo principale fertilizzante. La storia dello sport è ricca di scontri del genere, di duelli tra personalità completamente differenti.

 

Come non pensare a Coppi e Bartali, Senna e Prost, Ali e Foreman, Federer e Nadal. Sfide all’ultima diversità che non hanno determinato solo vincitori e vinti, bensì dei veri e propri partiti che hanno offerto agli appassionati degli elementi identitari in cui riconoscersi per evadere dall’appiattimento del quotidiano. Sebbene sia uno sport di squadra, anche il calcio ha conosciuto un periodo particolarmente florido dal punto di vista “duellistico”. Tutto è avvenuto nell’aprile del 2011 in una concentrazione temporale di diciotto giorni, in cui Real Madrid e Barcellona tra Liga, Copa del Rey e Champions League si sono affrontati ben quattro volte. Ce ne parla Paolo Condò in Duellanti, libro uscito nell’estate del 2016. A catturare l’attenzione del giornalista triestino non è stata tanto la rivalità storica tra blancos e blaugrana, né l’eterna sfida tra Messi e Cristiano Ronaldo per il trono di miglior giocatore al mondo; i protagonisti assoluti delle 217 pagine sono Mourinho e Guardiola.

 

MADRID, SPAIN - APRIL 27: Jose Mourinho the coach of Real Madrid and Pep Guardiola the coach of Barcelona shake hands prior to the UEFA Champions League Semi Final first leg match between Real Madrid and Barcelona at Estadio Santiago Bernabeu on April 27, 2011 in Madrid, Spain. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)
27 Aprile 2011, Santiago Bernabeu, semifinale di andata di Champions League. Il saluto tra Mourinho e Guardiola

 

Testimone oculare degli avvenimenti che in quei diciotto giorni infiammarono il mondo del calcio e ispirato dal film I Duellanti (1977), opera prima di Ridley Scott con Harvey Keitel e Keith Carradine, Condò confeziona un capolavoro di letteratura sportiva da leggere tutto d’un fiato. Un vero e proprio viaggio nella psiche di due grandissimi personaggi che sono agli antipodi, e che proprio per questo hanno bisogno l’uno dell’altro per testare la validità della propria concezione: la ricerca dell’assoluto, in Guardiola; l’esaltazione del relativo, in Mourinho. La rivoluzione contro l’accettazione. Capitolo dopo capitolo ci si rende conto che lo scontro è totale e che gli avvenimenti di campo ne sono solo una parte, in quanto a sostanziare il duello contribuiscono anche le conferenze stampa che precedono e seguono le sfide, relegando il risultato finale quasi a un ruolo marginale.

 

Proprio come il film di Scott, Duellanti spicca per raffinatezza di stile, con la differenza che Condò non ha potuto avvalersi di un direttore della fotografia: aveva solo la penna a disposizione. E che penna! Un oggetto che in mano al giornalista diventa proteiforme. Passa dall’essere una revolverata, quando ci rappresenta i famosi “Porqué?” esplosi dal portoghese in conferenza stampa, all’essere remo, quando in una sorta di viaggio in mare aperto ci racconta il gioco sublime del Barcellona; passando anche per essere un gelato, vista la felicità quasi bambinesca che esprime quando ci parla del suo incontro con Guardiola. Ma la penna di Condò è anzitutto una spada che gli consente di vincere senza appello il suo personalissimo duello. Quello con il lettore.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Italia
Gabriele Tassin
13 Giugno 2022

La storia si ripete, come l’Italia fuori dai Mondiali

Anche nel calcio, la storia è ciclica.
Papelitos
Andrea Antonioli
5 Maggio 2022

Tradizione, mistica, religione

Así gana el Madrid.
Ritratti
Raffaele Scarpellini
3 Maggio 2022

Paul Breitner tra Marx, Mao e Che Guevara

Eroe della controcultura, fino ai patti col sistema.
Interviste
Gianluca Palamidessi
21 Novembre 2021

The TED Inside: tifare Roma uccide

Il vero tifoso non vince mai.
Ritratti
Marco Metelli
17 Novembre 2021

Louis van Gaal, maestro di vita

L'evoluzione di un allenatore incredibile.
Papelitos
Andrea Antonioli
28 Ottobre 2021

José Mourinho il dittatore

A Roma si governa solo con il pugno di ferro.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Ottobre 2021

Zero a zero è puro punk

Roma vs Napoli è stata la partita perfetta.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
29 Settembre 2021

Non ditelo a Florentino

Lo Sheriff Tiraspol dà una lezione al Real e ai (pre)potenti del calcio.
Papelitos
Alessandro Imperiali
29 Settembre 2021

Moriremo di moralismo

Lasciate in pace Nicolò Zaniolo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Settembre 2021

Sarri ha fatto il Mourinho

Il derby va alla Lazio.
Italia
Antonio Aloi
18 Settembre 2021

Allenatore padre padrone

Quanto incide sul risultato finale il lavoro di un tecnico.
Estero
Gianluca Palamidessi
16 Agosto 2021

Dottore chiami un dottore

Tutti contro il PSG. Con qualche anno di ritardo.
Ritratti
Paolo Cammarano
14 Agosto 2021

Jorge Valdano e il gioco infinito

L'ultimo poeta del fútbol.
Ritratti
Gianluigi Sottile
14 Luglio 2021

Luis Enrique, leader e gentiluomo

L'allenatore che non accetta compromessi.
Italia
Gianluca Palamidessi
9 Luglio 2021

Amici miei

Il ritorno col botto di Mourinho e Spalletti.
Estero
Valerio Santori
2 Giugno 2021

Guardiola non vuole più essere Guardiola

La dura vita del profeta, fuori dalla patria.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Maggio 2021

Lasciare a casa Sergio Ramos non è una scelta di campo

Un leader tanto decisivo da risultare scomodo.
Ritratti
Gianluigi Sottile
24 Maggio 2021

Sami Khedira fuori dagli schemi

Si ritira un calciatore dall'intelligenza differente.
Ritratti
Marco Armocida
5 Maggio 2021

Toni Kroos, il principe

Elegante, intelligente, colonna del Real Madrid.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Aprile 2021

È arrivato Robin Hood

Florentino Perez è venuto a “salvare il calcio”.
Papelitos
Guglielmo Russo Walti
14 Aprile 2021

Le follie dell’imperatore

Le spese del City e l'obbligo di vincere la Champions.
Basket
Diego Mariottini
29 Marzo 2021

Prima che il Banco Roma sballasse

29 marzo 1984, il grande trionfo europeo prima del declino.
Calcio
Carlo Garzotti
17 Febbraio 2021

Adriano, alla fine dell’impero

Un fenomeno vittima dei propri demoni.
Papelitos
Alberto Fabbri
3 Febbraio 2021

Chi si stupisce dell’ingaggio di Messi si è svegliato tardi

Trovare un colpevole per non considerare il quadro della situazione.
Ritratti
Andrea Mainente
14 Dicembre 2020

L’insostenibile leggerezza di Michael Owen

Bruciare le tappe per poi infine bruciarsi.
Calcio
Antonio Aloi
25 Ottobre 2020

Il falso nueve è un falso amico

Riscoprire l'importanza della punta di peso.
Calcio
Marco Armocida
6 Ottobre 2020

Josè Mourinho avrebbe potuto fare l’attore

“All or nothing: Tottenham Hotspur” lo dimostra.
Tennis
Diego Mariottini
22 Settembre 2020

Ronaldo, una storia semplice

44 anni di un uomo nato per giocare a pallone.
Calcio
Vito Alberto Amendolara
29 Agosto 2020

Gli allenatori sono i nuovi top player

I tecnici sono ormai delle vere e proprie superstar.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
16 Agosto 2020

In un calcio sballato, il solito Pep

Tutto cambia in questa Champions, tranne la sfortuna di Guardiola.
Tifo
Jacopo Benefico
21 Maggio 2020

Perché Florentino Perez obbliga degli attori a tifare il Real?

La scomparsa degli Ultras Sur e i nuovi pupazzi del Bernabéu.
Papelitos
Federico Brasile
29 Marzo 2020

La Juventus fa da esempio

I giocatori bianconeri hanno deciso di tagliarsi lo stipendio.
Calcio
Gianluca Palamidessi
2 Febbraio 2020

Cristiano Ronaldo non è l’uomo che credete di conoscere

Chi si cela dietro alla maschera da egocentrico del fuoriclasse portoghese?
Papelitos
Mattia Curmà
17 Gennaio 2020

Da Valverde a Valverde

La settimana dei Valverde: Federico ed Ernesto, tra gloria e fallimento.
Papelitos
Matteo Donadoni
27 Novembre 2019

José Mourinho, il ritorno “humble” dello Special One

Abbiamo tutti bisogno di José Mourinho.
Calcio
Vito Alberto Amendolara
24 Ottobre 2019

Di Maria, ultimo tango a Parigi

La corsa contro il tempo di Ángel Di Maria.
Calcio
Matteo Donadoni
23 Ottobre 2019

Guardiola e la Catalogna, breve storia ipocrita

Abusare dello sport a fini politici.
Calcio
Mattia Curmà
19 Luglio 2019

Spagna, la cantera d’Europa

Dalla strada al tetto del Mondo.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
11 Luglio 2019

Griezmann, il Giuda del Cholismo

Il successo vale più dell'onore.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
8 Maggio 2019

Impossibile dunque certo

Liverpool-Barcellona, o della certezza divina.
Recensioni
Luigi Fattore
20 Aprile 2019

Un capitano

Amore, passione, talento e responsabilità: Francesco Totti si racconta a Condò.
Recensioni
Luigi Fattore
22 Marzo 2019

Herr Pep

Uscito ormai quattro anni fa, il libro di Perarnau è già diventato un classico della letteratura sportiva.
Ritratti
Vito Alberto Amendolara
23 Novembre 2018

Fernando Redondo

Storia di un principe.
Ritratti
Marco Metelli
2 Novembre 2018

Antonio Cassano

Il ragazzo che non voleva crescere.
Calcio
Luigi Fattore
24 Ottobre 2018

È solo il tempo di Hazard

Dopo nove giornate di Premier il Chelsea di Sarri è ancora imbattuto e a tratti incanta. Merito anche della libertà di azione di cui dispone il suo fuoriclasse.
Calcio
Luigi Fattore
14 Ottobre 2018

Cassano non ama il calcio

Il tira e molla con l'Entella ha sancito la fine della carriera di Antonio Cassano.
Papelitos
Luigi Fattore
27 Maggio 2018

Gli anni d’oro

La decimotercera.
Papelitos
Niccolò Maria de Vincenti
2 Maggio 2018

C’è Dio con loro

Il Madrid raggiunge la terza finale consecutiva, la quarta in cinque edizioni.
Papelitos
Filippo Peci
18 Aprile 2018

Il crepuscolo degli idoli

Le polemiche degli ultimi giorni non fanno altro che dimostrare come i vecchi eroi sportivi italiani non siano più in grado di competere.
Papelitos
Andrea Antonioli
11 Aprile 2018

Grazie Roma

La maledizione che diventa orgoglio dell'essere Romanisti.