Carrello vuoto
Papelitos
30 Marzo

Scommettere sulla crisi

Matteo Paniccia

17 articoli
Non sarà certo il betting a salvare il calcio italiano.

Anche il nostro calcio, in questi giorni frenetici, è impegnato in discussioni, liti, proposte e smentite; a partire dalla Lega Calcio, divisa tra chi vorrebbe tornare a giocare appena possibile e chi, invece, preferirebbe l’annullamento della stagione. Ma il termine del campionato non è l’unico tema all’ordine del giorno, e nemmeno il più importante: è prioritario infatti valutare le ripercussioni dell’emergenza sull’economia dei club, e più in generale sul sistema-calcio.

 

In questo scenario, come riporta il Corriere dello Sport-Stadio, la FIGC ha presentato a CONI e Governo un documento per riconoscere e fronteggiare lo stato di crisi: dalla sospensione del canone per gli affitti all’estensione della cassa integrazione per i giocatori di Serie B e Serie C, fino ad arrivare alla costituzione del cosiddetto Fondo salva calcio, sostenuto in un primo tempo dalla stessa Federazione per aiutare le società. Sono questi i punti fondamentali, più che condivisibili, proposti per gestire la situazione d’emergenza.

 

Ma ecco che, dal “mondo del calcio”, è arrivata un’altra proposta quasi in zona Cesarini, il colpo di coda di un sistema che non vedeva l’ora di mettere in discussione una misura da tempo indigesta. Parliamo della famosa legge del 15 luglio 2019 contenuta nel “Decreto Dignità”, e fortemente voluta dal M5S, che vieta alle società sportive di stringere qualsiasi accordo di sponsorizzazione con le multinazionali delle scommesse sportive. Indovinate poi chi si è fatto capofila di questa crociata di “civiltà”?

“Il Presidente del CONI ha parlato anche di calcio, condividendo lo spirito delle altre richieste avanzate dal mondo del calcio in queste ore: cancellare lo stop al divieto di pubblicità e di sponsorizzazione delle aziende del comparto delle scommesse sportive e approvare una nuova legge per gli stadi” (dal Corriere dello Sport-Stadio)

 

Il vecchio e caro Malagò, che difende un sistema calcio che ormai da tempo ha rinunciato all’etica per inseguire l’economia e la concorrenza. Si tratterebbe di una moratoria per un periodo di tempo determinato, un anno per la precisione, ma la volontà è chiara anche a lungo termine: cancellare una misura che “in Europa non ha nessuno” e “che indebolisce i club italiani”. Per una volta che dovrebbero essere gli altri a prendere esempio da noi, ma lasciamo perdere.

 

I gialloverdi, all’epoca coraggiosi, che avevano messo all’angolo Malagò e soci: 5Stelle e Giorgetti (Lega) su tutti

 

Parliamo comunque di un danno stimato attorno ai cento milioni di euro, e che al mondo del calcio non è mai andato giù, a partire dallo stesso Malagò. Già, perché altrimenti come potremmo spiegare che il presidente del CONI, organo che stando allo statuto ufficiale è inteso come «elemento essenziale della formazione fisica e morale dell’individuo e parte integrante dell’educazione e della cultura nazionale», si sia sempre dichiarato contrario a una legge che, almeno sulla carta, dovrebbe contrastare il gioco d’azzardo legato al mondo del calcio?

 

Insomma, se da una parte è più che comprensibile il dissenso delle società sportive penalizzate da grosse perdite – come nel caso di Roma e Lazio, che avevano stretto accordi di sponsorizzazione rispettivamente con BetWay (4,5 milioni nella stagione 2019/2020) e Marathon Bet (4,2 milioni che sono poi finiti invece nelle casse del Siviglia, nuovo sponsor della società) – avremmo tutti sperato in un atteggiamento più eticamente responsabile da parte di istituzioni come il “Comitato Olimpico”.

 

Al contrario, dopo aver perso la battaglia, si è aspettato il momento propizio per tornare all’assalto, per provare a far sospendere quel decreto che tanti malumori aveva creato quando i gialloverdi – all’epoca ancora decisi a combattere i potenti in questo Paese – lo annunciarono al mondo del calcio. Si è così valutato che i tempi fossero ormai maturi per spingere sull’acceleratore: ri-legalizzare in toto il gioco d’azzardo e la sua macchina di spietata propaganda.

 

Come direbbe Giorgio Gaber, basta!

 

Per concludere, il punto sta proprio qui: deve il calcio aggrapparsi al gioco d’azzardo sportivo per uscire da questo difficile momento (e non solo)? Si può seriamente pensare di assecondare ad libitum un modello drogato, secondo cui quelli provenienti da tali sponsorizzazioni sono pur sempre soldi necessari?

 

Così fan tutti, viene quasi da dire: ebbene così sbagliano tutti. Bisognerebbe pensare ad altre entrate, a differenti modelli di “sviluppo”Certo il gioco d’azzardo è legale, ma quelle entrate derivano dalla dipendenza e dalla sofferenza di milioni di persone: se queste sono le fondamenta per “ripartire”, beh, forse è meglio che ci si fermi per una lunga pausa di riflessione. 

 

 

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Italia
Lorenzo Fabiano
23 Marzo 2022

Totonero 1980, una classica storia all’italiana

Alla vigilia dell'Europeo casalingo del 1980, il calcio si scopriva corrotto.
Cultura
Giuseppe Gerardi
18 Febbraio 2022

Creuza de mä

La storia d'amore tra il Genoa e Fabrizio De André.
Tennis
Vito Alberto Amendolara
6 Gennaio 2022

Bruciamo le autobiografie sportive

Liberiamoci da questa piaga.
Papelitos
Alessandro Imperiali
26 Dicembre 2021

Il caos plusvalenze e la figuraccia della federazione

Ci risvegliamo tutti sudati, come troppo spesso capita.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Dicembre 2021

Elogio del sercio, il pallone di una volta

Quanti chili pesava la sfera della nostra scuola calcio?
Italia
Michelangelo Freda
18 Dicembre 2021

Liberate la Salernitana!

Il calcio italiano si sta coprendo di ridicolo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
12 Novembre 2021

A nessuno frega più niente della nazionale

E forse a nessuno gliene è mai importato davvero.
Altro
Michelangelo Freda
19 Agosto 2021

I talebani amano il cricket (e ora pure il calcio)

Il rapporto tra gli studenti del Corano e lo sport.
Ritratti
Lorenzo Santucci
18 Agosto 2021

Cambiasso, il cervello in campo

Storia del Cuchu, il nobile proletario.
Estero
Eduardo Accorroni
9 Agosto 2021

Il calcio in Cina è pura propaganda?

Per il governo cinese, il calcio è molto più di un semplice sport.
Estero
Marco Armocida
8 Agosto 2021

Lukaku al Chelsea è già Superlega

Sul ponte (italiano) sventola bandiera bianca.
Papelitos
Luca Pulsoni
19 Luglio 2021

Il boomerang del Decreto Crescita

Il capolavoro di Mancini rischia di essere un episodio isolato.
Italia
Michelangelo Freda
13 Luglio 2021

Lotito e la Salernitana, una triste storia all’italiana

La telenovela della multiproprietà.
Papelitos
Lorenzo Santucci
8 Luglio 2021

Mai più Europeo itinerante

Una formula fallimentare su tutta la linea.
Ritratti
Pierfilippo Saviotti
20 Maggio 2021

Nereo Rocco, il Paròn degli italiani

A lui il nostro calcio deve successi e identità.
Papelitos
Domenico Rocca
25 Aprile 2021

Dilettanti allo sbaraglio

Il calcioscommesse torna a scuotere la Serie D.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Aprile 2021

È arrivato Robin Hood

Florentino Perez è venuto a “salvare il calcio”.
Editoriali
Gianluca Palamidessi
23 Marzo 2021

Il calcio è diventato noioso

La meccanica del gioco ha vinto sull'intuizione dei singoli.
Altro
Beniamino Scermani
21 Marzo 2021

Non esiste solo il calcio

Perché l'Italia non considera gli altri sport.
Italia
Matteo Paniccia
12 Marzo 2021

Beppe Signori merita rispetto

Last bet e la caduta in disgrazia di un innocente.
Tennis
Alessandro Imperiali
2 Marzo 2021

La radio come antidoto al coronafootball

Le radiocronache sono tornate di moda.
Estero
Alberto Maresca
26 Febbraio 2021

Tunisia andata e ritorno: il calcio del popolo

Reportage dall'Africa settentrionale.
Interviste
Michelangelo Freda
20 Febbraio 2021

Cosimo Sibilia contro tutti

Domani si vota per la presidenza FIGC: la versione dello sfidante.
Calcio
Gianluca Palamidessi
1 Febbraio 2021

L’onnipotenza delle radio romane

L'amico/nemico di Roma e Lazio.
Tennis
Lorenzo Santucci
26 Gennaio 2021

Alla faccia dei responsabili

Per le Olimpiadi evitata la sanzione, non la figuraccia.
Ritratti
Matteo Mancin
25 Gennaio 2021

Giovanni Galeone l’integralista

Compie 80 anni un uomo del paradosso, “padre” di Max Allegri.
Papelitos
Lorenzo Santucci
14 Gennaio 2021

Olimpiadi 2021, saremo senza bandiera?

L'Italia rischia un danno di immagine spaventoso.
Calcio
Annibale Gagliani
8 Gennaio 2021

David Bowie e Andres Iniesta, gli illusionisti

Riflessioni oniriche in onore di David Bowie, che avrebbe compiuto 74 anni.
Calcio
Angelo Ceci
26 Dicembre 2020

Le origini del Boxing Day

Storia e tradizione del Santo Stefano sportivo nel Regno Unito.
Editoriali
Vito Alberto Amendolara
25 Dicembre 2020

Elogio degli stadi pieni

Il regalo che tutti vorremmo: tornare sulle gradinate.
Storie
Gianpaolo Mascaro
23 Dicembre 2020

(Piccola) Patria basca

Orgoglio e radici dell'Euskal Selekzioa.
Calcio
Carlo Brigante
19 Dicembre 2020

La cabala del numero 7

Da Garrincha a Cristiano, passando per Best e Cantona.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
14 Dicembre 2020

Togliete i maledetti social ai calciatori

O insegnate loro come usarli.
Interviste
Gianluca Palamidessi
23 Novembre 2020

Una nuova alba per la cultura Casual?

Due chiacchiere con Sergio Tagliabue, tra Joy Division, Casuals e amicizia.
Calcio
Lorenzo Ottone
21 Novembre 2020

La nuova estetica del calcio è un ritorno al vintage

Lyle&Scott e Lovers FC, tra cultura Casual e Football.
Calcio
Gianluca Palamidessi
20 Ottobre 2020

Italiani, popolo di tifosi ma soprattutto di gufi

La partita dal trespolo si vede meglio.
Editoriali
Lorenzo Santucci
5 Ottobre 2020

Serie ASL

Nell'anarchia legislativa ci si fa giustizia da soli.
Papelitos
Vittorio Ray
27 Settembre 2020

Totti è nella nuca

Inventare calcio girati di spalle.
Editoriali
Gianluca Palamidessi
13 Settembre 2020

Lo spogliatoio è l’ultimo luogo sacro

In un mondo privo di regole, c'è un posto che impone ancora la propria legge.
Tennis
Graziano Berti
9 Settembre 2020

Concetto Lo Bello: arbitro, magistrato e sacerdote

Personalità istrionica e precursore, in tutti i sensi.
Storie
Gennaro Malgieri
13 Agosto 2020

Le scuole calcio hanno tradito il pallone

Desertificazione della fantasia e profitto sulla pelle dei ragazzi.
Ritratti
Alessandro Imperiali
29 Luglio 2020

Giorgio Vaccaro, lo Sport come religione

Storia del generale che fece grande l'Italia nel mondo.
Calcio
Alessio Giussani
19 Luglio 2020

Il Basaksehir sancisce lo strapotere di Erdogan

Il club di Istanbul ha vinto ieri il campionato, inaugurando una nuova fase del calcio turco.
Altro
Alberto Fabbri
19 Luglio 2020

Per Nelson Mandela lo sport era politica

Rugby e calcio nella lotta contro l'apartheid.
Editoriali
Andrea Antonioli
9 Luglio 2020

Il calcio del futuro è con i confini

Nulla è irreversibile, nemmeno la globalizzazione.
Tennis
Lorenzo Ottone
3 Luglio 2020

Paolo Villaggio e lo sport come commedia sociale

Il ragionier Fantozzi alle prese con l'Italia sportiva.
Cultura
Giacomo Proia
1 Luglio 2020

Antonio Gramsci tra il football e lo scopone

L'originale rapporto tra il celebre intellettuale e lo sport.
Papelitos
Niccolò Maria de Vincenti
27 Giugno 2020

A dover correre è la palla

Ode ai giocatori flemmatici.
Recensioni
Andrea Catalano
27 Giugno 2020

Tifosi, l’epoca d’oro del calcio italiano

Un ricordo della pellicola più amata dai calciofili italiani.
Tennis
Alberto Fabbri
25 Giugno 2020

Breviario di stile dello scarpino da calcio

La lotta alla degenerazione dei costumi continua in campo.