Carrello vuoto
Papelitos
22 Ottobre

Scritto e diretto da Quentin Infantino

Gianluca Palamidessi

126 articoli
Mondiale ogni due anni? Sì, per i nostri figli!

«Facciamolo per i nostri figli». È con queste parole che Gianni Infantino, novello Greta Thunberg, si è espresso sull’idea del mondiale ogni due anni – prima un’indiscrezione, poi una voce sempre più insistente, ora addirittura un ultimatum a UEFA e co. fissato per il 20 dicembre prossimo. Dopo aver lasciato la palla ad Arsene Wenger, promotore del cambiamento, è toccato al “nostro” Infantino dare la sterzata definitiva al progetto.

A meno che non si trovi un compromesso. Nelle ultime ore si è parlato infatti di un parallelo e altrettanto inquietante format per il calcio internazionale: il mondiale per club da disputarsi ogni anno non più tra squadre improponibili e la vincitrice della Champions, ma tra 24 squadre provenienti da tutto il mondo – di cui 12 dall’Europa. Un numero curioso, lo stesso delle iniziali aderenti al progetto Superlega.

Non mettiamoci dentro pure la cabala, però, che altrimenti non ne usciamo. Torniamo piuttosto alle ultime dichiarazioni di Infantino, rilasciate al termine del Consiglio Fifa per la riforma del calendario internazionale: «non si tratta di Fifa o Mondiale (lallero, ndr), ma dei nostri figli (sic!)». Sembra di rivedere – e risentire – Gerard Butler in Greenland. L’umanità è a rischio e un meteorite sta per abbattersi sulla terra. Salviamo i nostri figli, non pensiamo alla nostra pellaccia (qui ci sarebbe da aprire un breve paragrafo su La Pelle di Malaparte, ma lasciamo perdere certi riferimenti).

«Dobbiamo proiettarci al futuro, non proteggere il presente», continua Infantino mentre in sottofondo si alza un’epica colonna sonora. Ed è proprio qui, al culmine di un climax scritto e diretto da Quentin Infantino, che il presidente della FIFA dà il meglio di sé:

«Dobbiamo assicurarci che i nostri figli e i figli dei nostri figli (hai capito Gianni, ndr) continuino ad innamorarsi del gioco che tutti amiamo (sguardo sornione/ammiccante alla George Clooney nella celebre pubblicità del caffè)».

Insomma, un’interpretazione drammatica, sentita, da Marc’Aurelio d’Argento – visto che in questi giorni si sta svolgendo il Festival del Cinema di Roma. La giuria chiaramente siamo noi, poveri imbecilli che non sapremmo introdurre al pallone i nostri figli; non sapremmo trasmettergli il valore culturale e sociale, religioso persino, del calcio, né saremmo in grado di procurarci una sfera fatta di stracci o pezzi di scotch, di carta o polistirolo, per giocare con loro. Ma Infantino l’ha capito o no qual è il segreto del calcio?

Questa è una battaglia decisiva, signori. Usciamo dallo scherzo per un attimo e guardiamoci negli occhi: vi rendete conto chi sono i padroni di questo meraviglioso sport? Di cosa parla Infantino, quando dice di voler salvare il calcio per i suoi e per i nostri figli – e per i figli dei nostri figli? Quale strana spia gli si accende nel suo cervello per non capire che tutto questo rovina, anziché migliorare, la magia del pallone? Più più più. Sempre di più. Più competizioni, più partite, più nazioni, più stati, più stadi. La mucca è sempre più stanca e il latte sta finendo. Lo hanno fatto notare Maldini e Courtois di recente. Kroos di questi tempi, ma con un anno d’anticipo, già ci aveva visto lungo. Ha comunicato di lasciare la nazionale tedesca dopo l’Europeo e ci era sembrata la scelta di un calciatore viziato. Forse era semplicemente un grido d’allarme.

Promozioni

Con almeno due libri acquistati, un manifesto in omaggio

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Ti potrebbe interessare

Calcio
Ermanno Durantini
7 Settembre

L’essenza della tecnica

Il VAR è ormai entrato nella realtà del nostro calcio. Perché supportarlo, anziché detestarlo.
Calcio
Andrea Muratore
4 Dicembre

Il calcio tra politica e globalizzazione

Come lo sport più bello del mondo è stato plagiato da geopolitica e globalizzazione finanziaria.
Calcio
Marco Armocida
8 Agosto

Lukaku al Chelsea è già Superlega

Sul ponte (italiano) sventola bandiera bianca.
Interviste
Luigi Fattore
9 Giugno

I veri padroni del calcio

Intervista a Marco Bellinazzo, alla scoperta dei rapporti di forza nel mondo del calcio (e non solo).
Editoriali
Andrea Antonioli
9 Marzo

Andrea Agnelli e il Grande Reset

Il teorico dell'irreversibile è tornato a parlare.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
9 Dicembre

Non studio, non lavoro, non guardo la tv

Non vado al cinema, non faccio sport.
Calcio
Michele Di Virgilio
24 Gennaio

Nel nome del VAR

C'è ancora posto per l'uomo (e per il pallone) nell'età della tecnica?
Editoriali
Andrea Antonioli
7 Luglio

Nazionali senza Nazioni

Come la globalizzazione calcistica ha privato il Mondiale della sua essenza.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
22 Maggio

Il caso Mkhitaryan e il silenzio della UEFA

Il lato corrotto del politicamente corretto.
Calcio
Luca Pulsoni
23 Aprile

La Brexit nel calcio di Boris Johnson

Il primo ministro britannico ha deciso la partita.
Calcio
Diego Mariottini
30 Luglio

La regina d’Inghilterra era Geoff Hurst

55 anni fa, l'unica tripletta in una finale mondiale.
Calcio
Gianluca Palamidessi
2 Ottobre

Abolite l’Europa League

Una competizione confusa nella teoria e brutta nella pratica.
Papelitos
Lorenzo Santucci
21 Maggio

La FIFA sapeva tutto

Sulla Superlega Infantino avrebbe fatto il doppio gioco.
Papelitos
Lorenzo Ottone
23 Agosto

Il calcio post-Covid è più finto della Playstation

Quanto è triste alzare una coppa in uno stadio vuoto?
Editoriali
Gennaro Malgieri
2 Dicembre

Perchè il calcio non è solo uno sport

L’irresistibile “calcistizzazione” che ha ormai contagiato tutti gli strati e i ceti sociali, si spiega con un'inconscia e primordiale "spinta comunitaria" che è uno dei fondamenti, probabilmente il più importante, della “nuova” politicità, trascendente le forme tradizionali legate ai partiti e ai movimenti, che si va affermando ovunque.
Calcio
28 Marzo

La feudalizzazione del calcio

Il denaro ha ormai definitivamente subordinato a sé il talento, comportando una sempre più tangibile polarizzazione tra club di prima e seconda fascia.
Altro
Alessio Masala
19 Febbraio

I Francesi hanno inventato (quasi) tutto

FIFA, Coppa Rimet, Pallone d'oro, Coppa dei Campioni, F1 etc.
Editoriali
Niccolò Maria de Vincenti
30 Aprile

Il calcio o cambia o muore

Il nostro manifesto per una rinascita del pallone.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
29 Dicembre

Calciatori, state attenti: meno partite significa meno soldi

Salute contro denaro, chi la spunterà?
Podcast
La Redazione
13 Luglio

Lasciateci il pallone

Due chiacchiere con Francesco Repice.
Papelitos
Sebastiano Caputo
21 Aprile

La solitudine dei vinti e dei vincitori

Il calcio nell'epoca della sua riproducibilità tecnica.
Papelitos
Alberto Fabbri
7 Agosto

Champions League 19/20: prove tecniche di Superlega

E se l'élite europea se ne andasse davvero per conto suo?
Editoriali
Lorenzo Ottone
18 Dicembre

Il calcio liquido e la scomparsa del fattore identitario

Abituiamoci a tifare tutti la stessa squadra: magari una All Star europea.
Recensioni
Gianni Agostinelli
25 Luglio

La partita

Piero Trellini ne “La partita”, suo ultimo libro dedicato a Italia vs Brasile del 1982, parte dal calcio per parlare di vita e di uomini.
Calcio
Daniele Berardi
29 Settembre

Il calcio ai tempi della Play Station

Come la console più famosa del mondo ha cambiato il nostro modo di pensare (e di intendere) il gioco.
Recensioni
Gianluca Palamidessi
25 Novembre

Qatar 2022, l’isola che (non) c’è

Inchiesta dal libro di Gianluca Mazzini.
Calcio
Luca Giannelli
10 Dicembre

Strizza calcio scacciapensieri

Le elites in azione, ma c'è chi pensa ai falli di mano.
Calcio
Gezim Qadraku
10 Marzo

Favola croata

ll meraviglioso cammino della nazionale croata nel mondiale di Francia 98. Una squadra (e una Nazione) che dieci anni prima nemmeno esisteva.
Tifosi
Jacopo Benefico
24 Aprile

I tifosi salveranno il calcio

Il calcio è del suo popolo, non dei consumatori.
Calcio
Gezim Qadraku
31 Agosto

Molto più di uno sport

Cosa ha veramente significato l'affare Neymar (e Mbappè) per la proprietà qatariota del Paris Saint Germain?
Editoriali
Vito Alberto Amendolara
22 Aprile

UEFA e FIFA, non ci sono poteri buoni

Le anime belle non sono credibili.
Calcio
Michelangelo Freda
25 Marzo

Olanda, Belgio e il nuovo calcio transnazionale

La BeNeLeague, una prova tecnica di Superlega.
Papelitos
Matteo Paniccia
25 Luglio

La Uefa vuole schiavi gratis

Per Euro 2020 la Uefa sta raccogliendo volontari da tutto il continente, con lo scopo di “promuovere i valori dello sport”. Cosa aspetti? Iscriviti anche tu!
Calcio
Gianluigi Sottile
1 Ottobre

I campionati non valgono più nulla

Ormai, per le grandi squadre, è solo la Champions il metro della stagione.
Ritratti
Nicola Ventura
7 Febbraio

Niki Lauda

Da pilota computer a uomo che vola alto.
Calcio
Michelangelo Freda
6 Aprile

Fuori i mercanti dal tempio

È ora di finirla con lo strapotere dei procuratori sportivi.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
14 Giugno

Il calcio ha bisogno del TSO

L'Uefa ha costretto la Danimarca a giocare contro la Finlandia.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
20 Aprile

È arrivato Robin Hood

Florentino Perez è venuto a “salvare il calcio”.
Ritratti
Luca Pulsoni
20 Aprile

Pierluigi Collina è stato più di un arbitro

Fenomenologia del più famoso fischietto mondiale.
Storie
Filippo Peci
8 Dicembre

Quando si fermò la storia

Nel 1974 si affrontano Germania Ovest (BRD) e Germania Est (DDR). Inutile dire che, quindici anni prima della caduta del muro, non poteva essere solo una partita di calcio.
Calcio
Luca Pulsoni
25 Novembre

Orfani di Maradona

Un anno senza Diego e al calcio è già successo di tutto.
Calcio
Gianluca Palamidessi
16 Agosto

Dottore chiami un dottore

Tutti contro il PSG. Con qualche anno di ritardo.
Papelitos
Lorenzo Santucci
8 Luglio

Mai più Europeo itinerante

Una formula fallimentare su tutta la linea.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
29 Settembre

Non ditelo a Florentino

Lo Sheriff Tiraspol dà una lezione al Real e ai (pre)potenti del calcio.
Editoriali
Andrea Antonioli
9 Luglio

Il calcio del futuro è con i confini

Nulla è irreversibile, nemmeno la globalizzazione.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
17 Settembre

Perché Lukaku si lamenta del proprio valore a Fifa?

Una questione più seria di quel che sembra.
Storie
Diego Mariottini
15 Dicembre

La sentenza Bosman è stata un autogol

Una riforma che ha stravolto il calcio europeo.
Calcio
Luigi Fattore
18 Febbraio

Il dono della sintesi

Roma '90, Italia-Cecoslovacchia, l'assolo di Roberto Baggio.
Papelitos
Gianluca Palamidessi
19 Agosto

Ci mancava solo la Conference League

La competizione di cui proprio non avevamo bisogno.
Storie
Maurizio Fierro
3 Aprile

Germania 74

Non sempre la copertina è del vincitore.