Carrello vuoto
Papelitos
13 Febbraio

Contro l’ Ünder-mania

Si plachi l’entusiasmo per il calciatore, si plachi la turcofilia (governativa) che comporta.

La Roma torna alla vittoria casalinga contro il Benevento – che mancava dal successo thrilling col Cagliari del 16 dicembre, partita che aveva preconizzato le difficoltà che di lì in poi avrebbero incontrato i giallorossi – con un punteggio bugiardo che racconta metà della storia. La Roma era andata subito sotto e dopo uno scialbo primo tempo – casuale e poco ricercato il gol del pareggio di Fazio – è riuscita a piegare i sanniti solo perché il loro organico quest’anno avrebbe affrontato i suoi problemi anche in Serie B. Una squadra totalmente inadeguata al palcoscenico ove è costretta ad andare in scena, a differenza dei suoi tifosi, accorsi in più di duemila all’Olimpico al fine di onorare al meglio questa storica annata di A. All’interno del rettangolo verde, la serata dell’Olimpico ha avuto un protagonista assoluto: Cengiz Ünder.

Il soldato Cengiz

Mattatore, man of the match, deus ex machina, uno e trino: il turco Cengiz Ünder che, con una doppietta ed un assist, è passato nell’arco di quindici giorni da essere scommessa esotica di Monchi (e soprannominato Cencio, che in romanesco ha un’accezione oltremodo spregiativa) a prospetto di sicuro interesse per il campionato. Il ragazzo, che indubbiamente ha talento, è il figlio illegittimo di Arya Stark e Paulo Dybala. Joking apart, il giovane ventenne ha dimostrato, nelle ultime due gare, di avere una certa determinazione da accompagnare ai numeri in repertorio e, dopo un fisiologico periodo di adattamento, sembra essere pronto per accumulare minutaggio ed esperienza nel suo primo anno in una top lega. Però, però, non al punto di giustificare l’ennesimo mutamento d’umore della piazza calcistica più bipolare al mondo. Il sorpasso sui cugini, l’Inter a un punto hanno rigenerato abnormemente l’ambiente che ora si sollazza col turchetto di Sindirgi. Un eterno di ritorno di attentati giornalistici alla naturale crescita di un giovane atleta. Il difetto congenito di una società che non ha mai imparato a trattenere gli entusiasmi che puntuali ribollono ad ogni occasione. La questione è che noi tifosi siamo scagionati da un decennio a digiuno di trofei; dirigenti, manager, giornalisti e presunti tali dovrebbero assumere l’ufficio in maniera più professionale.

Sua Santità Francesco ed Erdogan durante la visita in Vaticano dello scorso 5 febbraio
Sua Santità Francesco ed Erdogan durante la visita in Vaticano dello scorso 5 febbraio

Il contorno mediatico legato al campo, passi pure, siamo abituati, a sconcertare è invece l’onda di indiretto supporto al regime di Erdoğan che l’entusiasmo si sta portando dietro.Il fatto è noto: Cengiz festeggia una rete mimando il gesto del soldato (supra), il ministro dello sport turco Osman Aşkın Bak gli fa i complimenti twittando “Non c’è bisogno di spiegare”, una forma di appropriazione culturale e politica del gesto. L’ambasciatore turco a Roma ha pubblicamente reso noto che andrà allo stadio d’ora in avanti. In patria è ovviamente scoppiata la passione per il n. 17 ex İstanbul Başakşehir, dai più considerato club fantoccio del presidente turco. Il ragazzo dal canto suo è indotto da un impulsivo nazionalismo a supportare le forze armate, che dal 20 gennaio scorso hanno ripreso l’offensiva contro l’enclave curda di Afrin. Nell’ottica di un disegno di perpetua destabilizzazione dell’area da parte del reis che preferisce rioffendere i curdi del YPG (fiancheggiatori del PKK) per lucrare in patria che conservare lo status di liberazione dai jihadisti. Alle spese della Siria, e dei curdi iracheni, e con il rischio di vedere ad Afrin una seconda Kobane (per un dettagliato excursus si rimanda qui). Se si aggiunge la visita del Lupo Grigio a Roma di dieci giorni fa, stiamo assistendo ad un nuovo capitolo della presa di potere turca in Medioriente. E la Roma società annuisce in silenzio, senza porsi troppe domande perché l’Ündermania potrebbe presto staccarle dividendi extracalcistici: la crescente popolarità del calciatore in patria dovrebbe finalmente convincere il managament della Turkish Airlines a chiudere l’accordo per il main sponsor. Con buona pace di tutti.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Calcio
Matteo Mancin
3 Aprile 2022

Maurizio Mosca, il colto giullare

Qual è il vero Maurizio Mosca?
Italia
Raffaele Scarpellini
18 Marzo 2022

La tragica commedia del Parma di Manenti

La pagina più triste della storia dei Ducali.
Cultura
Giuseppe Gerardi
18 Febbraio 2022

Creuza de mä

La storia d'amore tra il Genoa e Fabrizio De André.
Papelitos
Valerio Santori
7 Febbraio 2022

I want you, Serie A TIM!

Siete pronti a trasferirvi a Nuova York?
Papelitos
Valerio Santori
18 Gennaio 2022

Gli arbitri non contano più nulla

Dopo il VAR, ora addirittura le scuse dell'AIA.
Italia
Vito Alberto Amendolara
13 Gennaio 2022

L’anno del Serpente

L'Inter è ancora la squadra da battere.
Papelitos
Alessandro Imperiali
9 Gennaio 2022

Chissenefrega dei tifosi

Questo, in sostanza, è il messaggio congiunto di Lega calcio e governo.
Italia
Lorenzo Serafinelli
9 Gennaio 2022

È la Lazio a sceglierti

122 anni di gioia, sofferenza e senso d'appartenenza.
Italia
Marco Armocida
6 Gennaio 2022

La crisi della Juventus non può sorprendere

Analisi alla prima parte di stagione della Vecchia Signora.
Tennis
Vito Alberto Amendolara
6 Gennaio 2022

Bruciamo le autobiografie sportive

Liberiamoci da questa piaga.
Italia
Gianluca Palamidessi
4 Gennaio 2022

Il sarrismo non esiste, Sarri sì

Il tecnico toscano ha bisogno di più tempo e meno retorica.
Ritratti
Marco Armocida
3 Gennaio 2022

Momo Salah è un’icona vivente

Di sicuro in Egitto, probabilmente anche nel mondo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Dicembre 2021

Elogio del sercio, il pallone di una volta

Quanti chili pesava la sfera della nostra scuola calcio?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Dicembre 2021

Tra i tre litiganti, l’Inter gode

C'era una volta un campionato combattuto.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
6 Dicembre 2021

L’Atalanta è pronta per vincere lo Scudetto

Come è cambiata quest'anno la Dea.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Novembre 2021

La normalità di Simone Inzaghi

L'allenatore dell'Inter non fa notizia, ed è un bene.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Novembre 2021

Sarri e Ancelotti parlano anche per noi

Troppe partite, troppo calcio. Ma noi tifosi siamo pronti a rinunciarci?
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Novembre 2021

Serie A isola Felix (per gli stranieri)

Cosa ci dice la doppietta del classe 2003 giallorosso.
Interviste
Gianluca Palamidessi
21 Novembre 2021

The TED Inside: tifare Roma uccide

Il vero tifoso non vince mai.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Novembre 2021

A nessuno frega più niente della nazionale

E forse a nessuno gliene è mai importato davvero.
Papelitos
Lorenzo Santucci
9 Novembre 2021

DAZN fa rima con disperazione

Tolta la concurrency.
Papelitos
Federico Brasile
8 Novembre 2021

Un derby che viene dal futuro

Per intensità, ritmo, qualità. La partita dell'anno.
Papelitos
Federico Brasile
1 Novembre 2021

Il Milan (in Italia) sta un passo avanti

Almeno ad oggi, almeno in Serie A.
Papelitos
Andrea Antonioli
28 Ottobre 2021

José Mourinho il dittatore

A Roma si governa solo con il pugno di ferro.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
25 Ottobre 2021

Zero a zero è puro punk

Roma vs Napoli è stata la partita perfetta.
Tennis
Marco Armocida
19 Ottobre 2021

Radja Nainggolan, guerriero incompreso

Un giocatore irripetibile, come i suoi eccessi.
Estero
Eduardo Accorroni
13 Ottobre 2021

Türkgücü München, preservare le radici

Una squadra turca che gioca in Germania.
Italia
Edoardo Franzosi
3 Ottobre 2021

Il Pisa parla russo

Una squadra da capogiro con un progetto serissimo alle spalle.
Calcio
Gianluigi Sottile
1 Ottobre 2021

I campionati non valgono più nulla

Ormai, per le grandi squadre, è solo la Champions il metro della stagione.
Papelitos
Alessandro Imperiali
29 Settembre 2021

Moriremo di moralismo

Lasciate in pace Nicolò Zaniolo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Settembre 2021

Sarri ha fatto il Mourinho

Il derby va alla Lazio.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
23 Settembre 2021

Anche basta

Il terribile teatrino dei calciatori allenatori.
Italia
Antonio Torrisi
22 Settembre 2021

Joe Tacopina, il primo tifoso

Il giro d'Italia del Presidente d'America a tempo determinato.
Interviste
Leonardo Aresi
21 Settembre 2021

A tu per tu con Dino Zoff

Conversazione con il campione friulano.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
21 Settembre 2021

Impossibile nascondersi

Zitto zitto, il Napoli di Spalletti è in testa alla classifica.
Italia
Antonio Aloi
18 Settembre 2021

Allenatore padre padrone

Quanto incide sul risultato finale il lavoro di un tecnico.
Papelitos
Valerio Santori
11 Settembre 2021

Il lancio degli Inter Fan Token è stato imbarazzante

Il sonno dei tifosi produce mostri.
Papelitos
Vittorio Ray
5 Settembre 2021

Lunga vita ai fantallenatori

Vitelloni, immobili, finto-impegnati. Meravigliosamente italiani.
Papelitos
Vito Alberto Amendolara
30 Agosto 2021

Ridateci la fascia di Davide Astori

La Lega insegna che anche la memoria ha una data di scadenza.
Papelitos
Marco Armocida
26 Agosto 2021

Ci vuole equilibrio

La stampa italiana e la sindrome da titolite.
Italia
Luca Pulsoni
24 Agosto 2021

La Serie A non par(l)a più italiano

Su 20 squadre di A, 13 hanno il portiere titolare straniero.
Italia
Gabriele Fredianelli
20 Agosto 2021

Il sentimento infinito di Borja Valero e Francesco Flachi

Quando il calcio è qualcosa di simile all'amore.
Altro
Michelangelo Freda
19 Agosto 2021

I talebani amano il cricket (e ora pure il calcio)

Il rapporto tra gli studenti del Corano e lo sport.
Ritratti
Lorenzo Santucci
18 Agosto 2021

Cambiasso, il cervello in campo

Storia del Cuchu, il nobile proletario.
Ritratti
Edoardo Franzosi
17 Agosto 2021

Smetto quando voglio

Da campione a clochard. Le mille vite di Maurizio Schillaci.
Estero
Eduardo Accorroni
9 Agosto 2021

Il calcio in Cina è pura propaganda?

Per il governo cinese, il calcio è molto più di un semplice sport.
Estero
Marco Armocida
8 Agosto 2021

Lukaku al Chelsea è già Superlega

Sul ponte (italiano) sventola bandiera bianca.
Italia
Raffaele Scarpellini
31 Luglio 2021

Lo Scudetto dimenticato a La Spezia

Sotto le bombe i Vigili del Fuoco diventavano Campioni d'Italia.
Editoriali
Andrea Antonioli
28 Luglio 2021

Umano, troppo umano

Walter Sabatini, una sintesi impossibile.
Ritratti
Marco Metelli
23 Luglio 2021

Julio Cruz, il giardiniere di San Siro

Il dodicesimo uomo nerazzurro.