Carrello vuoto
Papelitos
24 Agosto

Attenti al lupo sessista!

Malgrado un'estate che ha messo a dura prova la tenuta del nostro calcio, le battaglie simboliche e marginali continuano ad occupare il dibattito e le prime pagine dei giornali.

Ecco, ci risiamo! I tifosi della Lazio, o meglio gli Ultras della squadra biancoceleste, sono nuovamente al centro di un caso mediatico,  già assurto alla ribalta nazionale. Questa volta sono bastate appena 12 righe, stampate su un volantino firmato “Irriducibili” e distribuito ai varchi della Curva Nord, prima dell’esordio casalingo contro il Napoli, per scatenare l’accusa di sessismo. Mentre la Figc ha aperto un’inchiesta e due ragazzi sono già stati denunciati per discriminazione di genere, noi invece vorremmo gettare un secchio d’acqua sulle fascine di legna che i “paladini della buoncostume” hanno disposto per il classico rogo in “Piazza Italia“.

 

 

Il volantino incriminato

 

 

Certamente il messaggio suona categorico ed il tono provocatorio, come si addice al tipico linguaggio dei gruppi organizzati, eppure sembra doveroso contestualizzare, ritenendo una grave esagerazione parlare di sessismo. Innanzitutto cerchiamo di puntualizzare riguardo la militanza femminile nell’universo Ultras: in un ambiente che vede una naturale predominanza maschile, ci sono tante ragazze che non hanno nulla da invidiare ai colleghi in quanto passione, attitudine ed intraprendenza, anzi! Pertanto, supponendo che anche le fila biancazzurre annoverino tali “amazzoni” del tifo, si potrebbe affermare che l’invettiva sia diretta in particolare nei confronti di quelle signore e signorine che considerano lo stadio Olimpico come sfondo ideale per selfie e servizi fotografici con cui rimpolpare i propri album “social”, oppure che scambiano i gradoni per una passerella su cui sfilare.

 

In secondo luogo, soffermiamoci sul luogo fisico soggetto al divieto ideologico, ovvero le prime file della Curva Nord, altare del tifo laziale. Anche in questo caso non appare deplorevole l’invito a sistemarsi più in alto nel settore, rivolto a coloro che non sono intenzionati ad animare il “dodicesimo uomo“, al di là del genere (se di generi ci è consentito ancora parlare). Infatti la tradizione vuole che subito dietro allo striscione, somma rappresentazione dell’identità di un gruppo, prenda posto chi avverte quella stoffa come un autentico prolungamento della propria pelle. All’epilogo di un’ estate così travagliata per il calcio nostrano e purtroppo ancora più tragica per l’intero Paese, si è già dedicato troppo tempo al dibattito capzioso riguardo una delle leggi del codice non scritto, che definisce le relazioni all’interno della tribù del pallone. Nel dettaglio non è un caso che nel “giro” delle tifoserie, il giudizio sulle diverse fazioni faccia riferimento proprio alle relative prime linee, schierate in difesa ideale dei propri settori.

 

 

Una panoramica della Curva Nord, cuore del tifo laziale

 

 

Adesso è bene specificare che quanto scritto fino a qui non intende assolutamente minimizzare una piaga sociale come il sessismo, tutt’altro vorrebbe rimarcarne l’importanza all’interno del dibattito pubblico. Infatti i relativi comportamenti discriminatori si prevengono e combattono nelle case e nelle scuole, negli uffici e nelle strade con l’educazione agli uomini ed interventi di tutela verso madri, colleghe, sorelle e fidanzate. Emancipazione, parità salariale, difesa e valorizzazione della maternità sono esempi che segnano un cammino, che non può essere confuso dalle futili polemiche di questi giorni.

 

Stendendo un velo pietoso sulla malafede degli accusatori, che farebbero meglio a dare un’occhiata ai propri siti e canali televisivi, concludiamo ricordando la celebre favola del greco Esopo, in cui il pastorello grida “al lupo! al lupo!” semplicemente per tirare un brutto scherzo ai suoi compaesani. Quindi prestiamo attenzione a creare facili allarmismi: potremmo non riconoscere il predatore quando si avvicinerà veramente, non lasciando speranze né a noi, né al gregge.

.


 

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Papelitos
Matteo Paniccia
26 Marzo

Tra Sky e Dazn ci rimettono i tifosi

La battaglia per i diritti tv ha più vinti che vincitori.
Italia
Alberto Fabbri
8 Febbraio

Ultras d’Italia, ep. IV

Italia 90, il "Calcio moderno" ed il principio della crisi.
Italia
Filippo Peci
28 Novembre

L’amore dura tre anni

Perché Guidolin fu l’amante perfetto per l’Udinese? Senza scavare nel sentimentalismo, e sottostando alle logiche del mercato, possiamo rispondere che per tre anni fu l’unico capace di coniugare il modello di autosufficienza dei Pozzo con risultati stupefacenti.
storie
Maurizio Fierro
28 Giugno

Un calcio alla crisi

Nel 1937, tra venti di guerra che imperversano, ad Amsterdam si disputa una partita alquanto particolare.
Italia
Remo Gandolfi
12 Dicembre

In ricordo di Pierino Prati

Il calciatore che ha segnato un'intera generazione.
Italia
Remo Gandolfi
28 Dicembre

Pierluigi Casiraghi aveva due palle così

Contro-storia di Pierluigi Tyson Casiraghi
Ritratti
Gianluca Palamidessi
16 Maggio

Alen Boksic, l’alieno

Perduto è l'amore di una classe così pura.
Tifo
Domenico Rocca
2 Febbraio

Le ombre del caso Speziale

Ricorre oggi l'anniversario di una tragedia dai tratti oscuri.
Interviste
Federico Cenci
12 Maggio

Silvio Baldini, il calcio è identità non soldi

Pochi ori, tanti allori.
Tifo
Lorenzo Serafinelli
3 Novembre

L’Europa tifa solo il giovedì

Se lo spettacolo non è in campo ma sugli spalti.
Estero
Lorenzo Solombrino
10 Dicembre

Malaga, sedotto e indebitato

Quando finisce l'amore, rimangono solo i debiti.
Editoriali
Alberto Fabbri
22 Aprile

Torneremo a cantare, ma non sui balconi

Siamo una tribù che non può rinunciare ai suoi riti.
Papelitos
Michelangelo Freda
27 Novembre

Supercoppa Italiana, un’ipocrisia nazionale

Dai segni rossi sul viso alla finale di Supercoppa in Arabia Saudita la strada è breve.
Italia
Claudio Davini
21 Dicembre

Dalla fotografia alla moviola in campo

Un’opportunità perché non vi siano più "ingiustizie", o piuttosto uno snaturamento del gioco più bello del mondo?
storie
Alberto Fabbri
12 Marzo

Il D’Annunzio sportivo

Un ritratto del Vate attraverso lo sport.
Estero
Jacopo Benefico
6 Febbraio

Il calcio in Libano tra guerra, politica e religione

Crocevia di culture e religioni, il Libano è oggi un Paese sconvolto e senza futuro (anche nel calcio).
Italia
Enrico Leo
3 Maggio

Beppe Marotta, l’uomo della svolta

Da Venezia a Genova, da Torino a Milano: non si vince solo sul campo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
27 Agosto

Il caso De Ligt tra chiacchiera ed equivoco

Il calciatore moderno deve sempre dire la sua.
Italia
Alberto Fabbri
24 Aprile

Lettera al presidente

Gentile Presidente le scrivo.
Italia
Vito Alberto Amendolara
29 Agosto

Gli allenatori sono i nuovi top player

I tecnici sono ormai delle vere e proprie superstar.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Novembre

Serie A isola Felix (per gli stranieri)

Cosa ci dice la doppietta del classe 2003 giallorosso.
pallonate
Pippo Russo
11 Novembre

Gagliardini e Baselli, i meravigliosi

E' tornato Daniele Word Cloud Adani!
Italia
Marco Armocida
8 Agosto

Lukaku al Chelsea è già Superlega

Sul ponte (italiano) sventola bandiera bianca.
storie
Domenico Rocca
11 Febbraio

La Ternana di Corrado Viciani è stata rivoluzionaria

Il 12 febbraio di sei anni fa ci lasciava Corrado Viciani, l'allenatore che voleva ribaltare il calcio italiano.
Italia
Lorenzo Serafinelli
9 Gennaio

È la Lazio a sceglierti

122 anni di gioia, sofferenza e senso d'appartenenza.
Italia
Lorenzo Santucci
28 Maggio

Sempre il solito Conte

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.
Italia
Antonio Torrisi
22 Settembre

Joe Tacopina, il primo tifoso

Il giro d'Italia del Presidente d'America a tempo determinato.
Italia
Matteo Mancin
1 Marzo

Corrado Orrico

L'uomo che è rimasto nella storia per i suoi fallimenti.
Ritratti
Jacopo Benefico
28 Marzo

Enzo Jannacci, l’arcimilanista

La storia rossonera di un artista a tutto tondo, capace di rappresentare una milanesità ormai perduta.
Papelitos
Lorenzo Ottone
4 Luglio

L’insostenibile inutilità del derby di Torino

La fine delle rivalità attraverso la stracittadina all'ombra della Mole.
Papelitos
Domenico Rocca
4 Agosto

L’estate del buonismo

Dopo il codice etico, il daspo digitale. La direzione intrapresa dal calcio in Italia da un lato si allontana sempre di più dai tifosi, dall'altro si avvicina notevolmente ai consumatori.
Papelitos
Valerio Santori
4 Giugno

Il calcio spezzatino è un calcio dilaniato

Dieci partite, dieci orari differenti: è la proposta di Dazn alla Lega Calcio.
Editoriali
Leonardo Aresi
2 Maggio

Elogio del calcio parrocchiale

Colpire un pallone all'ombra di un campanile ci ricorda chi siamo.
Italia
Lorenzo Ottone
25 Maggio

Piero Gratton, il genio artistico del nostro calcio

La passione e la fede al servizio dell'estetica.
Papelitos
Niccolò Maria de Vincenti
28 Agosto

Moriremo di VAR

La Serie A è ripartita e le polemiche, malgrado la tecnologia in campo, non si sono ridotte (anzi).
Interviste
Mattia Di Lorenzo
19 Aprile

L’educazione dello sport

Abbiamo intervistato la professoressa Maria Luisa Iavarone sul ruolo che lo sport può recitare come fenomeno sociale, creando comunità dal basso e sottraendo i giovanissimi alla strada.
storie
Lorenzo Ottone
4 Aprile

Ezio Vendrame e Piero Ciampi, amici maledetti

Vino, donne, poesia e pallone. In memoria di Ezio Vendrame e Piero Ciampi.
Ritratti
Pierfilippo Saviotti
20 Maggio

Nereo Rocco, il Paròn degli italiani

A lui il nostro calcio deve successi e identità.
Italia
Marco Metelli
7 Dicembre

Tremendismo granata

La scalata al Paradiso del Toro dei miracoli.
Ritratti
Gianluca Palamidessi
6 Aprile

Pietro Vierchowod contro tutti

Compie oggi 62 anni l'ultimo Zar del calcio italiano.
Italia
Luigi Fattore
20 Settembre

Prendiamola sul serio

Il minore appeal che esercita rispetto alla sorella maggiore Champions non giustifica lo snobismo nei confronti dell'Europa League. Lazio e Milan sono chiamate ad invertire la rotta.
Italia
Diego Mariottini
23 Novembre

The Ibrahimovic dilemma

Può Zlatan dominare a tal punto la Serie A?
Ritratti
Alberto Fabbri
12 Febbraio

Giacomo Bulgarelli, eterna bandiera

Di Bologna figlio, del Bologna sposo.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
2 Dicembre

L’umiltà di essere grandi

Napoli-Juventus, o "l'arte di saper vincere".
Papelitos
Federico Brasile
3 Settembre

Disintossichiamoci dal calciomercato

In un Paese civile il calciomercato si sarebbe dovuto chiudere già da tempo.
Papelitos
Andrea Antonioli
29 Novembre

Buon sangue non mente

Bar Sport, Episodio II. Manifestazioni di giubilo ed entusiasmo della grande narrazione sportiva! Sotto l'albero di Natale potremmo avere ancora un campionato aperto!
Italia
Luca Pulsoni
24 Agosto

La Serie A non par(l)a più italiano

Su 20 squadre di A, 13 hanno il portiere titolare straniero.
Tifo
Andrea Angelucci
20 Aprile

Il calcio è di tutti

Azionariato popolare e Finanziamento collettivo. L'utopia esiste.
storie
Simone Galeotti
2 Settembre

Derry, let’s go together

Calcio, identità e tradizione. Lunga vita a Derry libera, e al Derry City Football Club.
Interviste
Domenico Rocca
26 Settembre

Sulla strada puoi morire ma non invecchi mai

Oscar degli Statuto ha analizzato con noi la condizione odierna delle sottoculture giovanili. Dai mods ai casual, passando per gli ultras, qual'è stato il passato e quale sarà il futuro.