Carrello vuoto
Recensioni
26 Novembre

ILVA Football Club

Alberto Fabbri

78 articoli
Ai piedi degli altiforni il pallone è un inno alla vita.

È il 1965 quando viene inaugurato il nuovo polo siderurgico di Taranto, al quartiere Tamburi. Nato Italsider, dopo appena qualche anno passa alla cronaca nera con la ben più famigerata nomea di ILVA. Diverrà il più grande complesso per la produzione di acciaio nel continente, ma le promesse di benessere saranno presto dimenticate. Dalla fiaba alla tragedia il passo è stato breve, e da oltre cinquant’anni un mostro esala morte sugli abitanti di un quartiere tradito e maledetto.

 

 

Ai piedi degli altiforni, un ragazzino, uno dei tanti figli della classe operaia, gioca nel campetto dell’oratorio della chiesa Gesù Divin Lavoratore, sognando Mazzola e Ruud Krol. Le sfide con i coetanei sono eterne, le uniche pause sono concesse per medicare le ginocchia sbucciate e per recuperare il pallone finito tra i lumini dell’adiacente cimitero. Qui le tombe sono ricoperte dal polveroso catarro rossiccio del mostro, che perseguita anche nell’al di là.

 

Nel quartiere il calcio è vitale aggregazione, ancora di salvezza tra le acque torbide del crimine. Lo sa bene Don Franco che allestisce la formazione della “Labor” per conquistare la Coppa Natale. Mentre l’acciaieria sbuffa fumo grigio, i giovani scendono in campo vestendo una maglia dello stesso colore. ILVA sulla pelle, nei polmoni e sulle lapidi.

“ILVA Football Club. Perché giocavano a calcio e finirono quasi tutti in fabbrica. Perché sono morti di cancro. Tutti” (1)

Così spiega Antonio Cavallo, meglio noto nel quartiere come “Ciccio”, scandendo una delle tante e troppe formazioni di ragazzi che hanno dato il cuore al pallone e la vita alla fabbrica. Nel suo negozio sono custodite le memorie del calcio nel quartiere Tamburi. La sua voce è stata seccata dall’aria velenosa, eppure non può trattenersi dal raccontare. Gol e morti, vita e rigori, nomi e volti che cercavano la libertà correndo dietro ad un sogno sferico, in attesa del prossimo turno di lavoro. Reliquie e fotografie, ma la maglia grigia non si trova più. Allora non rimane che riannodare il filo dei ricordi sulla carta.

 

Il lutto dei Tarantini riecheggia sugli spalti dello stadio Erasmo Iacovone (da tuttosulcalcio1.blogspot.com)

 

Senza dubbio Gino Vinci è la massima autorità calcistica del rione. Da quando la tubercolosi ha spezzato la sua carriera dal principio, si è votato alla panchina guadagnandosi l’appellativo di “Maestro”, massima onorificenza per chiunque si dedichi ad insegnare il calcio.

 

Di generazione in generazione ha coltivato i talenti locali, separando i semi dall’erbaccia, come Gramsci. Rivoluzione ed immaginazione sono le basi del suo credo calcistico, secondo cui la tecnica deve essere affinata contro i muretti e sull’asfalto irregolare dei vicoli e delle piazze. Oggi, i ragazzi che sopravvivono all’inquinamento se li porta via il crimine e sono sempre meno i fortunati che possono seguire le sue lezioni.

 

Nello scorso gennaio la Corte europea dei diritti umani ha condannato l’Italia per non avere adottato tutti gli strumenti giuridici e normativi volti a garantire la tutela della salute e dell’ambiente. Mentre i genitori affrontano il drammatico dilemma che contrappone salute e lavoro, i ragazzini continuano ad inseguire il pallone lungo le strade del quartiere Tamburi, noncuranti dell’alito cancerogeno della fabbrica. “ILVA Football club” celebra le loro partite e storie. Perché il calcio è libertà, vita e aggregazione, anche quando è l’aria stessa a mancare.

 


Nota bibliografica: 
(1) Citazione tratta da “ILVA Football Club” di Fulvio Colucci e Lorenzo D’Alò (Edizioni Kurumuny, 2016)

 

 

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Papelitos
Federico Brasile
15 Giugno 2022

Nel calcio ci sono le categorie

E la nostra è sempre più bassa.
Italia
Gabriele Tassin
13 Giugno 2022

La storia si ripete, come l’Italia fuori dai Mondiali

Anche nel calcio, la storia è ciclica.
Tifo
Nicole Pezzato
9 Giugno 2022

A Venezia i bambini non tifano l’Unione

Marketing, sabermetrica ed una società confusa.
Tifo
Domenico Rocca
4 Giugno 2022

Nel nome di Antonio De Falchi

04/06/1989: il buio a San Siro.
Calcio
Michelangelo Freda
26 Maggio 2022

Ciriaco De Mita e l’Us Avellino

È morto oggi, a 94 anni, un autentico uomo di potere.
Cultura
Annibale Gagliani
25 Maggio 2022

Enrico Berlinguer, il calciatore

Tra una passione autentica e la Juventus “comunista”.
Tifo
Alberto Fabbri
13 Maggio 2022

Le sottoculture contro la società moderna

Intervista a Mauro Bonvicini, esperto ed interprete delle sottoculture giovanili.
Calcio
Matteo Mancin
3 Aprile 2022

Maurizio Mosca, il colto giullare

Qual è il vero Maurizio Mosca?
Italia
Luca Pulsoni
30 Marzo 2022

I ragazzi che diventeranno uomini senza l’Italia ai mondiali

Storia di un disamore antico: quello tra i ragazzi italiani e il pallone.
Italia
Valerio Santori
28 Marzo 2022

La disfatta dell’Italia senza un capro espiatorio

Perché la conferma di Mancini è una buona notizia per il movimento.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
26 Marzo 2022

Capello: seguire il modello tedesco, non quello (defunto) di Guardiola

Don Fabio indica la via al calcio italiano.
Papelitos
Andrea Antonioli
25 Marzo 2022

È giusto così

Il male oscuro dell'Italia è tornato.
Altri Sport
Lorenzo Innocenti
22 Marzo 2022

A che punto è la notte del rugby italiano?

Stato della (dis)unione dell'ovale tricolore.
Papelitos
Matteo Paniccia
9 Marzo 2022

Non tifare, investi! (e perdi)

Perché i fan token sono pericolosi.
Podcast
La Redazione
23 Febbraio 2022

Il più sudamericano dei nove italiani

Un podcast con Bruno Giordano.
Ritratti
Emanuele Iorio
22 Febbraio 2022

La telecronaca è una cosa seria

Ritratto di Nando Martellini.
Cultura
Francesca Lezzi
29 Gennaio 2022

Cossiga e lo stile Juventus

Il più bianconero tra i nostri Presidenti della Repubblica.
Italia
Alberto Fabbri
12 Gennaio 2022

Palermo vive di calcio

Il tifo per i rosanero, il Palermo Calcio Popolare e l'amore per il meraviglioso gioco.
Papelitos
Alessandro Imperiali
26 Dicembre 2021

Il caos plusvalenze e la figuraccia della federazione

Ci risvegliamo tutti sudati, come troppo spesso capita.
Cultura
Gabriele Fredianelli
30 Novembre 2021

Luciano Bianciardi e quella notte speciale a Cagliari

Conversazioni alcolico-notturne con Scopigno tra Hegel, Guttuso e Gershwin.
Tifo
Alberto Fabbri e Domenico Rocca
26 Novembre 2021

Curve pericolose: quando le gradinate minacciano il potere

Intervista-recensione a Giuseppe Ranieri, penna militante sulla strada e sui gradoni.
Estero
Luca Pulsoni
25 Novembre 2021

Orfani di Maradona

Un anno senza Diego e al calcio è già successo di tutto.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Novembre 2021

Serie A isola Felix (per gli stranieri)

Cosa ci dice la doppietta del classe 2003 giallorosso.
Ritratti
Alberto Fabbri
16 Novembre 2021

Edmondo Fabbri, il controritratto

Verità e bugie sull'allenatore della Nazionale eliminata dalla Corea del Nord.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
16 Novembre 2021

Questi siamo

Campioni d'Europa, ma dove sono i campioni?
Tennis
Vito Alberto Amendolara
12 Novembre 2021

Musetti al rovescio

Lorenzo sta cercando di ritrovare se stesso.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Novembre 2021

A nessuno frega più niente della nazionale

E forse a nessuno gliene è mai importato davvero.
Italia
Enrico Leo
4 Novembre 2021

Padova, amare l’amaro

Sotto la notte stellata di Giotto, il calcio è una ferita aperta.
Altri Sport
Gabriele Fredianelli
26 Ottobre 2021

Stefano Cerioni diventerà il Mancini della scherma?

Un parallelo tra i CT del fioretto e del calcio.
Papelitos
Federico Brasile
20 Ottobre 2021

L’Europa chiama, l’Italia non risponde

Il calcio italiano deve guardarsi allo specchio.
Altri Sport
Luca Pulsoni
4 Ottobre 2021

Sonny Colbrelli trionfa in un inferno di fango e pavé

22 anni dopo l'ultima vittoria, Roubaix si tinge nuovamente di azzurro.
Motori
Giacomo Cunial
24 Settembre 2021

Nino Vaccarella: Professore, Pilota, Semi-Dio

L'automobilismo siciliano perde il suo simbolo.
Interviste
Leonardo Aresi
21 Settembre 2021

A tu per tu con Dino Zoff

Conversazione con il campione friulano.
Storie
Andrea Tavano
21 Settembre 2021

Boris Arkadiev, maestro del calcio sovietico

Demiurgo (a sue spese) dello sport nell'URSS.
Altri Sport
Luca Pulsoni
20 Settembre 2021

É Bagnaia l’erede di Valentino?

Il ducatista trionfa a Misano nel giorno del saluto al Dottore.
Ritratti
Luca Pulsoni
15 Settembre 2021

Fausto Coppi, ribelle e traditore

Vivere intensamente fino a bruciarsi.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
8 Settembre 2021

Ci son Cassano di nuovo!

Antonio pensa sia un gioco.
Tennis
Gabriele Fredianelli
7 Settembre 2021

La quasi perfetta simmetria delle Paralimpiadi

La spedizione olimpica giapponese è stata la punta dell’iceberg della migliore Italia sportiva paralimpica.
Italia
Michelangelo Freda
4 Settembre 2021

Il modello del Südtirol

La Bolzano biancorossa sogna il calcio che conta, ma è divisa tra tedeschi e italiani.
Papelitos
Marco Armocida
26 Agosto 2021

Ci vuole equilibrio

La stampa italiana e la sindrome da titolite.
Italia
Luca Pulsoni
24 Agosto 2021

La Serie A non par(l)a più italiano

Su 20 squadre di A, 13 hanno il portiere titolare straniero.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
19 Agosto 2021

Ci mancava solo la Conference League

La competizione di cui proprio non avevamo bisogno.
Italia
Diego Mariottini
15 Agosto 2021

Berlino 1936, il Ferragosto d’oro del calcio italiano

La nazionale di Pozzo che vinse l'oro alle Olimpiadi.
Papelitos
Luca Pulsoni
12 Agosto 2021

Il ciclismo italiano è a un punto di non ritorno

L'allontanamento di Cassani è solo la punta dell'iceberg.
Estero
Eduardo Accorroni
9 Agosto 2021

Il calcio in Cina è pura propaganda?

Per il governo cinese, il calcio è molto più di un semplice sport.
Altro
Antonio Aloi
7 Agosto 2021

Luigi Busà, il Gorilla d’Avola con l’oro al collo

Il primo karateka a vincere un oro olimpico è italiano.
Cultura
Gabriele Fredianelli
5 Agosto 2021

Il lungo viaggio della scherma italiana

La scherma in Italia, parte II: il Novecento e i Giochi Olimpici.
Podcast
La Redazione
4 Agosto 2021

Mamma Italia

Un podcast con Bruno Pizzul.
Altro
Gabriele Fredianelli
2 Agosto 2021

Il momento cruciale della scherma italiana

Non (più) top ma nemmeno flop.
Tennis
Vito Alberto Amendolara
2 Agosto 2021

Sul tetto del mondo

L'estate italiana non è mai stata così dolce.