Calcio
27 Giugno 2019

Porgere la mano al tifoso. Ma accade in Francia

Il biglietto, in trasferta, avrà un prezzo unico, per tutte le partite di Ligue 1 e Ligue 2.

Circa qualche settimana fa, la LFP, l’equivalente francese della nostra Lega Calcio, ha stabilito un tariffario fisso per i tifosi ospiti per quanto riguarda le partite dei due maggiori campionati francesi per la stagione 2019-2020: 10 euro per gli incontri di Ligue 1 e 5 per quelle di Ligue 2. Cosa vuol dire questa decisione, in soldoni? Che con una mossa inaspettata, in Francia hanno scelto di andare incontro ai tifosi, soprattutto quelli che seguono la propria squadra in trasferta. Per una volta, contro le società; una partita in trasferta del Saint-Etienne, e una del PSG, avranno infatti lo stesso prezzo, con l’obiettivo, a detta di Frédéric Thiriez, di avere maggiori flussi di tifosi in trasferta, consentendoli di avere spese più basse, al contrario di quello che invece accade da noi.

 

In Italia, paradossalmente, il tifoso di una di quelle squadre che rientra nella fascia delle cosiddette “big” (Juventus, Napoli, Milan, Inter, Roma e Lazio) si vede costretto a sborsare una quota sensibilmente diversa rispetto a quella di una qualunque altra squadra di A. Solo per fare un esempio: Chievo Verona-Lazio è costata, ai tifosi biancocelesti, cinquanta testoni. Non proprio un prezzo normale per una partita di questo tipo, in uno stadio di quel tipo (il Bentegodi). Per i tifosi delle altre squadre, sempre in casa del Chievo, il biglietto non ha superato i venti euro. Come a dire: esistono tifosi di Serie A e tifosi di Serie B (anche sotto lo stesso tetto!).

 

Un altra svolta sulla questione biglietti sembra stia arrivando anche dalla Premier League, dove anche il Norwich si è deciso a seguire l’esempio dei francesi, stabilendo un prezzario fisso: i tagliandi delle partite in casa, avranno un prezzo fisso di trenta sterline, a prescindere dal settore. Attualmente si tratta del primo club inglese a prendere questo tipo di decisione, ma stando ai rumors che arrivano dalle terre inglesi, il Norwich potrebbe non essere l’unico club. Mentre in Italia, dove ci sono abbonati che nei derby riescono inspiegabilmente a restare fuori dallo stadio, un’iniziativa del genere sarebbe pura utopia solamente a pensarla.

SUPPORTA !

Ormai da anni rappresentiamo un’alternativa nella narrazione sportiva italiana: qualcosa che prima non c’era, e dopo di noi forse non ci sarà. In questo periodo abbiamo offerto contenuti accessibili a tutti non chiedendo nulla a nessuno, tantomeno ai lettori. Adesso però il nostro è diventato un lavoro quotidiano, dalla prima rassegna stampa della mattina all’ultima notizia della sera. Tutto ciò ha un costo. Perché la libertà, prima di tutto, ha un costo.

Se ritenete che Contrasti sia un modello virtuoso, un punto di riferimento o semplicemente un coro necessario nell'arena sportiva (anche quando non siete d’accordo), sosteneteci: una piccola donazione per noi significa molto, innanzitutto il riconoscimento del lavoro di una redazione che di compromessi, nella vita, ne vuole fare il meno possibile. Ora e sempre, il cuore resterà il nostro tamburo.

Sostieni

Gruppo MAGOG

Matteo Paniccia

19 articoli
Kylian Mbappé ormai è un capo di Stato
Estero
Matteo Paniccia
08 Ottobre 2022

Kylian Mbappé ormai è un capo di Stato

E sa di esserlo.
Dopo l’ultimo Tour, che qualcuno salvi il Giro
Altri Sport
Matteo Paniccia
11 Settembre 2022

Dopo l’ultimo Tour, che qualcuno salvi il Giro

Diagnosi di una crisi.
Antony Iannarilli: quella per la Ternana è una fede speciale
Interviste
Matteo Paniccia
03 Maggio 2022

Antony Iannarilli: quella per la Ternana è una fede speciale

Intervista al portierone delle Fere.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Il Valencia non vede più la luce
Calcio
Raffaele Scarpellini
24 Ottobre 2020

Il Valencia non vede più la luce

Il magnate Peter Lim sta portando il club nel baratro.
Elogio degli stadi pieni
Editoriali
Vito Alberto Amendolara
25 Dicembre 2020

Elogio degli stadi pieni

Il regalo che tutti vorremmo: tornare sulle gradinate.
Lo strano caso dello Sheriff Tiraspol
Calcio
Michelangelo Freda
27 Aprile 2018

Lo strano caso dello Sheriff Tiraspol

Abbiamo intervistato Roberto Bordin, allenatore dello Sheriff Tiraspol, e gli ultras indipendentisti della squadra: così abbiamo scoperto l'autoproclamatasi Repubblica di Transnistria.
Enzo Jannacci, l’arcimilanista
Ritratti
Jacopo Benefico
28 Marzo 2020

Enzo Jannacci, l’arcimilanista

La storia rossonera di un artista a tutto tondo, capace di rappresentare una milanesità ormai perduta.
I figli devono tifare la nostra squadra?
Calcio
Gianni Agostinelli
07 Agosto 2019

I figli devono tifare la nostra squadra?

Se il sostegno ad una squadra non è solo una tradizione familiare, ma una scelta del singolo.